martedì 9 agosto 2022

12 anni di crescite record dei dividendi e quotazioni a sconto per il leader mondiale del caffè

Approfittando dei risultati trimestrali migliori delle attese comunicati la scorsa settimana, e delle quotazioni scontate in borsa, nel report di oggi analizziamo nel dettaglio una importante società internazionale operante nel settore del caffè, che offre un mix di dividendi in costante crescita, abbinati a potenziali guadagni per i prossimi anni. Attualmente, la società quota con uno sconto del 19% in borsa rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model). In aggiunta, questa azienda vanta un track record di 12 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, contribuendo alla crescita della rendita complessiva del nostro portafoglio.

Dopo diverse settimane di rally da parte dei principali indici azionari americani, la settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un andamento sostanzialmente piatto, nell'attesa di nuovi dati macroeconomici, potenzialmente in grado di stimolare l'interesse degli investitori. In questo contesto, i nostri portafogli hanno evidenziato buoni andamenti, con 8 titoli appartenenti al modello Top Analisti, in crescita di oltre il 4%. Tra questi, spicca Unum, quotato sul Nyse con simbolo UNM, con un guadagno di +11,5% nella settimana, portando a +74% il progresso da maggio 2020, data del nostro inserimento in portafoglio. Fondata nel lontano 1848 ed oltre 10.000 dipendenti, questa società, tramite le sue controllate, fornisce soluzioni di protezione finanziaria e assicurativa negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Polonia e a livello internazionale. Opera attraverso i segmenti Unum US, Unum International, Colonial Life e Closed Block. La società offre una vasta gamma di prodotti assicurativi, tra cui piani per la previdenza integrativa individuali e collettivi, coperture per le disabilità e invalidità a breve e lungo termine, assicurazioni vita individuali e collettive, coperture integrative e volontarie per infortuni, malattie gravi e cure dentali. Alle attuali quotazioni, la società offre un dividendo pari al 3,6%, in rialzo da 14 anni consecutivi. Il rendimento sale al 6,4% sui nostri prezzi originali di carico (yield on cost). Nonostante i forti progressi, il titolo quota ancora a livelli interessanti, con un price earning pari a sole 7,32 volte gli utili previsti per l'anno in corso e mantiene intatte le prospettive di crescita per i prossimi anni. Su queste basi riconfermiamo il rating BUY su questa società.

Di seguito alcune notizie sui titoli già presenti attualmente nei nostri portafogli:

L’analista Tami Zakaria di J.P. Morgan ha ribadito una valutazione Buy su Caterpillar (CAT), con un obiettivo di prezzo di 205 dollari, pari a +11,2%

L'analista Christopher Raymond di Piper Sandler ha mantenuto un rating Buy su AbbVie (ABBV), con un obiettivo di prezzo di 155 dollari, pari a +11,6%

L'analista David Begleiter di Deutsche Bank ha mantenuto un rating di acquisto su Air Products and Chemicals (APD), con un obiettivo di prezzo di 290 dollari, pari a +12,5%

L'analista Jeff Bernstein di Barclays ha mantenuto una valutazione Buy su Restaurant Brands International (QSR), con un obiettivo di prezzo di 68 dollari, pari a +15,1%

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,2% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 15,8 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,5. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+16,5% (13,3% target medio analisti +3,2% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 11 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,1), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2.

Nuovi acquisti: PASSA AL LIVELLO 2. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi del nuovo titolo.

12 anni di crescite record dei dividendi e quotazioni a sconto per il leader mondiale del caffè

Principali motivazioni di acquisto: Il titolo è presente nel nostro portafoglio senza interruzioni dal 2017, con una performance maturata pari a +53,7%, a cui si aggiungono tutti i dividendi incassati nel periodo. Nonostante i buoni risultati ottenuti, il titolo quota oggi ad un livello inferiore del 29% rispetto ai massimi toccati a luglio dello scorso anno, creando una interessante opportunità di investimento a prezzi scontati. Questa società è stata capace di trasformare una commodity tradizionale come il caffè in uno dei business di maggiore successo a livello globale, con oltre 34.000 punti vendita in tutto il mondo e ricavi in costante crescita negli ultimi anni. Dal 2012 ad oggi il fatturato è più che raddoppiato, passando da 13,2 miliardi ai 30 miliardi attuali, con utili cresciuti di quasi il 200% nel periodo. Dopo un rallentamento nel 2020, dovuto alla pandemia e conseguenti lockdown, la società ha dimostrato una grande capacità di recupero, superando nel 2022 i ricavi del 2019. In aggiunta, la scorsa settimana la società ha annunciato i risultati trimestrali, battendo le stime degli analisti, e registrando utili e ricavi superiori alle attese.

Descrizione del business: Fondata nel 1971 ed oltre 380.000 dipendenti, questa azienda è leader mondiale nella torrefazione e distribuzione di caffè di qualità, con una rete di oltre 34.000 caffetterie in 80 mercati nel mondo. I suoi punti vendita sono diventati nell'immaginario collettivo le mete ideali per una pausa o per un incontro e offrono un servizio breakfast completo, con una ampia gamma di bevande a base di caffè, the e succhi di frutta, prodotti alimentari freschi, pasticcini, snacks, e tramezzini. I negozi di proprietà dell'azienda hanno rappresentato circa l'84% delle entrate dell'anno fiscale 2021, mentre i negozi con licenza hanno rappresentato circa il 10% delle entrate. Le altre vendite hanno costituito il resto. La società divide i suoi ricavi in due segmenti geografici principali: Nord America, con il 70% dei ricavi, e Internazionale, con il 24%. Lo sviluppo del canale al dettaglio rappresenta il resto delle entrate. Gli Stati Uniti sono di gran lunga il più grande mercato dell'azienda, con il 45% del numero di punti vendita complessivi. La Cina è il mercato internazionale più importante, con il 16% dei punti vendita dell'azienda. La società è presente da qualche anno anche in Italia.

Trend del dividendo: La società ha iniziato a distribuire dividendi a partire dal 2010 ed ha incrementato la cedola ogni anno, per 12 anni consecutivi. Il dividendo attuale è pari al 2,3% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 54%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 5 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 15,1% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi tassi di crescita conseguiti nell’ultimo decennio, tra dieci anni il dividendo potrebbe già attestarsi vicini al 10% annuo.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili ad un tasso record di +14,4% annuo. Gli analisti stimano una continuazione del trend positivo, con una crescita annua composta degli utili pari al 7,6% annuo per i prossimi cinque anni.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 21,1 volte gli utili attesi per il 2022, contro una media storica degli ultimi 5 anni pari a 47 volte. La capitalizzazione attuale è pari a 100 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 3,7 volte.

Performance in borsa: Dal 30 giugno 1992 ad oggi il titolo ha messo a segno risultati record, con un rendimento complessivo pari a +24556% confermandosi come uno dei titoli più performanti a Wall Street nel periodo (fonte Morningstar). Nonostante il forte rialzo, il titolo quota oggi ad un livello inferiore del 29% rispetto ai massimi toccati a luglio 2021, creando una interessante finestra di ingresso a prezzi più contenuti.

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 30 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2,4 (BUY) su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell) con un target medio pari a 94,5 dollari e un potenziale pari a +10,2% per prossimi 12 mesi dalle attuali quotazioni di borsa, a cui si aggiunge il dividendo pari al 2,3%, per un total return previsto pari a +12,5%. In aggiunta, nelle ultime settimane gli analisti di Morningstar hanno assegnato al titolo un rating elevato di quattro stelle, con un potenziale pari a +16,6% dal livello intrinseco calcolato.

3

fonte Yahoo Finance

Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo. Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 1,96 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: 8% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita effettiva del 15,1% annuo, ottenuto dalla società negli ultimi 5 anni

4) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

2

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 105,84 dollari. Sulla base delle ultime quotazioni di borsa pari a 85,73 dollari, il titolo presenta uno sconto pari al 19% rispetto al valore calcolato. Sulla base di queste considerazioni, confermiamo questo investimento come una delle posizioni strategiche a forte crescita dei dividendi per il nostro portafoglio Top Analisti.

martedì 2 agosto 2022

Nuovo BUY - 20 anni di aumenti dei dividendi e potenziali elevati per il leader mondiale della difesa

In uno scenario globale di rallentamento economico previsto per i prossimi trimestri, il settore della difesa si muove in controtendenza e rappresenta una fonte stabile di entrate. I governi dei principali paesi del mondo, sono poco propensi a tagliare le spese militari, favorendo in questo modo la stabilità dei ricavi per le aziende operanti nel comparto. Considerata la complessità e delicatezza del business, gli attuali competitor operano in una sorta di oligopolio, rendendo molto difficile l'ingresso sul mercato di nuovi operatori. Alle attuali quotazioni, la società che analizziamo oggi offre un mix di dividendi elevati, forti potenziali di crescita per i prossimi anni e quota con uno sconto del 14% in borsa rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model). In aggiunta, questa azienda vanta un track record di 20 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, contribuendo alla crescita della rendita complessiva del nostro portafoglio.

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un andamento particolarmente sostenuto da parte dei principali indici azionari americani, sulla scia delle pubblicazioni dei risultati migliori delle attese, relativi al secondo trimestre da parte delle grandi multinazionali quotate a Wall Street. In particolare, l'indice S&P500, ha guadagnato il 4,3% nelle ultime cinque sedute, registrando la migliore settimana da novembre 2020. In questo contesto, i nostri portafogli hanno messo a segno consistenti rialzi, con ben 12 titoli in crescita di oltre il 5%. Tra questi, spicca Chevron Corp, quotato sul Nyse con simbolo CVX, con un guadagno di +13,6% nella settimana, portando a +41,7% il progresso da inizio anno, sulla scia dei risultati record registrati nell'ultimo trimestre, grazie al forte aumento del prezzo del petrolio. In aggiunta alle brillanti performance, la società vanta un eccezionale track record con ben 35 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. Nonostante i rialzi, il titolo offre attualmente un dividendo pari al 3,5% e quota oggi a sole 9,8 volte gli utili previsti per l'anno in corso. Attualmente, i 28 analisti che seguono il titolo attribuiscono a Chevron un rating BUY (2,3), con un target medio pari a 175 dollari, e un potenziale pari a +7,2% per i prossimi 12 mesi. Su queste basi, manteniamo il titolo, con una quota pari al 2,6% del portafoglio Top Analisti.

Di seguito alcune notizie sui titoli già presenti attualmente nei nostri portafogli:

L'analista Olivia Tong di Raymond James ha mantenuto un rating Buy su Procter & Gamble (PG), con un obiettivo di prezzo di 175 dollari, pari a +22,2%

L'analista David Motemaden di Evercore ISI ha mantenuto un rating Buy su Chubb (CB), con un obiettivo di prezzo di 234 dollari, pari a +25,1%

L'analista Dara Mohsenian di Morgan Stanley ha mantenuto un rating Buy su Coca-Cola (KO), con un obiettivo di prezzo di 74 dollari, pari a +17,4%

L'analista Jason English di Goldman Sachs ha mantenuto un rating Buy su Colgate-Palmolive (CL), con un obiettivo di prezzo di 89 dollari, pari a +12,6%

L'analista Ivan Feinseth di Tigress Financial ha ribadito un rating Buy su Target (TGT), con un obiettivo di prezzo di 215 dollari, pari a +32%

L'analista Robyn Karnauskas di Truist Financial ha mantenuto un rating Buy su Pfizer (PFE), con un obiettivo di prezzo di 64 dollari, pari a +26,7%

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,2% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 15,8 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,5. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+16,8% (13,6% target medio analisti +3,2% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 11 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,1), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: PASSA AL LIVELLO 2. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi del nuovo titolo.

Nuovo BUY - 20 anni di aumenti dei dividendi e potenziali elevati per il leader mondiale della difesa

Principali motivazioni di acquisto: Operando nel comparto strategico della difesa, questa società fa parte di un settore tradizionalmente più protetto dalle oscillazioni dell'andamento economico, in quanto i suoi ricavi sono in gran parte collegati a commesse governative. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti rappresenta circa il 65% delle entrate della società. Le vendite internazionali rappresentano quasi il 25% delle entrate. Il restante 10% proviene da varie agenzie governative statunitensi. In questo contesto, gli analisti di Morningstar hanno dichiarato: "Consideriamo questa azienda di altissima qualità come l'appaltatore principale della difesa, data la sua alta esposizione nel programma areonautico e nel suo business missilistico. Riteniamo che l'accresciuto contesto di minacce geopolitiche abbia aumentato la domanda di prodotti militari, ricordando agli investitori che il settore della difesa è un'attività a lungo termine".

Descrizione del business: Fondata nel 1912 ed oltre 110.000 dipendenti, questa società è un leader globale nel settore della difesa, sistemi di sicurezza e aerospaziali, e opera in tutto il mondo nella ricerca, progettazione, sviluppo, produzione, integrazione e supporto di sistemi tecnologici avanzati. Opera attraverso quattro segmenti: Aeronautica, Missili e Controllo del Fuoco, Sistemi Rotativi e di Missione e Sistemi Spaziali. Il segmento Aeronautica offre aerei da combattimento e mobilità aerea, veicoli aerei senza equipaggio e tecnologie correlate. Il segmento Missili e Controllo del Fuoco fornisce sistemi di difesa aerea e missilistica, missili tattici e sistemi di armi d'attacco di precisione aria-terra, logistica, sistemi antincendio, supporto alle operazioni di missione, preparazione, supporto ingegneristico e servizi di integrazione, veicoli terrestri con equipaggio e senza equipaggio e soluzioni di gestione dell'energia. Il segmento Sistemi Rotativi di Missione offre elicotteri militari e commerciali, sistemi di missione e combattimento navale e sottomarino, sistemi di missione e sensori per aeromobili rotanti e ad ala fissa; sistemi di difesa missilistica marittima e terrestre, sistemi radar, navi da combattimento, servizi di simulazione e formazione; e sistemi e tecnologie senza equipaggio. Supporta anche i clienti governativi nella sicurezza informatica e fornisce comunicazioni e capacità di comando e controllo attraverso soluzioni di missione per applicazioni di difesa. Il segmento Sistemi Spaziali offre satelliti, sistemi di trasporto spaziale, sistemi missilistici strategici, avanzati e difensivi, sistemi e servizi classificati a sostegno dei sistemi di sicurezza nazionali. Questo segmento fornisce inoltre servizi di rete e integra sistemi spaziali e terrestri per aiutare i propri clienti a raccogliere, analizzare e distribuire in modo sicuro i dati di intelligence critica.

Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con 20 anni consecutivi di aumento dei dividendi. Il dividendo attuale è pari al 2,7% annuo, con un Payout pari al 63%. Negli ultimi 10 anni il dividendo è cresciuto del 11,3% annuo composto. Ipotizzando un proseguimento del trend a questi ritmi, tra dieci anni il rendimento del dividendo sugli attuali prezzi di carico (yield on cost) potrebbe attestarsi al 10% annuo.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili con una crescita media del 15,8% annuo composto. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano una crescita annua composta degli utili pari al 9,6% annuo.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 15,5 volte gli utili attesi per il 2022, contro una media degli ultimi 5 anni pari a 17,5 volte, confermando una sottovalutazione del titolo. La capitalizzazione attuale è pari a 109 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 1,7 volte.

Performance in borsa: Dal 1995 ad oggi  il titolo ha messo a segno risultati record, con un rendimento complessivo pari a +2407%, pari al 12,6% annuo composto. Un importo di 10.000 dollari investiti nel 1995 sono diventati oggi ben 250.837 dollari, contro 116.041 dollari dell'indice S&P500. Nonostante le performance superiori di lungo termine, e gli aumenti a due cifre degli utili messi a segno dalla azienda negli ultimi anni, il titolo non ha partecipato alle recenti crescite della borsa Usa, e quota ora ad un livello inferiore del 12% rispetto ai massimi toccati in aprile 2022, creando una interessante finestra di ingresso per nuovi investimenti.

3

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 18 analisti e broker che seguono il titolo è pari a BUY (2,5), su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un potenziale pari a +11,4% per i prossimi 6-12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo pari a 2,7%, per un Total Return previsto di +14,1%. In aggiunta, nelle ultime settimane gli analisti di Morningstar hanno assegnato al titolo un rating elevato di quattro stelle, con un potenziale pari a +8% dal livello intrinseco calcolato.

4

fonte Yahoo Finance

Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo. Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 11,2 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: 7,5% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita effettiva del 9,9% annuo, ottenuto dalla società negli ultimi 5 anni

4) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

2

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 481,60 dollari. Sulla base delle ultime quotazioni di borsa pari a 413,81 dollari, il titolo presenta uno sconto pari al 14,08% rispetto al valore calcolato. Sulla base di queste considerazioni, confermiamo questo investimento come una delle posizioni chiave nel settore difesa per il nostro portafoglio Top Analisti.