martedì 27 luglio 2021

TOP DIVIDEND - Dieci società con rating BUY e oltre 25 anni di aumenti dei dividendi


Portafoglio Top Dividend - Incassare una solida rendita mensile crescente investendo in un paniere composto da 10 società internazionali ad elevato dividendo, con un rating BUY da parte degli analisti e una media di oltre 40 anni consecutivi di aumenti delle distribuzioni. In aggiunta ai ricchi dividendi, queste aziende hanno messo a segno performance record in borsa negli ultimi decenni e offrono forti potenziali di crescita per il futuro. In particolare, nel report di oggi investiamo la liquidità disponibile in portafoglio in un leader nel settore assicurativo, che offre secondo gli analisti un potenziale pari a +14,8% per i prossimi 12 mesi, a cui si aggiunge un dividendo di +3,6%, in crescita da 40 anni consecutivi. Il nuovo investimento dovrebbe generare da subito 37 dollari annui di rendita aggiuntiva per il modello.

Dopo l'aggiornamento di martedì scorso dei portafogli Top Analisti e ETF Italia, il report di oggi è interamente dedicato al portafoglio Top Dividend, il nostro modello composto in maniera costante da dieci società internazionali leader per dividendo. Il nuovo portafoglio di oggi conferma rendimenti elevati, con un dividendo medio pari a 4,5% annuo, contro 1,3% dell'indice S&P500, con un massimo di 7,2% annuo per la società con il maggiore dividendo, ad un minimo di 2,6% annuo per la società con il minore dividendo. Questo portafoglio, si propone di generare una rendita crescente, investendo in un paniere di aziende caratterizzate da lunghi track record di aumenti dei dividendi, con un minimo di almeno 25 anni consecutivi di crescite. Su un totale di oltre 8.000 aziende quotate attualmente a Wall Street, solamente 129 società, superano attualmente questo importante parametro di selezione. In sintesi, meno di 2 aziende su 100 sono state capaci di aumentare i dividendi ogni anno, indipendentemente dall'andamento dei cicli economici, recessioni e numerose fasi di debolezza. I dividendi sono denaro contante che le società distribuiscono ogni trimestre ai propri azionisti. Per mantenere trend di aumenti costanti, sono necessari bilanci solidi, supportati da business consolidati e lunghi track record di crescite di utili e ricavi. Senza questi requisiti fondamentali, risulta difficile per le società sostenere aumenti delle distribuzioni per periodi più prolungati, e di fatto la crescita del dividendo costituisce un indicatore di solidità finanziaria di una impresa. Di conseguenza, questa ristretta elite di titoli, ha premiato gli investitori con performance superiori e una volatilità più contenuta rispetto agli indici di borsa. All'interno di questo gruppo, Top Dividend seleziona solamente quelle società con i dividendi più elevati, con una revisione mensile della composizione. Attualmente, i dieci titoli del portafoglio, superano ampiamente il parametro dei 25 anni di aumenti dei dividendi, con una media di oltre 40 anni consecutivi di incrementi.

Portafoglio Top Dividend - Performance da inizio anno

Da inizio 2021, questo portafoglio ha messo a segno una crescita record, con un guadagno pari a +15,5%. In termini monetari, il portafoglio è passato da 72.739 dollari del 1 gennaio 2021, a 84.042 dollari di venerdì scorso, con un incremento di 11.303 dollari, di cui 1.485 dollari (netti da ritenute) derivanti da dividendi incassati.

3

Per visualizzare tutti i titoli PASSA AL LIVELLO 2

4

Su queste basi, proseguiamo con la nostra metodologia, basata sui dividendi e sui fondamentali, con una rigida selezione di un ristretto numero di società internazionali sottovalutate, caratterizzate da business consolidati e crescite pluriennali di utili e ricavi, potenzialmente capaci di generare rendite superiori nel lungo termine, con qualsiasi andamento di mercato. L'investimento in società a crescite dei dividendi è una maratona, che genera risultati superiori negli anni, sfruttando il potente effetto dell'interesse composto. Albert Einstein definiva l'interesse composto come l'ottava meraviglia del mondo, affermando: “Chi lo capisce guadagna, chi non lo capisce paga”. Con un rendimento del 15% anno, un capitale raddoppia ogni cinque anni e quadruplica ogni dieci anni, creando quello che molti definiscono come l'effetto palla di neve. Se prendiamo una piccola palla di neve (dividendi) e la facciamo rotolare giù da una montagna, questa accumulerà progressivamente altra neve diventando sempre più grande fino ad assumere dimensioni enormi (effetto composto).

Top Dividend è un potente e semplice strumento che permette di costruire una elevata rendita passiva, abbinata a potenziali capital gain nel medio lungo termine. Top Dividend è uno dei tre portafogli internazionali inclusi nel servizio online di Secondo Livello e viene elaborato utilizzando un sofisticato sistema di ricerca, in grado di identificare un ristretto gruppo di società, caratterizzate da dividendi periodici attestati ai massimi livelli e fondamentali a sconto rispetto al mercato, con una revisione mensile della composizione. In aggiunta al requisito di dividendo elevato, per appartenere al portafoglio Top Dividend, le società candidate per il portafoglio devono superare un ulteriore rigido parametro di selezione: avere mantenuto un track record di almeno 25 anni consecutivi di crescite dei dividendi, a garanzia della sicurezza e stabilità delle rendite distribuite dal modello. Questo ulteriore criterio conferma il profilo di elevata qualità delle aziende selezionate. Storicamente, le aziende con oltre 25 anni di aumenti dei dividendi, (dividend growth) hanno sistematicamente ottenuto performance superiori al mercato con una minore volatilità, e hanno dimostrato una maggiore capacità di attraversare indenni anche le fasi più difficili dei mercati, come recessioni economiche, crisi politiche, guerre locali e regionali, gravi attentati e shock petroliferi, che si sono alternate di frequente in questi ultimi decenni nel mondo.

L'importanza dei dividendi nel lungo termine e analisi storiche

La nostra strategia di selezione è indirizzata all'investimento in un paniere ristretto di società leader, caratterizzate da quotazioni a sconto e da lunghi track record di crescite dei dividendi, reinvestendo con costanza le cedole incassate e sfruttando il questo modo il potente effetto leva derivante dall'interesse composto. Secondo uno studio realizzato da Hartford Funds e Morningstar, che prende in considerazione 50 anni di borsa Usa (dal 1960 al 2020), un capitale di 10.000 dollari investito nel 1960 sui titoli a dividendo dell'indice S&P500, si è trasformato a fine 2020 in un importo pari a 3.845.730 dollari, considerando il reinvestimento dei dividendi, contro 627.161 dollari senza i dividendi, confermando come nel lungo termine gran parte della ricchezza accumulata sia stata generata proprio dai dividendi, spostando in secondo piano i soli capital gain.

7

Performance e dividendi dal 1871 ad oggi

Considerando l'intero periodo storico del mercato azionario Usa, e analizzando le performance secolari, notiamo che più si allunga l'orizzonte temporale e più i dividendi acquistano maggiore importanza nella determinazione della performance complessiva. Dal gennaio 1871 ad oggi la performance della borsa Usa è stata pari al 4,6% annuo composto senza considerare i dividendi e del 9,2% annuo composto calcolando il reinvestimento dei dividendi. Il potente effetto leva generato dell'interesse composto (effetto palla di neve) ha amplificato in maniera esponenziale i guadagni. Un solo dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 è diventato oggi 917 dollari senza considerare i dividendi e ben 579.889 dollari reinvestendo i dividendi! (fonte dqydi.net)

5

In sintesi, i dividendi sono stati la maggiore componente per la performance complessiva dei mercati azionari nel lungo termine. Con una redditività elevata, e una media di oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti, Top Dividend si propone di ottenere un mix di dividendi e performance superiori nel corso di un intero ciclo di mercato. Vediamo ora nel dettaglio il nuovo portafoglio Top Dividend per il mese in corso.

martedì 20 luglio 2021

Nuovo BUY - Dividendo record 7,3% e potenziali elevati per una delle società più performanti a Wall Street


Approfittando delle quotazioni a sconto e del dividendo particolarmente elevato, attestato al 7,3% annuo sulle attuali quotazioni di borsa, nel report di oggi, inseriamo nel nostro portafoglio Top Analisti una società multinazionale operante in tutto il mondo, posizionata tra le più performanti a Wall Street negli ultimi 60 anni. In soli 8 mesi dal nostro ultimo investimento su questa azienda, il titolo ha già evidenziato una performance di +22%, a cui si aggiungono i ricchi proventi incassati come rendita nel periodo. Per fare spazio al nuovo investimento, vendiamo oggi, l'intera posizione su Carlisle Companies Inc, quotata sul Nyse con simbolo CSL, dopo un rialzo record di +57,4% in soli 12 mesi dal nostro inserimento nel modello del 14/07/2020. Fondata nel lontano 1917 ed oltre 13.000 dipendenti, questa società opera come produttore diversificato di materiali isolanti da costruzione negli Stati Uniti, Europa, Asia, Canada, Messico, Medio Oriente, Africa e a livello internazionale. Dopo il forte boom del settore edile degli ultimi mesi e la brillante performance maturata, il titolo risulta ora potenzialmente sopravvalutato. In questo contesto, gli analisti di Morningstar assegnano al titolo un giudizio di una stella (SELL), in una scala da uno a cinque. Su queste basi, preferiamo vendere realizzando il guadagno conseguito e destinare il controvalore al nuovo investimento ad elevato dividendo di oggi. Questa operazione, dovrebbe generare da subito ulteriori 258 dollari annui di rendita aggiuntiva per il portafoglio, proseguendo nel nostro obiettivo di generare un flusso di entrate da dividendi crescente ogni anno, indipendentemente dalle oscillazioni di breve termine dei mercati azionari.

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 18,2 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,7. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+13,9% (10,9% target medio analisti +3% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 11 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: 52 azioni Carlisle Companies Incorporated, quotata sul Nyse con simbolo CSL e codice Isin US1423391002, pari all'intera posizione sul titolo, con un rialzo record di +57,4% in soli 12 mesi dal nostro inserimento nel modello.

Nuovi acquisti: utilizziamo la liquidità presente nel portafoglio derivante dalla vendita di oggi e acquistiamo PASSA AL LIVELLO 2. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 258 dollari di rendita aggiuntiva. Segue analisi dettagliata del titolo.

Nuovo BUY - Dividendo record 7,3% e potenziali elevati per una delle società più performanti a Wall Street

Principali motivazioni di acquisto: La società distribuisce attualmente un dividendo del 7,27% sulle attuali quotazioni di borsa, uno tra i più elevati fra tutte le blue chip attualmente quotate a Wall Street. In aggiunta, negli ultimi cinque anni la società ha incrementato il dividendo ad un tasso del 9,08% annuo composto. Sulla base del Dividend Discount Model, il metodo che usiamo per la valutazione dei titoli dividend growth, abbiamo applicato per il futuro una stima di crescita più conservativa, e pari al 4% annuo di aumento del dividendo. Anche con questo calcolo più difensivo, otteniamo un potenziale di crescita del titolo pari a +26% rispetto ai valori attuali.

Secondo il professor Jeremy Siegel, professore di finanza alla Wharton University, considerato come uno dei più autorevoli studiosi di mercati azionari, questa società si è classificata nei primi 10 posti assoluti per performance in borsa tra tutte le aziende Usa tra il 1957 e il 2012,  con un guadagno pari a +19,4% annuo composto. I risultati sono stati sorprendenti: un importo di 10.000 dollari investito nel 1957 si è trasformato in un capitale multimilionario pari ad oltre 197 milioni di dollari! La società è presente in modo continuativo nel nostro modello Top Analisti da oltre 12 anni.

Nelle scorse settimane, l'azienda ha comunicato di aver concluso un accordo per la vendita della sua divisione vini per 1,2 miliardi di dollari. Il ricavato della cessione sarà utilizzato dalla società per effettuare un nuovo Buy Back di azioni proprie, con l'obiettivo di accrescere il valore del titolo sul mercato, restituendo capitale agli azionisti in aggiunta al dividendo.

Descrizione del business: Fondata nel lontano 1822, la società è una delle maggiori aziende al mondo per la produzione di sigarette, con alcuni tra i marchi più conosciuti a livello globale, prodotti collegati al tabacco, alimentari, bibite e alcolici, con una ampia gamma di vini da tavola, e spumanti.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili ad un tasso record pari a +11,4% annuo. Per i prossimi 5 anni gli analisti confermano il trend e stimano una crescita annua composta degli utili pari al 4,5% annuo.

Trend del dividendo: La società distribuisce un ricco dividendo del 7,3% annuo, ed ha incrementato la cedola per 51 anni consecutivi. Negli ultimi 5 anni il dividendo è cresciuto ad un tasso di +9,08% anno composto. Il payout risulta sostenibile, e pari al 72%. Negli ultimi anni, il dividendo si è mosso da un minimo del 4% nei periodi di maggiore sopravvalutazione, ad un massimo del 7% nei periodi di maggiore sottovalutazione del titolo. Il dividendo attuale, pari al 7,3% annuo, indica un forte sconto del titolo in borsa. Per tornare in area di sopravvalutazione il titolo dovrebbe quasi raddoppiare dai valori attuali.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a sole 9,8 volte gli utili attesi per il 2021, uno dei livelli più bassi tra tutte le grandi aziende quotate a Wall Street. La capitalizzazione attuale è pari a 87 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 4,2 volte.

Performance in borsa: Dal 30 giugno 1972 ad oggi, il titolo ha messo a segno una performance complessiva record, con un guadagno di +18767% (fonte Morningstar). Il titolo è presente nel nostro portafoglio da settembre 2008, con un rendimento complessivo pari a +98%, a cui si sommano tutti i dividendi percepiti. Nonostante le performance maturate, attualmente il titolo quota oggi ad un livello inferiore del 37% rispetto ai massimi raggiunti a giugno 2017, creando una interessante occasione per accumulare sul titolo a prezzi scontati.

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 18 analisti e broker che seguono il titolo è pari a BUY (2,2) su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un target medio per i prossimi 12 mesi pari a +14% dai livelli attuali, a cui si aggiunge il ricco dividendo atteso pari al 7,3%, per un potenziale complessivo pari a +20,3%.

3

martedì 13 luglio 2021

Dividendo 4,5% e 49 anni consecutivi di aumenti - Forte sconto e potenziali elevati per un leader mondiale nel settore biofarmaceutico

Dopo il nuovo investimento ad elevato rendimento effettuato la scorsa settimana, proseguiamo con il nostro obiettivo di potenziare la rendita del nostro portafoglio Top Analisti, utilizzando la liquidità accumulata nelle ultime settimane, derivante dagli ultimi dividendi incassati. Grazie a questa strategia di costante reinvestimento dei dividendi, il portafoglio continua a generare rendite crescenti anno dopo anno, indipendentemente dall' andamento volatile della borsa nel breve termine, sfruttando il potente effetto dell'interesse composto. Come una piccola palla di neve che rotola giù da una montagna diventando sempre più grande, così le nostre rendite passive stanno crescendo in modo esponenziale, accelerando i tempi verso l'indipendenza finanziaria, ovvero quel punto in cui gli incassi totali da dividendi copriranno interamente le nostre uscite mensili, permettendo di vivere senza dover più lavorare. Anche questa settimana investiamo in una società che sta per distribuire la cedola trimestrale, e quoterà ex dividendo a partire dal giorno 14 luglio. Acquistando oggi, siamo quindi ancora nei tempi per incassare da subito la prossima rata trimestrale che offre un rendimento pari al 4,5% annuo, e sarà messa in pagamento il prossimo 16 agosto. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 52 dollari annui di rendita aggiuntiva per il portafoglio, a cui si aggiunge un forte sconto del 35% in borsa, calcolato sulla base del Dividend Discount Model. Per raggiungere il valore intrinseco calcolato, il titolo offre quindi un potenziale di oltre il 50% dalle attuali quotazioni, in abbinamento al ricco dividendo del 4,5% annuo, in crescita da 49 anni consecutivi. Questa società è presente nel nostro portafoglio dal 2013, con una storia di grande successo. Un capitale di 10.000 dollari investito alla data del nostro primo inserimento nel portafoglio Top Analisti, si è quasi quintuplicato, passando a 47.054 dollari di oggi, considerando i dividendi reinvestiti. Nonostante le crescite sostenute già conseguite, la società offre ancora forti prospettive per i prossimi anni.

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 18,4 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,7. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+11,1% (8,1% target medio analisti +3% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 11 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: utilizziamo la liquidità presente nel portafoglio e derivante dagli ultimi dividendi incassati e acquistiamo oggi PASSA AL LIVELLO 2. Questo nuovo investimento di oggi dovrebbe generare da subito ulteriori 52 dollari annui di rendita aggiuntiva. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi della nuova società che acquistiamo oggi per il portafoglio.

Dividendo 4,5% e 49 anni consecutivi di aumenti - Forte sconto e potenziali elevati per un leader mondiale nel settore biofarmaceutico

Principali motivazioni di acquisto: In una fase di mercato attestata su nuovi massimi storici, è diventato più difficile identificare società ad elevato dividendo che offrano ancora potenziali elevati e multipli a sconto. La nuova società di cui parliamo oggi è presente nel nostro portafoglio Top Analisti dal 2013, con una performance record di +155% sui nostri prezzi medi di carico, e di +370% dal primo acquisto. Nonostante i brillanti risultati, questa azienda risulta ancora fortemente sottovalutata e interessante per ulteriori acquisti, con 24 analisti internazionali che assegnano un rating BUY, e forti potenziali di crescita degli utili e dividendi per i prossimi anni. A conferma delle valutazioni interessanti, Warren Buffett, il leggendario Guru di Wall Street famoso per le sue performance record in borsa, detiene in portafoglio oltre 22 milioni di azioni di questa azienda, con un controvalore di 2,6 miliardi di dollari.

Descrizione del business: Nata come realtà autonoma in seguito ad uno spinoff da Abbott Laboratories, questa società con oltre 47.000 dipendenti opera in 170 paesi del mondo nel settore biofarmaceutico, e produce una vasta gamma di farmaci di ultima generazione, in grado di aiutare le persone a gestire alcune delle più gravi malattie, quali artrite reumatoide, epatite C, psoriasi, morbo di Crohn, Alzheimer e Parkinson, patologie quali immunologia, oncologia, malattie renali croniche e salute delle donne.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili ad un tasso record pari a +21,9% annuo. Per i prossimi 5 anni gli analisti confermano il trend e stimano una crescita annua composta degli utili pari al 4,5% annuo.

Trend del dividendo: La società ha pagato dividendi senza interruzioni dal 1924 ad oggi, ed ha incrementato la cedola per 49 anni consecutivi. Dalla data dello spinoff il dividendo è quasi triplicato, con un incremento di +293% in 8 anni. Alle attuali quotazioni il rendimento è pari ad un ricco 4,5% annuo. Negli ultimi anni, il dividendo si è mosso da un minimo del 2,4% nei periodi di maggiore sopravvalutazione, ad un massimo del 4,5% nei periodi di maggiore sottovalutazione del titolo. Il dividendo attuale, pari al 4,5% annuo, indica un forte sconto del titolo in borsa. Per tornare in area di sopravvalutazione il titolo dovrebbe quasi raddoppiare dai valori attuali.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a sole 7,7 volte gli utili attesi per il 2021, uno dei livelli più bassi tra tutti i big del settore farmaceutico. La capitalizzazione attuale è pari a 190 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 4,1 volte.

Performance in borsa: Considerando il reinvestimento dei dividendi incassati, dal 1 gennaio 2013, il titolo vanta una performance complessiva record pari a +335%, contro +235% dell'indice S&P500, ed è attualmente una delle posizioni più rilevanti del modello come incidenza percentuale.

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 24 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2 (BUY) su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un potenziale pari a +6,4% per i prossimi 12 mesi.

3

Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo. Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 5,2 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: 5% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita prevista per gli utili nei prossimi anni.

3) Tasso di sconto applicato: 8% annuo

4

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 182 dollari. Considerando le ultime quotazioni di borsa pari a 116,58 dollari, il titolo presenta un forte sconto pari al 35,9% rispetto al valore calcolato. Sulla base di queste valutazioni, acquistiamo oggi il titolo, come partecipazione chiave per il nostro portafoglio Top Analisti.

martedì 6 luglio 2021

Dividendo record 7,6% e 23 anni consecutivi di incrementi - Nuova società sottovalutata con forti prospettive di crescita per i prossimi mesi


La nuova società che acquistiamo oggi per il nostro portafoglio, quoterà ex dividendo a partire dal giorno 8 luglio. Siamo quindi nei tempi per incassare da subito la prossima rata trimestrale che offre un rendimento pari al 7,6% annuo, e sarà messa in pagamento il prossimo 24 agosto. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 90 dollari annui di rendita aggiuntiva, a cui si aggiunge un ricco potenziale di quasi il 30% per i prossimi 12 mesi, secondo i 6 analisti internazionali che seguono il titolo.

Come di consueto, iniziamo il primo report del mese di luglio con l'analisi dei dividendi del mese precedente per il nostro portafoglio Top Analisti. Complessivamente, nel mese di giugno 2021 abbiamo incassato un totale di 23 dividendi, per un controvalore complessivo pari a 4.846 dollari. Dal 2010 ad oggi, i dividendi incassati hanno contribuito per oltre  37% della performance complessiva del portafoglio, con un incremento della rendita di quasi il 100% nel periodo. Grazie alle crescite costanti delle entrate, e al potente effetto leva generato dall'interesse composto, il rendimento attuale dei dividendi rapportato ai nostri prezzi di medi carico (yield on cost) ammonta oggi ad un significativo 8,2% annuo, rispetto al 3% annuo calcolato sugli attuali prezzi di borsa e all'1,3% annuo dell'indice S&P500. Complessivamente, il totale dei dividendi incassati negli ultimi 11 anni è stato quasi pari all'intero capitale originariamente investito. A questo dato si aggiungono tutte le forti plusvalenze realizzate nel periodo.

2

Calendario Portafoglio Top Analisti luglio 2021

Il mese di luglio appena iniziato si preannuncia ricco di eventi per il portafoglio. Dopo la chiusura del secondo trimestre è iniziata da subito la stagione delle trimestrali a Wall Street. Complessivamente, gli analisti si attendono un miglioramento degli utili, sulla scia del buon andamento dell'economia americana, con il Pil Usa salito di +6,4% nei primi tre mesi del 2021. Su queste basi, ben 11 società appartenenti al nostro modello hanno annunciato la pubblicazione dei dati nel mese corrente. La scorsa settimana è stata la volta di Walgreens Boots Alliance, quotata sul Nasdaq con simbolo WBA. Fondata nel 1901 ed oltre 400.000 dipendenti, questa multinazionale gestisce un network globale di oltre 20.000 farmacie nel mondo in 25 paesi, situate tra Stati Uniti, Irlanda, Norvegia, Svezia, Olanda, Regno Unito, Italia e in Cina, uno dei mercati più promettenti a livello globale, dove la società gestisce la più grande rete di farmacie, con circa 5.000 punti vendita. La divisione europea di questa azienda, con 350 centri di distribuzione in 19 paesi, è uno dei più grossi distributori farmaceutici e fornisce medicinali, altri prodotti sanitari e servizi a oltre 110.000 farmacie, medici, centri sanitari e ospedali. Walgreens ha somministrato finora oltre 25 milioni di vaccinazioni Covid-19. Nell'ultimo trimestre, la società ha registrato ricavi pari a 34 miliardi, in crescita del 10,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, con utili pari a 1,27 dollari per azione, contro una perdita di 2,05 dollari del 2020. Sulla base dei risultati ottenuti, la società ha alzato le stime di circa il 10% per gli utili dell'anno in corso. Walgreens vanta un eccezionale track record di ben 46 anni consecutivi di aumenti dei dividendi e offre un rendimento del 3,9% sulle attuali quotazioni di borsa. Con un price earning pari a sole 9 volte gli utili e buone prospettive per i prossimi trimestri, riconfermiamo il nostro giudizio BUY sul titolo, come partecipazione chiave del nostro modello Top Analisti. Riportiamo qui di seguito la tabella dei principali eventi del portafoglio nel mese di luglio:

Per visualizzare la tabella completa PASSA AL LIVELLO 2

7

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 18,3 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,7. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+10,9% (7,9% target medio analisti +3% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 11 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: Utilizziamo la liquidità derivante dagli ultimi dividendi incassati e acquistiamo in apertura di mercato PASSA AL LIVELLO 2. Questo nuovo investimento di oggi dovrebbe generare da subito ulteriori 90 dollari annui di rendita aggiuntiva. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi della nuova società che acquistiamo oggi per il portafoglio.

Dividendo record 7,6% e 23 anni consecutivi di incrementi - Nuova società sottovalutata con forti prospettive di crescita per i prossimi mesi

Con oltre 100 anni di storia, questa multinazionale già nel 1912 risultava tra le dodici società con la maggiore capitalizzazione di borsa. L'azienda vanta un portafoglio di oltre 200 marchi, occupa una posizione solida in tutti i paesi nei quali opera, ed è leader del settore in oltre 60 mercati. Negli ultimi dieci anni, la società ha registrato un aumento di circa il 50% della propria quota di mercato a livello mondiale, raggiungendo il 13% circa, posizionandosi così al secondo posto su scala internazionale nel suo settore. Nonostante le forti crescite del business il titolo quota oggi ad un livello inferiore di oltre 40% rispetto ai massimi toccati nel 2017, muovendosi in controtendenza rispetto al mercato e creando una interessante opportunità di investimento a prezzi scontati. In aggiunta, l'azienda distribuisce un dividendo del 7,6% annuo, corrisposto in rate trimestrali.

Descrizione del business: Con oltre 65.000 dipendenti e vendite in 180 paesi del mondo, questa società è uno dei maggiori operatori mondiali nel settore del tabacco, con vendite annue di circa 705 miliardi di sigarette ed alcuni dei marchi più diffusi a livello globale. L'azienda è l’unico Gruppo internazionale che s'interessi attivamente anche alla coltivazione del tabacco, collaborando con migliaia di agricoltori in tutto il mondo. Le aziende del Gruppo adottano programmi che prevedono l’assistenza diretta ai coltivatori se questi non dispongono di altri aiuti. Tali programmi riguardano in particolare il supporto agronomico e interventi volti all’adozione di best practices in materia di salvaguardia ambientale. Negli ultimi anni, le aziende del Gruppo hanno acquistato approssimativamente 440.000 tonnellate di tabacco, prodotto da circa 200.000 coltivatori.

martedì 29 giugno 2021

Dieci società ad elevato dividendo con rating BUY e oltre 25 anni di aumenti della cedola


Portafoglio Top Dividend - Costruire una solida rendita mensile crescente investendo in un paniere composto da 10 società internazionali ad elevato dividendo, con un rating BUY da parte degli analisti e una media di oltre 40 anni consecutivi di aumenti delle distribuzioni. In aggiunta ai ricchi dividendi, queste aziende hanno messo a segno performance record in borsa negli ultimi decenni e offrono forti potenziali di crescita per il futuro.

Dopo l'aggiornamento di martedì scorso dei portafogli Top Analisti e ETF Italia, il report di oggi è interamente dedicato al portafoglio Top Dividend, il nostro modello composto in maniera costante da dieci società internazionali leader per dividendo. La nuova selezione di oggi conferma rendimenti elevati, con un dividendo medio pari a 4,6% annuo, contro 1,3% dell'indice S&P500, con un massimo di 7,2% annuo per la società con il maggiore dividendo, ad un minimo di 2,6% annuo per la società con il minore dividendo. Questo portafoglio, si propone di generare una rendita crescente, investendo in un paniere di aziende caratterizzate da lunghi track record di aumenti dei dividendi, con un minimo di almeno 25 anni consecutivi di crescite. Su un totale di oltre 8.000 aziende quotate attualmente a Wall Street, solamente 129 società, superano attualmente questo importante parametro di selezione. In sintesi, meno di 2 aziende su 100 sono state capaci di aumentare i dividendi ogni anno, indipendentemente dall'andamento dei cicli economici, recessioni e numerose fasi di debolezza. I dividendi sono denaro contante che le società distribuiscono ogni trimestre ai propri azionisti. Per mantenere trend di aumenti costanti, sono necessari bilanci solidi, supportati da business consolidati e lunghi track record di crescite di utili e ricavi. Senza questi requisiti fondamentali, risulta difficile per le società sostenere aumenti delle distribuzioni per periodi più prolungati, e di fatto la crescita del dividendo costituisce un indicatore di solidità finanziaria di una impresa. Di conseguenza, questa ristretta elite di titoli, ha premiato gli investitori con performance superiori e una volatilità più contenuta rispetto agli indici di borsa. All'interno di questo gruppo, Top Dividend seleziona solamente quelle società con i dividendi più elevati, con una revisione mensile della composizione. Attualmente, i dieci titoli del portafoglio, superano ampiamente il parametro dei 25 anni di aumenti dei dividendi, con una media di oltre 40 anni consecutivi di incrementi.

Portafoglio Top Dividend - Performance ultimo mese

Dall'ultimo aggiornamento del 1 giugno scorso, il portafoglio Top Dividend ha evidenziato un andamento stabile, attestandosi sui livelli del mese precedente, con 306,99 dollari (netti da imposte) incassati come dividendi (sei cedole incassate nel mese).

6

Portafoglio Top Dividend - Performance da inizio anno

Da inizio 2021, questo portafoglio ha messo a segno una crescita record, con un guadagno pari a +17,3%, contro +14% dell'indice S&P500. In termini monetari, il portafoglio è passato da 72.739 dollari del 1 gennaio 2021, a 85.282 dollari di venerdì scorso, con un incremento di 12.543 dollari, di cui 1.271 dollari derivanti da dividendi incassati. (vedi grafico sotto).

2

5

Su queste basi, proseguiamo con la nostra metodologia, basata sui dividendi e sui fondamentali, con una rigida selezione di un ristretto numero di società internazionali sottovalutate, caratterizzate da business consolidati e crescite pluriennali di utili e ricavi, potenzialmente capaci di generare rendite superiori nel lungo termine, con qualsiasi andamento di mercato. L'investimento in società a crescite dei dividendi è una maratona, che genera risultati superiori negli anni, sfruttando il potente effetto dell'interesse composto. Albert Einstein definiva l'interesse composto come l'ottava meraviglia del mondo, affermando: “Chi lo capisce guadagna, chi non lo capisce paga”. Con un rendimento del 15% anno, un capitale raddoppia ogni cinque anni e quadruplica ogni dieci anni, creando quello che molti definiscono come l'effetto palla di neve. Se prendiamo una piccola palla di neve (dividendi) e la facciamo rotolare giù da una montagna, questa accumulerà progressivamente altra neve diventando sempre più grande fino ad assumere dimensioni enormi (effetto composto).

Top Dividend è un potente e semplice strumento che permette di costruire una elevata rendita passiva, abbinata a potenziali capital gain nel medio lungo termine. Top Dividend è uno dei tre portafogli internazionali inclusi nel servizio online di Secondo Livello e viene elaborato utilizzando un sofisticato sistema di ricerca, in grado di identificare un ristretto gruppo di società, caratterizzate da dividendi periodici attestati ai massimi livelli e fondamentali a sconto rispetto al mercato, con una revisione mensile della composizione. In aggiunta al requisito di dividendo elevato, per appartenere al portafoglio Top Dividend, le società candidate per il portafoglio devono superare un ulteriore rigido parametro di selezione: avere mantenuto un track record di almeno 25 anni consecutivi di crescite dei dividendi, a garanzia della sicurezza e stabilità delle rendite distribuite dal modello. Questo ulteriore criterio conferma il profilo di elevata qualità delle aziende selezionate. Storicamente, le aziende con oltre 25 anni di aumenti dei dividendi, (dividend growth) hanno sistematicamente ottenuto performance superiori al mercato con una minore volatilità, e hanno dimostrato una maggiore capacità di attraversare indenni anche le fasi più difficili dei mercati, come recessioni economiche, crisi politiche, guerre locali e regionali, gravi attentati e shock petroliferi, che si sono alternate di frequente in questi ultimi decenni nel mondo.

L'importanza dei dividendi nel lungo termine e analisi storiche

La nostra strategia di selezione è indirizzata all'investimento in un paniere ristretto di società leader, caratterizzate da quotazioni a sconto e da lunghi track record di crescite dei dividendi, reinvestendo con costanza le cedole incassate e sfruttando il questo modo il potente effetto leva derivante dall'interesse composto. Secondo uno studio realizzato da Hartford Funds e Morningstar, che prende in considerazione 50 anni di borsa Usa (dal 1960 al 2020), un capitale di 10.000 dollari investito nel 1960 sui titoli a dividendo dell'indice S&P500, si è trasformato a fine 2020 in un importo pari a 3.845.730 dollari, considerando il reinvestimento dei dividendi, contro 627.161 dollari senza i dividendi, confermando come nel lungo termine gran parte della ricchezza accumulata sia stata generata proprio dai dividendi, spostando in secondo piano i soli capital gain.

7

Performance e dividendi dal 1871 ad oggi

Considerando l'intero periodo storico del mercato azionario Usa, e analizzando le performance secolari, notiamo che più si allunga l'orizzonte temporale e più i dividendi acquistano maggiore importanza nella determinazione della performance complessiva. Dal gennaio 1871 ad oggi la performance della borsa Usa è stata pari al 4,6% annuo composto senza considerare i dividendi e del 9,2% annuo composto calcolando il reinvestimento dei dividendi. Il potente effetto leva generato dell'interesse composto (effetto palla di neve) ha amplificato in maniera esponenziale i guadagni. Un solo dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 è diventato oggi 917 dollari senza considerare i dividendi e ben 579.889 dollari reinvestendo i dividendi! (fonte dqydi.net)

5

In sintesi, i dividendi sono stati la maggiore componente per la performance complessiva dei mercati azionari nel lungo termine. Con una redditività elevata, e una media di oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti, Top Dividend si propone di ottenere un mix di dividendi e performance superiori nel corso di un intero ciclo di mercato. Vediamo ora nel dettaglio il nuovo portafoglio Top Dividend per il mese in corso.

martedì 22 giugno 2021

Dividendo 4,4% e 12 anni consecutivi di aumenti della cedola per un leader del settore assicurativo negli Stati Uniti e in Europa


La nuova società che acquistiamo oggi per il nostro portafoglio, ha appena annunciato un aumento di +5,3% del dividendo trimestrale, portando a 12 anni consecutivi di incrementi della cedola. Dopo la decisione, il rendimento del titolo passa ora al 4,4% annuo sugli attuali prezzi di borsa. In aggiunta, secondo le nostre valutazioni in base al Dividend Discount Model, il titolo presenta attualmente uno sconto del 37% rispetto al valore intrinseco calcolato. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 84 dollari annui di rendita aggiuntiva per il portafoglio.

Dopo diverse settimane consecutive di rialzi dei principali listini azionari internazionali, le ultime sedute sono state caratterizzate da flessioni generalizzate degli indici, dopo i recenti annunci da parte della Fed su possibili aumenti dei tassi di interesse nel prossimo biennio, per cercare di contrastare le spinte inflazionistiche, dovute alle forti crescite economiche a livello globale. In base alle ultime dichiarazioni della Fed, il mercato si attende ora almeno due rialzi dei tassi entro il 2023. Su queste basi, venerdì scorso il Dow Jones ha ceduto bruscamente, con un calo dell'1,6%, pari a oltre 500 punti, per chiudere la quinta seduta consecutiva di ribassi. L'indice è sceso di oltre il 3% rispetto alla settimana precedente, registrando la peggiore performance settimanale da ottobre. L'indice S&P 500 ha confermato i ribassi, per chiudere in calo dell'1,3%, mentre il Nasdaq è sceso dello 0,9%. Contestualmente, abbiamo assistito ad un forte rialzo del dollaro nei confronti dell'euro, con una crescita di oltre il 2% nella settimana, che ha compensato parzialmente le flessioni degli indici azionari. In questo contesto, approfittiamo della fase di debolezza, per reinvestire oggi una parte della liquidità disponibile nel portafoglio TOP Analisti, derivante dagli ultimi dividendi incassati, su una società assicurativa internazionale, che offre rendimenti elevati e forti potenziali di crescita per i prossimi anni. In questo modo, proseguiamo con la nostra strategia di aumento della rendita complessiva generata dal portafoglio. Grazie a questi costanti incrementi, Top Analisti ha ottenuto brillanti risultati negli ultimi 12 mesi. Secondo il portale Tipranks, che monitorizza le performance di oltre 400.000 portafogli internazionali, il nostro modello si è classificato ai primi posti, ottenendo il rating massimo di cinque stelle, con una percentuale di successo del 93% e una performance media di +30,05% per ciascuna transazione effettuata.

6

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,1% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 18 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,7. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+13,4% (10,3% target medio analisti +3,1% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 11 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2.

Nuovi acquisti: utilizziamo parte della liquidità derivante dagli ultimi dividendi incassati e acquistiamo PASSA AL LIVELLO 2. Questa operazione dovrebbe generare da subito ulteriori 84 dollari annui di rendita aggiuntiva. Segue analisi dettagliata del titolo.

Dividendo 4,4% e 12 anni consecutivi di aumenti della cedola per un leader del settore assicurativo negli Stati Uniti e in Europa

Principali motivazioni di acquisto: Nelle scorse settimane, questa società ha annunciato un aumento di +5,3% del dividendo trimestrale, portando a 12 anni consecutivi di incrementi della cedola. Dopo la decisione, il rendimento del titolo passa ora al 4,4% annuo sugli attuali prezzi di borsa. In aggiunta, l'azienda ha comunicato l'intenzione di proseguire con un piano di buy back, ovvero acquisti sul mercato di azioni proprie, a sostegno del rafforzamento dell'utile per azione e mostrando una grande attenzione verso i propri soci. Dopo una lunga corsa del titolo, con una crescita di oltre il 60% dal nostro inserimento nel portafoglio TOP Analisti a maggio dello scorso anno, il titolo ha evidenziato una flessione del 9,4% nell'ultima settimana, sulla scia della debolezza del comparto assicurativo, creando una interessante opportunità per ulteriori acquisti. Secondo le nostre valutazioni in base al Dividend Discount model, il titolo presenta attualmente uno sconto del 37% rispetto al valore intrinseco calcolato.

martedì 15 giugno 2021

Nuovo BUY - Un leader globale nel settore della casa - 59 anni consecutivi di crescite dei dividendi e performance record in borsa


Nel report di oggi aumentiamo l'esposizione su una delle società di maggiore successo nel settore dei prodotti per la casa negli Stati Uniti e Canada. L'azienda è il leader assoluto nei negozi "fai da te", con 2000 punti vendita e una lunga storia di performance record in borsa, sulla scia del grande boom del settore casa negli Usa. La società vanta un primato di ben 59 anni consecutivi di crescite dei dividendi e un rendimento del 16,8% annuo composto dal 1995 ad oggi.

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da quotazioni attestate sui massimi per i nostri portafogli, beneficiando del buon andamento di Wall Street, con l'indice S&P500 che ha chiuso venerdì scorso a 4.247,44 punti, segnando un nuovo record storico. In particolare, 17 società appartenenti al nostro portafoglio Top Analisti hanno evidenziato crescite settimanali superiori al 2%. Tra queste, spicca il nuovo balzo in avanti di Energy Transfer LP, quotata sul Nyse con simbolo ET, con un guadagno di +4,8%, a cui si somma il rialzo di +8,9% della settimana precedente, portando il guadagno complessivo da inizio 2021 a +87,2%, e confermandosi come il titolo più performante del portafoglio negli ultimi mesi. In aggiunta, la società distribuisce un dividendo elevato, pari al 5,4% annuo. Fondata nel 2002 ed oltre 11.000 dipendenti, questa azienda possiede e gestisce circa 15.000 chilometri di gasdotti per il trasporto di gas naturale, tre impianti di stoccaggio di gas naturale in Texas, e circa 19.600 chilometri di metanodotti che collegano diversi stati. Possiede inoltre circa 7.600 chilometri di gasdotti NGL (gas naturale liquido), impianti di frazionamento e stoccaggio di NGL e propano, con una capacità di stoccaggio di circa 45 milioni di barili. Nonostante i forti progressi degli ultimi mesi, il titolo offre ancora buoni potenziali di crescita. Attualmente, 11 analisti internazionali che seguono la società assegnano un rating STRONG BUY (1,1) con un target medio pari a +14,5% dalle attuali quotazioni. In aggiunta, gli analisti di Morningstar attribuiscono al titolo il rating massimo di cinque stelle con un potenziale pari a +63% rispetto al valore intrinseco calcolato.

In evidenza nella settimana anche Cardinal Health Inc, quotata sul Nyse con simbolo CAH, con un guadagno pari a +4,9%. Fondata nel 1979 e circa 50.000 dipendenti, la società opera in oltre 60 paesi del mondo ed è uno dei tre maggiori distributori di farmaci di marca e generici negli Stati Uniti. Attualmente l'azienda serve ogni giorno oltre 100.000 centri di assistenza sanitaria tra cui l'85% degli ospedali americani, cliniche, oltre 24.000 farmacie, supermercati, studi medici ed altri operatori specializzati, con ricavi annuali per 156 miliardi di dollari. La società distribuisce un dividendo pari al 3,3% annuo, in crescita da 26 anni consecutivi. Attualmente, 16 analisti internazionali che seguono la società assegnano un rating HOLD (2,6) con un target medio pari a +6,3% dalle attuali quotazioni.

Nuova assegnazione azioni Organon & Co. (OGN)

Nei giorni scorsi, la società farmaceutica Merck, quotata sul Nyse con simbolo MRK, presente da tempo nel nostro portafoglio Top Analisti, ha dato corso a uno spin off della sua divisione farmaci per la salute della donna, creando una nuova società indipendente. Si tratta di Organon & Co, quotata sul Nyse con simbolo OGN. Gli azionisti Merck hanno ricevuto una nuova azione Organon ogni 10 azioni Merck possedute al 3 giugno 2021 (non vengono quindi considerate le ultime azioni Merck che abbiamo acquistato dopo quella data). Su queste basi, ci sono state assegnate 11 azioni Organon, che sono state caricate in portafoglio la scorsa settimana. Nasce quindi un nuovo colosso farmaceutico globale, con una presenza in 140 Paesi, 6 siti produttivi,  9mila dipendenti e 6,5 miliardi di fatturato di cui il 75% generato al di fuori degli Stati Uniti. Si tratta della prima azienda globale che mette al centro la salute femminile in ogni fase della vita. La nuova società può contare su oltre 60 farmaci per la salute riproduttiva della donna, prodotti biosimilari e farmaci consolidati con una lunga esperienza sul mercato. Per il momento, manteniamo in portafoglio i nuovi titoli ricevuti, riservandoci ulteriori analisi nelle prossime settimane.

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 18,6 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,8. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+9,1% (6,1% target medio analisti +3,0% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 11 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2, destinando il controvalore al nuovo ingresso di oggi nel portafoglio.

Nuovi acquisti: utilizziamo la liquidità disponibile derivante dalla vendita e acquistiamo PASSA AL LIVELLO 2. Segue analisi dettagliata della società.

Nuovo BUY - Un leader globale nel settore della casa - 59 anni consecutivi di crescite dei dividendi e performance record in borsa

Questa società è presente da tempo nel nostro portafoglio Top Analisti, e vanta risultati storici record in termini di performance e crescite dei dividendi. Un importo di 10.000 dollari investiti nel 1995 si è trasformato oggi in un capitale di 566.342 dollari, con un guadagno complessivo pari a +5562% e un rendimento pari a 16,8% annuo composto. Nonostante i risultati record, le prospettive per il futuro rimangono brillanti e questo investimento costituisce uno dei nostri titoli favoriti per i prossimi anni.

Descrizione del business: Fondata nel 1946 ed oltre 300.000 dipendenti, questa società opera come leader nel settore della casa negli Stati Uniti, Canada e Messico e serve oltre 17 milioni di clienti ogni settimana, con ricavi annui per 94 miliardi di dollari. E' uno dei più importanti operatori a livello mondiale ed offre una vasta gamma di prodotti per la manutenzione, la riparazione, ristrutturazione e la decorazione della casa, tra i quali legname, materiali da costruzione, utensili e ferramenta, elettrodomestici, accessori di design, impianti idraulici ed elettrici, articoli per il prato e il giardino, vernici, lavorazioni in legno, pavimenti e cucine. Offre inoltre i servizi di installazione tramite appaltatori indipendenti in varie categorie di prodotti e servizi di riparazione in garanzia e fuori garanzia. L'azienda vende i propri prodotti ai proprietari di abitazioni, affittuari, clienti professionali e clienti al dettaglio. Attualmente la società opera tramite una rete capillare di 2.000 negozi di proprietà e attraverso due importanti siti online e applicazioni mobili.

Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 59 anni consecutivi, classificandosi tra le prime 20 aziende quotate a Wall Street con simili primati. Il dividendo attuale è pari al 1,68% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 29%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo di 1,2% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari a 1,68% annuo, indica una quotazione del titolo a in linea rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare del 40% dai livelli attuali. Negli ultimi 10 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 18,9% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi livelli di crescita conseguiti nell’ultimo decennio, tra dieci anni il dividendo potrebbe già raggiungere il 10% sugli attuali prezzi di borsa. .

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili con una crescita media del 15,8% annuo composto. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano una crescita annua composta degli utili pari al 19,1% annuo.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 16 volte gli utili attesi per il 2021. La capitalizzazione attuale è pari a 135 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 1,4 volte.

Performance in borsa: Dal 30 giugno 1972 ad oggi il titolo ha messo a segno risultati record, con un rendimento complessivo pari a +34888%, nove volte in più rispetto all'indice S&P500 (+3864%) nello stesso periodo (fonte Morningstar).

2

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 29 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 1,8 BUY su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un target medio per i prossimi 12 mesi pari a +19,6% dalle attuali quotazioni di borsa, a cui si aggiunge il dividendo pari a 1,7%, per un total return previsto pari a +21,3%.

martedì 8 giugno 2021

11 anni consecutivi di aumenti dei dividendi e forti potenziali per i prossimi anni - La società farmaceutica preferita dai grandi investitori internazionali


I due nuovi investimenti di oggi produrranno da subito ulteriori 120 euro annui di dividendi per i nostri portafogli, contribuendo in questo modo alla lunga corsa verso la costruzione di una rendita passiva crescente. Approfittando delle quotazioni a sconto, nel report odierno investiamo in una importante azienda farmaceutica internazionale, con una storia di 11 anni consecutivi di aumenti dei dividendi e forti potenziali di crescita per il futuro. Nella seconda parte del report, acquistiamo un particolare ETF azionario, che investe nelle 100 società mondiali con i dividendi più elevati, e offre una ricca cedola cumulativa vicina al 5% annuo.

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da nuovi massimi per i nostri portafogli, sulla scia del buon andamento di Wall Street, che ha chiuso venerdì scorso a 4229,89 punti. In questo contesto, ben 14 società appartenenti al nostro modello Top Analisti hanno messo a segno nella settimana guadagni superiori al 2%. Al primo posto, con un rialzo settimanale di +8,9% troviamo Energy Transfer LP, quotata sul Nyse con simbolo ET, che porta il guadagno complessivo da inizio 2021 a +78,5%, confermandosi come il titolo più performante del portafoglio negli ultimi mesi. Avevamo puntualmente previsto questo trend di forte rialzo, segnalando Energy Transfer nel report iniziale del 5 gennaio scorso come il più promettente per il 2021. Ci auguriamo che i nostri lettori e abbonati abbiano seguito l'indicazione di gennaio e possano oggi condividere con noi il buon risultato ottenuto. In aggiunta, la società distribuisce un dividendo elevato, pari al 5,6% annuo. Fondata nel 2002 ed oltre 11.000 dipendenti, questa azienda possiede e gestisce circa 15.000 chilometri di gasdotti per il trasporto di gas naturale, tre impianti di stoccaggio di gas naturale in Texas, e circa 19.600 chilometri di metanodotti che collegano diversi stati. Possiede inoltre circa 7.600 chilometri di gasdotti NGL (gas naturale liquido), impianti di frazionamento e stoccaggio di NGL e propano, con una capacità di stoccaggio di circa 45 milioni di barili. Nonostante i forti progressi degli ultimi mesi, il titolo offre ancora buoni potenziali di crescita. Attualmente, 11 analisti internazionali che seguono la società assegnano un rating STRONG BUY (1,1) con un target medio pari a +17,5% dalle attuali quotazioni. In aggiunta, gli analisti di Morningstar attribuiscono al titolo il rating massimo di cinque stelle con un potenziale pari a +71% rispetto al valore intrinseco calcolato.

Sul lato opposto, con un calo di oltre 6 punti percentuali nella settimana, troviamo la società farmaceutica Abbott Laboratories, quotata sul Nyse con simbolo ABT, dopo l'annuncio di una diminuzione superiore al previsto dei ricavi nel primo trimestre 2021 da parte dei test rapidi per il Covid 19, segno comunque di un miglioramento dovuto alle vaccinazioni di massa. Abbott resta una delle partecipazioni chiave del portafoglio Top Analisti, con una performance di +153% dal nostro inserimento nel modello. Nonostante il ribasso delle ultime sedute, il titolo risulta ancora leggermente sopravvalutato, con un price earning pari a 22 volte gli utili attesi per l'anno in corso. Attualmente, i 15 analisti che seguono il titolo attribuiscono un rating STRONG BUY (1,3) con un potenziale pari a +16% dalle attuali quotazioni. Eventuali ulteriori storni del titolo, nei prossimi mesi, potrebbero creare una opportunità per mediare i corsi e accumulare su una delle società a dividendo tra le più appetibili del nostro portafoglio. Questa azienda ha generato negli anni enormi ritorni per i suoi azionisti. E' ormai famosa la storia di Grace Groner, denominata "la milionaria della porta accanto". In un popolare  articolo di qualche anno fa, il Chicago Tribune aveva acceso i riflettori sulla morte di Grace Groner (4 aprile 1909 – 19 gennaio 2010), sconosciuta pensionata di un paesino degli Stati Uniti, deceduta all’età di cento anni. Questa storia dovrebbe servire da insegnamento a molti investitori ed è una di quelle testimonianze che fanno riflettere. Dopo il suo decesso, il testamento di Grace rivelava un lascito di una somma record di 7 milioni di dollari ad un college locale con la missione di far studiare i bambini senza possibilità economiche. La sorpresa di tutta la comunità locale fu veramente grande: come aveva potuto accumulare una simile fortuna una persona che aveva vissuto per tutta la vita in grande semplicità in un modesto appartamento con una sola stanza da letto? La risposta venne dagli avvocati che, analizzando i documenti, scoprirono che nel lontano 1935, la signora aveva acquistato soltanto 3 azioni di Abbott Laboratories, società nella quale aveva lavorato per 43 anni, ad un prezzo di 60 dollari ciascuna, per un controvalore complessivo di 180 dollari. Negli anni successivi, Grace  aveva semplicemente reinvestito tutti i dividendi, beneficiando di numerosi split e assegnazioni gratuite di ulteriori azioni. In breve, molto prima della sua morte, questo piccolo investimento si era trasformato in una vera fortuna milionaria. Brava Grace, e grazie per il tuo insegnamento e per quanto hai fatto nella tua vita!

Buone notizie per i nostri portafogli anche dal fronte dei dividendi, che continuano a crescere senza nessun intervento da parte nostra, e solo per il fatto di possedere e mantenere i titoli. Questa è la vera rendita passiva crescente, obiettivo principale dei nostri modelli! Nelle ultime settimane, quattro società presenti nel portafoglio Top Analisti hanno appena annunciato ulteriori aumenti della cedola:

1) Lowe's Companies, Inc. (LOW) - La società ha aumentato il dividendo trimestrale del 33,30% a 80 centesimi per azione, segnando il 59° anno consecutivo di aumenti. Lowe's è riuscita ad incrementare i dividendi a un tasso del 18,90% annuo composto nell'ultimo decennio. Il titolo quota attualmente con un price earning pari a 16 volte e un dividendo pari al 1,7% annuo.

2) Sysco Corporation (SYY) - La società ha aumentato il dividendo trimestrale del 4,40% a 0,47 dollari per azione, segnando il 52° anno consecutivo di aumenti. Sysco è riuscita ad incrementare i dividendi a un tasso del 6,1% annuo composto nell'ultimo decennio. Il titolo quota attualmente con un price earning pari a 23,9 volte e un dividendo pari al 2,3% annuo.

3) Medtronic plc (MDT) - La società ha aumentato il dividendo trimestrale del 8,60% a 0,63 dollari per azione, segnando il 44° anno consecutivo di aumenti. Medtronic è riuscita ad incrementare i dividendi a un tasso del 10% annuo composto nell'ultimo decennio. Il titolo quota attualmente con un price earning pari a 19,6 volte e un dividendo pari al 2% annuo.

4) Unum Group (UNM) - La società ha aumentato il dividendo trimestrale del 5,3% a 0,30 dollari per azione, segnando il 13° anno consecutivo di aumenti. Unum è riuscita ad incrementare i dividendi a un tasso del 12,5% annuo composto nell'ultimo decennio. Il titolo quota attualmente con un price earning pari a 8,1 volte e un dividendo pari al 3,8% annuo.

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Come ogni inizio mese, dedichiamo spazio all'analisi dei dividendi incassati a maggio. A questo proposito, pubblichiamo oggi un riepilogo delle entrate da gennaio a maggio 2021. Per una maggiore chiarezza sul valore effettivo degli incassi maturati, i dati che abbiamo pubblicato sono calcolati al netto di tutte le ritenute applicate (nella gran parte dei casi, ritenuta estera del 15% + ritenuta italiana del 26%, salvo ritenuta estera superiore per Reit, Bdc, e Master Limited Partnership e assenza di ritenuta estera per società inglesi). Su queste basi abbiamo incassato a maggio un controvalore pari a 3150,21 dollari, portando il totale progressivo da inizio 2021 a 16.653,76 dollari. La tabella sotto riporta i dati a matrice, con i totali per singolo titolo. La società che ha contribuito maggiormente alla rendita del portafoglio è stata Brookfield Infrastructure (BIP), presente in portafoglio senza interruzioni da oltre 10 anni, con un totale di dividendi già pagati nella prima parte del 2021, pari a 852,39 dollari, corrispondenti a circa 1700 dollari previsti entro fine anno. Nel lontano report del 21 settembre 2010 investendo su questa azienda per il portafoglio, scrivevamo questo commento: "La prima società di oggi è uno di quei classici titoli a rendita che non dovrebbe mancare in ogni portafoglio diversificato. Si tratta di una holding globale, una sorta di super fondo di investimento che detiene un pacchetto di importanti infrastrutture internazionali produttrici di reddito. Attualmente la società corrisponde una cedola elevata, con un rendimento su base annua pari al 6%. Il management si è posto il target ambizioso di aumentare ogni anno il dividendo dal 3% al 7% per ciascuno dei prossimi 3-5 anni. Calcolando una media di crescita del 5% composto, tra cinque anni  il dividendo dovrebbe salire fino al 7,6%, per toccare quota 15,7% annuo tra dieci anni". Su queste basi avevamo investito (in più volte) sul titolo, con un ammontare complessivo pari a 16.121 dollari. Oggi, calcolando i soli dividendi previsti per tutto il 2021, pari a circa 1700 dollari, il nostro rendimento annuo sul prezzo di carico è pari al 10,5% netto da imposte, a cui si aggiunge una ricca plusvalenza sul titolo pari a +309,44%! Dopo quasi 11 anni, ci fa piacere notare che le previsioni che avevamo fatto per questa società si sono puntualmente avverate e la scelta premiante che abbiamo effettuato su questo titolo conferma l'importanza di mantenere un approccio di lungo termine, indipendentemente dalle oscillazioni degli indici azionari nel breve termine.

Top Analisti - Dividendi 2021 (dollari al netto ritenute)

(per visualizzare tutti i nomi dei titoli PASSA AL LIVELLO 2)

6

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 18,8 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,8. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+9% (6% target medio analisti +3,0% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 11 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2, dopo una fase prolungata di debolezza sul titolo e un dividendo pari a solo 1,1% annuo. Su queste basi preferiamo realizzare, per destinare il controvalore al nuovo ingresso di oggi nel portafoglio.

Nuovi acquisti: utilizziamo la liquidità disponibile derivante dalla vendita e acquistiamo PASSA AL LIVELLO 2. Il differenziale di rendimento del dividendo tra le vendite e il nuovo acquisto dovrebbe generare da subito un aumento di circa 90 dollari annui di rendita da dividendi. Segue analisi dettagliata della società.

11 anni consecutivi di aumenti dei dividendi e forti potenziali per i prossimi anni - La società farmaceutica preferita dai grandi investitori internazionali

Motivazioni di acquisto: Il nuovo investimento di oggi per il nostro portafoglio Top Analisti produrrà da subito ulteriori 90 dollari annui di dividendi, contribuendo in questo modo alla lunga corsa verso una rendita passiva crescente. Secondo le nostre valutazioni basate sul metodo del Dividend Discount Model, questa azienda risulta sottovalutata di quasi il 20% rispetto al suo valore intrinseco. Il dato viene supportato dalle valutazioni degli analisti che seguono la società e che attribuiscono un rating STRONG BUY, con un potenziale medio pari a +26,4% dalle attuali quotazioni di borsa. Il titolo è da tempo al centro dell'attenzione da parte dei grandi investitori internazionali ed è una delle aziende con i target più elevati all'interno del portafoglio Top Analisti.

martedì 1 giugno 2021

Portafoglio Top Dividend - Dieci società ad elevato rendimento ed oltre 40 anni consecutivi di crescite dei dividendi


Portafoglio Top Dividend - Come costruire una solida rendita mensile crescente investendo in un paniere composto da 10 aziende internazionali ad elevato dividendo, con una media di oltre 40 anni consecutivi di aumenti delle distribuzioni. In particolare, nel report di oggi analizziamo tre società leader appena inserite nel nostro portafoglio. In aggiunta ai ricchi dividendi distribuiti, queste aziende hanno messo a segno performance record in borsa negli ultimi decenni e offrono forti potenziali di crescita per il futuro, con un deciso rating BUY da parte degli analisti.

Dopo l'aggiornamento di martedì scorso dei portafogli Top Analisti e ETF Italia, il report di oggi è interamente dedicato al portafoglio Top Dividend, il nostro modello composto in maniera costante da dieci società internazionali leader per dividendo. Questo portafoglio, si propone di generare una rendita crescente, investendo in un paniere di aziende caratterizzate da lunghi track record di aumenti dei dividendi, con un minimo di almeno 25 anni consecutivi di crescite. Su un totale di 8.589 aziende quotate attualmente a Wall Street, solamente 141 società, superano attualmente questo importante parametro di selezione. In sintesi, meno di 2 aziende ogni 100 sono state capaci di aumentare i dividendi ogni anno, indipendentemente dall'andamento dei cicli economici, recessioni e temporanee fasi di debolezza. I dividendi sono denaro contante che le società distribuiscono ogni trimestre ai propri azionisti. Per mantenere trend di aumenti costanti, sono necessari bilanci solidi, supportati da business consolidati e lunghi track record di crescite di utili e ricavi. Senza questi requisiti fondamentali, risulta difficile per le società sostenere aumenti delle distribuzioni per periodi più prolungati, e di fatto la crescita del dividendo costituisce un indicatore di solidità finanziaria di una impresa. Di conseguenza, questa ristretta elite di titoli, ha premiato gli investitori con performance superiori e una volatilità più contenuta rispetto agli indici di borsa. All'interno di questo gruppo, Top Dividend seleziona solamente quelle società con i dividendi più elevati, con una revisione mensile della composizione. Attualmente, i dieci titoli del portafoglio, superano ampiamente il parametro dei 25 anni di aumenti dei dividendi, con una media di oltre 40 anni consecutivi di incrementi.

Portafoglio Top Dividend - Performance ultimo mese

Dall'ultimo aggiornamento del 4 maggio scorso, il portafoglio Top Dividend ha messo a segno un guadagno complessivo pari a 711,69 dollari, pari a +0,8% dal mese precedente, ripartito tra 206,23 dollari incassati come dividendi (tre cedole incassate nel mese) e 505,46 dollari derivanti da incremento di valore.

(per visualizzare tutti i nomi dei titoli PASSA AL LIVELLO 2)

6

Portafoglio Top Dividend - Performance da inizio anno

Da inizio 2021, questo portafoglio ha messo a segno una crescita record, con un guadagno pari a +17,3%, contro +12% dell'indice S&P500. In termini monetari, il portafoglio è passato da 72.739 dollari del 1 gennaio 2021, a 85.316 dollari di venerdì scorso, con un incremento di 12.577 dollari, di cui 964 dollari derivanti da dividendi incassati. (vedi grafico sotto).

4

(per visualizzare tutti i nomi dei titoli PASSA AL LIVELLO 2)

12

Su queste basi, proseguiamo con la nostra metodologia, basata sui dividendi e sui fondamentali, con una rigida selezione di un ristretto numero di società internazionali sottovalutate, caratterizzate da business consolidati e crescite pluriennali di utili e ricavi, potenzialmente capaci di generare rendite superiori nel lungo termine, con qualsiasi andamento di mercato. L'investimento in società a crescite dei dividendi è una maratona, che genera risultati superiori negli anni, sfruttando il potente effetto dell'interesse composto. Albert Einstein definiva l'interesse composto come l'ottava meraviglia del mondo, affermando: “Chi lo capisce guadagna, chi non lo capisce paga”. Con un rendimento del 15% anno, un capitale raddoppia ogni cinque anni e quadruplica ogni dieci anni, creando quello che molti definiscono come l'effetto palla di neve. Se prendiamo una piccola palla di neve (dividendi) e la facciamo rotolare giù da una montagna, questa accumulerà progressivamente altra neve diventando sempre più grande fino ad assumere dimensioni enormi (effetto composto).

Top Dividend è un potente e semplice strumento che permette di costruire una elevata rendita passiva, abbinata a potenziali capital gain nel medio lungo termine. Top Dividend è uno dei tre portafogli internazionali inclusi nel servizio online di Secondo Livello e viene elaborato utilizzando un sofisticato sistema di ricerca, in grado di identificare un ristretto gruppo di società, caratterizzate da dividendi periodici attestati ai massimi livelli e fondamentali a sconto rispetto al mercato, con una revisione mensile della composizione. In aggiunta al requisito di dividendo elevato, per appartenere al portafoglio Top Dividend, le società candidate per il portafoglio devono superare un ulteriore rigido parametro di selezione: avere mantenuto un track record di almeno 25 anni consecutivi di crescite dei dividendi, a garanzia della sicurezza e stabilità delle rendite distribuite dal modello. Questo ulteriore criterio conferma il profilo di elevata qualità delle aziende selezionate. Storicamente, le aziende con oltre 25 anni di aumenti dei dividendi, (dividend growth) hanno sistematicamente ottenuto performance superiori al mercato con una minore volatilità, e hanno dimostrato una maggiore capacità di attraversare indenni anche le fasi più difficili dei mercati, come recessioni economiche, crisi politiche, guerre locali e regionali, gravi attentati e shock petroliferi, che si sono alternate di frequente in questi ultimi decenni nel mondo.

L'importanza dei dividendi nel lungo termine e analisi storiche

La nostra strategia di selezione è indirizzata all'investimento in un paniere ristretto di società leader, caratterizzate da quotazioni a sconto e da lunghi track record di crescite dei dividendi, reinvestendo con costanza le cedole incassate e sfruttando il questo modo il potente effetto leva derivante dall'interesse composto. Secondo uno studio realizzato da Hartford Funds e Morningstar, che prende in considerazione 50 anni di borsa Usa (dal 1960 al 2020), un capitale di 10.000 dollari investito nel 1960 sui titoli a dividendo dell'indice S&P500, si è trasformato a fine 2020 in un importo pari a 3.845.730 dollari, considerando il reinvestimento dei dividendi, contro 627.161 dollari senza i dividendi, confermando come nel lungo termine gran parte della ricchezza accumulata sia stata generata proprio dai dividendi, spostando in secondo piano i soli capital gain.

7

Performance e dividendi dal 1871 ad oggi

Considerando l'intero periodo storico del mercato azionario Usa, e analizzando le performance secolari, notiamo che più si allunga l'orizzonte temporale e più i dividendi acquistano maggiore importanza nella determinazione della performance complessiva. Dal gennaio 1871 ad oggi la performance della borsa Usa è stata pari al 4,6% annuo composto senza considerare i dividendi e del 9,2% annuo composto calcolando il reinvestimento dei dividendi.