martedì 11 giugno 2024

16 anni consecutivi di aumenti dei dividendi e target elevati per un leader globale dei media e dell'intrattenimento

Approfittando delle quotazioni a sconto e delle forti prospettive di crescita per il futuro, nel report di oggi utilizziamo parte della liquidità disponibile nel nostro portafoglio Top Analisti, derivante dagli ultimi dividendi incassati, per investire su una delle aziende mondiali leader nei settori di internet, 5G, Pay TV, cinema e parchi a tema. Questa azienda vanta una storia di importanti successi e performance record a Wall Street negli ultimi decenni, con ben 16 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. Nonostante i progressi, la società quota attualmente in borsa con uno sconto di oltre il 25% rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model). In aggiunta, questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 32 dollari annui di rendita aggiuntiva per il portafoglio Top Analisti. Nella seconda parte del report, riservata al portafoglio ETF Italia, analizziamo nel dettaglio un innovativo ETF quotato a Milano, adatto ad investitori che come noi ricercano strumenti capaci di generare rendite elevate. Il fondo investe su un ampio paniere di immobili in tutto il mondo, offrendo una stabile cedola trimestrale derivante da affitti.

Iniziamo il report di oggi con l'analisi dei dividendi incassati nel mese scorso per il portafoglio Top Analisti, il nostro modello a rendita crescente, con oltre 270 singole cedole accreditate per ogni anno solare. Come si evidenzia dai dati, il mese di maggio ha generato flussi elevati in entrata, con un totale dividendi pari a 3.678 dollari netti, ripartiti su 19 cedole, portando a 18.916 dollari da inizio anno, in aumento di +5,6% rispetto ai 17.901 dollari incassati nello stesso periodo dello scorso anno. Complessivamente, il totale dei dividendi del portafoglio è aumentato costantemente anno dopo anno, senza apporti di nuova liquidità e reinvestendo esclusivamente i dividendi percepiti. Questo dato è in linea con i nostri obiettivi di produrre nel tempo una rendita passiva crescente, investendo in un ristretto gruppo di società internazionali leader, caratterizzate da lunghi track record di aumenti di utili e dividendi. L'analisi evidenzia un dato significativo: negli ultimi 15 anni i dividendi del portafoglio Top Analisti hanno contribuito per quasi il 50% della performance complessiva, confermando l'importanza della componente cedole per i risultati di lungo termine. L'aumento della rendita ha evidenziato un andamento costante ogni anno, con crescite stabili indipendentemente dalle oscillazioni di breve termine degli indici azionari. Dopo questi incrementi, il nostro rendimento è attestato ora al 8,5% annuo calcolato sui prezzi di acquisto (yield on cost), e al 3,1% sulle attuali quotazioni di borsa. Per raggiungere questi obiettivi, in questi anni, abbiamo interamente reinvestito tutte le rendite percepite in nuove società ad elevato dividendo, sfruttando il potente effetto leva generato dall'interesse composto. Ipotizzando per i prossimi 10 anni le stesse crescite dei dividendi registrate nell'ultimo decennio, potremmo aspettarci una rendita annua sui prezzi di carico di quasi il 17% annuo nel 2034!

2

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2 con 12 anni consecutivi di aumento dei dividendi. In data 05/06/24 l'analista Andrew Charles di TD Cowen ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 88 dollari, pari a +23,8% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2 con 62 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. In data 05/06/24 l'analista Robert Ohmes di Bank of America ha assegnato un rating BUY, con un obiettivo di 280 dollari, pari a +27,6% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su Becton Dickinson (BDX) – Leader nei dispositivi medici, con 52 anni consecutivi di aumenti dei dividendi- In data 03/06/24 l’analista Larry Biegelsen di Well Fargo ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 290 dollari, pari a +21,6% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2 con 31 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. In data 03/06/24 l'analista Matthew Akers di Wells Fargo ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 141 dollari, pari a +31,1% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su AbbVie (ABBV) - Leader farmaceutico globale con 52 anni consecutivi di aumento dei dividendi - In data 02/06/24 l’analista Terence Flynn di Morgan Stanley ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 191 dollari, pari a +19,1% dalle attuali quotazioni

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione del portafoglio Top Analisti: Questo particolare modello è attualmente uno dei più visualizzati dai nostri abbonati, e racchiude in un unico portafoglio le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di rendimento e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 singole cedole distribuite, corrispondenti ad un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale assegnata a ciascuna società.

Fondamentali del portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il modello presenta un dividendo medio atteso pari al 3,1% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 15,9 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,5. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, vengono privilegiate società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e indica la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Prospettive di crescita del portafoglio Top Analisti per i prossimi 6-12 mesi: +12,1% secondo i target medi di 17 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,1), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell, a cui si aggiunge un dividendo medio pari al 3,1% per una crescita potenziale complessiva pari a +15,2%

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: utilizziamo parte della liquidità disponibile in portafoglio, derivante dagli ultimi dividendi incassati, e acquistiamo oggi PASSA AL LIVELLO 2. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 32 dollari annui di rendita aggiuntiva per il nostro portafoglio Top Analisti.

16 anni consecutivi di aumenti dei dividendi e target elevati per un leader globale dei media e dell'intrattenimento

Principali motivazioni di acquisto: Molti dei nostri lettori saranno sicuramente già clienti di questa società con un abbonamento mensile alla sua Pay TV o al servizio Wi-Fi ultraveloce. Ora, considerate le quotazioni a forte sconto in borsa, è possibile partecipare a questo business di successo anche da azionisti, beneficiando di flussi crescenti di dividendi, abbinati ad elevati potenziali di incremento per i prossimi anni. La nuova società che analizziamo oggi per il portafoglio Top Analisti è una delle aziende del portafoglio con i target più elevati per i prossimi 12 mesi e rappresenta una delle storie di maggiore successo a Wall Street degli ultimi decenni. In aggiunta, l'azienda vanta un track record di 16 anni consecutivi di crescite dei dividendi. Ecco in particolare alcune motivazioni per investire nella società:

Leader globale nel settore dei media: L'azienda è leader nel settore dei media, con una vasta gamma di servizi, tra cui la TV via cavo, l'accesso a Internet ad alta velocità, la telefonia e la produzione di contenuti, il che significa che la società ha ben diversificato le sue fonti di reddito.

Forte posizione di mercato: La società ha una forte posizione di mercato negli Stati Uniti, essendo uno dei più grandi operatori di TV via cavo nel paese, il che le conferisce un vantaggio significativo rispetto ai concorrenti. Il core business via cavo fornisce attualmente servizi televisivi, di accesso a Internet e telefonici a 62 milioni di case e aziende statunitensi, ovvero quasi la metà del paese.

Continua espansione: L'azienda ha continuato ad ampliare la sua attività grazie ad acquisizioni di imprese, come ad esempio l'acquisizione di importanti società di produzione cinematografiche. Questa espansione potrebbe migliorare la posizione competitiva e aumentare i suoi profitti.

Stabile rendimento del dividendo: La società offre un rendimento del dividendo solido, in crescita da 16 anni consecutivi, il che la rende un'opzione interessante per gli investitori che cercano un flusso di reddito costante.

Buona performance finanziaria: Nel complesso, l'azienda ha registrato una buona performance finanziaria negli ultimi anni, con un aumento costante del reddito operativo.

Quotazioni attraenti: Il titolo presenta attualmente quotazioni scontate in borsa, con i maggiori analisti e broker internazionali che attribuiscono potenziali superiori al 20% nei prossimi 12 mesi. Il grafico sotto (fonte Morningstar), mostra l'andamento del titolo rispetto al valore intrinseco calcolato, dal 2014 ad oggi. Le aree in arancione evidenziano i periodi di sopravvalutazione, mentre le aree in azzurro indicano i periodi di sottovalutazione. Come si evidenzia, da metà del 2021 il titolo è passato in area di sottovalutazione, e presenta uno sconto crescente in borsa rispetto al valore intrinseco stimato dagli analisti.

4

Descrizione del business: Fondata nel 1963 e quasi 190.000 dipendenti, la società opera in tutto il mondo attraverso i segmenti Comunicazioni via cavo, Media, Studi di produzione cinematografici, Parchi a tema e Pay TV. Il segmento Comunicazioni via cavo offre servizi a banda larga, video, voce, wireless e altri servizi a clienti residenziali e commerciali. Il segmento Media gestisce importanti piattaforme televisive e di streaming , comprese reti via cavo nazionali, regionali e internazionali. Il segmento Studios gestisce le operazioni di produzione e distribuzione di studi cinematografici e televisivi. Il segmento Parchi a tema gestisce parchi a tema a Orlando in Florida, Hollywood, California, a Osaka in Giappone e a Pechino in Cina. Il segmento Pay TV offre servizi diretti al consumatore, come video, banda larga, servizi telefonici vocali e wireless, e il business dei contenuti, gestisce inoltre reti di intrattenimento e trasmissione notizie.

Trend del dividendo: La società ha incrementato il suo dividendo ogni anno negli ultimi 16 anni. Il dividendo attuale è pari al 3,1% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali. Storicamente, il rendimento del dividendo si è mosso da un minimo di 1,6% nei periodi di sopravvalutazione del titolo ad un massimo di 2,8% nei periodi di maggiore sottovalutazione del titolo. L'attuale rendimento del dividendo, pari al 3,1% indica un forte sconto del titolo rispetto alle medie storiche. Per ritornare in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe quasi raddoppiare dai valori attuali.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili ad un tasso di +8,2% annuo. Gli analisti stimano un ulteriore miglioramento del trend, con una crescita degli utili pari al 8,7% annuo composto per i prossimi cinque anni.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a sole 9,1 volte gli utili attesi per il 2024. La capitalizzazione attuale è pari a 153 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 1,3 volte.

Performance in borsa: La società è stata una delle più performanti negli ultimi decenni a Wall Street, con un guadagno complessivo del 17% annuo composto dal 31 gennaio 1973 ad oggi (fonte Morningstar). Grazie a questi risultati, un capitale di 10.000 dollari investiti sul titolo 51 anni fa, si sono trasformati ad oggi in un capitale multimilionario, pari ad oltre 27 milioni di dollari, calcolando il reinvestimento dei dividendi. Nonostante i brillanti risultati ottenuti, il titolo quota ora ad un livello inferiore del 36% rispetto ai massimi toccati ad agosto del 2021, creando una interessante finestra di ingresso per nuovi investimenti.

5

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 26 analisti e broker che seguono il titolo è pari a BUY (2,3) su una scala da 1 a 5 (1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell) con un target medio pari a +22,4% per i prossimi 6-12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo del 3,1%, per un Total Return complessivo pari a +25,5%. Tutti gli analisti concordano su obiettivi di prezzo superiori alle attuali quotazioni. In aggiunta, nelle ultime settimane, gli analisti di Morningstar stanno assegnando al titolo il rating massimo di cinque stelle, con un potenziale di +43% rispetto al valore intrinseco calcolato.

Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo.

Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 1,24 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: +7,5% annuo, valore conservativo, sulla base delle crescite superiori dei dividendi messe a segno dalla società negli ultimi 10 anni

3) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

3

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 53,32 dollari. Considerando le ultime quotazioni di borsa il titolo presenta oggi uno sconto pari al 26,9% rispetto al valore calcolato, rendendo interessante questa società per il nostro portafoglio Top Analisti, come posizione a rendita crescente e forti potenziali per i prossimi anni. Sulla base di queste considerazioni, aumentiamo oggi l'esposizione sul titolo per il nostro portafoglio Top Analisti.

martedì 4 giugno 2024

Un occhio al futuro - 37 anni di aumenti dei dividendi e forti prospettive di crescita per un gigante globale del petrolio

Dieci campioni dei dividendi con target elevati per luglio 2024. Questo particolare portafoglio ci permette di incassare ogni anno una solida rendita crescente, investendo in un paniere composto da 10 società leader internazionali ad alto dividendo, con target elevati di crescita assegnati dagli analisti e una media di 39 anni consecutivi di aumenti delle distribuzioni. In aggiunta ai ricchi dividendi, queste dieci aziende hanno messo a segno performance record in borsa negli ultimi decenni e offrono ulteriori potenziali di crescita per il futuro. In particolare, nel report di oggi analizziamo nel dettaglio una nuova società leader mondiale nel settore petrolifero, con un track record di 37 anni consecutivi di aumenti dei dividendi ed elevati target di crescita per il futuro. Il giudizio medio dei 21 analisti e broker che seguono il titolo indica un potenziale pari a +12,8%, a cui si aggiunge un ricco dividendo del 4% annuo, per un total return previsto pari a +16,8% per i prossimi 6-12 mesi. 

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un andamento positivo per i nostri portafogli, che si sono mossi in controtendenza rispetto all'andamento debole di Wall Street, con l'indice S&P500 che ha chiuso venerdì scorso a 5277,51 punti, in ribasso dello 0,5% nelle ultime cinque sedute. In questo contesto, ben 17 titoli appartenenti al portafoglio Top Analisti hanno registrato nella settimana guadagni superiori al 2%. Tra questi spicca la brillante performance di Target (TGT), network di oltre 2000 supermercati negli Stati Uniti, con un guadagno pari a +7,5% da venerdì scorso. La società vanta un invidiabile track record di 57 anni consecutivi di crescite dei dividendi. Gli analisti prevedono un ulteriore aumento del dividendo, che dovrebbe essere annunciato dalla società nei prossimi giorni. L'attuale rendimento da dividendo per Target è del 3%. Nonostante il forte rimbalzo, in data 28/05/24 l'analista Chris Graja di Argus Research ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 200 dollari, pari a +28% dalle attuali quotazioni. Su queste basi manteniamo il titolo in portafoglio.

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2 con 52 anni consecutivi di aumento dei dividendi - In data 30/05/24 l’analista Kaumil Gajrawala di Jefferies ha confermato un rating BUY, con un obiettivo di 209 dollari, pari a +21,4% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su CVS Health (CVS) - Network di 10.000 farmacie e assicurazioni sanitarie negli Stati Uniti. In data 30/05/24 l'analista Lisa Gill di J.P. Morgan ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 86 dollari, pari a +53,8% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2, con 49 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. In data 29/05/24 l’analista Alton Stump di Loop Capital Mkt ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 357 dollari, pari a +43,3% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su Coca-Cola (KO), leader mondiale delle bevande con 62 anni consecutivi di aumento dei dividendi - In data 29/05/24 l’analista Christopher Carey di Wells Fargo ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 70 dollari, pari a +13,2% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2, con 67 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - In data 27/05/24 l'analista Joe O’Dea di Wells Fargo ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 133 dollari, pari a +18,7% dalle attuali quotazioni

Dopo l'aggiornamento di martedì scorso del portafoglio Top Analisti ed ETF Italia, il report di oggi è interamente dedicato al portafoglio Top Dividend, il nostro modello composto in maniera costante da dieci società internazionali leader per dividendo. Questo portafoglio, si propone di generare una rendita passiva crescente ogni anno, investendo in un paniere di aziende leader, caratterizzate da lunghi track record di aumenti dei dividendi, con un requisito minimo di almeno 25 anni consecutivi di crescite. Su un totale di oltre 8.000 aziende quotate a Wall Street, solamente 142 società superano attualmente questo importante parametro di selezione. In totale, meno di 2 aziende su 100 sono state capaci di superare questo traguardo, indipendentemente dall'andamento altalenante dei cicli economici, con numerose recessioni e fasi di debolezza. I dividendi sono denaro contante che le società distribuiscono ogni trimestre ai propri azionisti. Per mantenere trend di aumenti costanti dei dividendi, sono necessari bilanci solidi, supportati da business consolidati e lunghi track record di crescite di utili e ricavi. Senza questi requisiti fondamentali, risulta difficile per le società sostenere aumenti delle distribuzioni per periodi prolungati, e di fatto la crescita del dividendo costituisce un indicatore di solidità finanziaria di una impresa. Di conseguenza, questa ristretta élite di titoli, ha premiato gli investitori con performance superiori e una volatilità più contenuta rispetto agli indici di borsa. All'interno di questo gruppo, il nostro portafoglio Top Dividend seleziona solamente quelle società con i dividendi più elevati, con una revisione mensile della composizione. Attualmente, tutti i dieci titoli che compongono il portafoglio, superano ampiamente il requisito di almeno 25 anni di aumenti dei dividendi, raggiungendo una media di 39 anni consecutivi di incrementi, e 3 società che superano i 50 anni di aumenti. Su queste basi, proseguiamo con la nostra metodologia, basata sui dividendi e sui fondamentali, con una rigida selezione di dieci società internazionali sottovalutate, potenzialmente capaci di generare rendite superiori nel lungo termine, con qualsiasi andamento di mercato. L'investimento in società a crescite dei dividendi è una maratona, che genera risultati superiori negli anni, sfruttando il potente effetto dell'interesse composto. Albert Einstein definiva l'interesse composto come l'ottava meraviglia del mondo, affermando: “Chi lo capisce guadagna, chi non lo capisce paga”. Ad esempio, con un rendimento del 15% annuo, un capitale raddoppia ogni cinque anni e quadruplica ogni dieci anni, creando quello che viene definito come l'effetto palla di neve. Se prendiamo una piccola palla di neve e la facciamo rotolare giù da una montagna, questa accumulerà progressivamente altra neve diventando sempre più grande fino ad assumere dimensioni enormi (effetto composto). In sintesi, Top Dividend è uno strumento semplice e potente, che permette di costruire una elevata rendita passiva crescente, abbinata a potenziali capital gain nel medio lungo termine. Top Dividend è uno dei tre modelli di portafoglio inclusi nella registrazione al servizio online di Secondo Livello e viene elaborato utilizzando un sofisticato sistema di ricerca, in grado di identificare un ristretto gruppo di sole dieci società, caratterizzate da dividendi periodici attestati ai massimi livelli e fondamentali a sconto rispetto al mercato, con una revisione mensile della composizione. In aggiunta al requisito di dividendo elevato, per appartenere al portafoglio Top Dividend, le società candidate devono superare un ulteriore rigido parametro di selezione: avere mantenuto un track record di almeno 25 anni consecutivi di crescite dei dividendi, a garanzia della sicurezza e stabilità delle rendite distribuite dal modello. Questo importante criterio conferma il profilo di elevata qualità delle aziende selezionate. Storicamente, le aziende con lunghi track record di aumenti dei dividendi, (dividend growth) hanno sistematicamente ottenuto performance superiori al mercato con una minore volatilità, e hanno dimostrato una maggiore capacità di attraversare indenni anche le fasi più difficili dei mercati, come recessioni economiche, crisi politiche, guerre locali e regionali, gravi attentati e shock petroliferi, che si sono alternate di frequente in questi ultimi decenni nel mondo.

L'importanza dei dividendi nel lungo termine - 63 anni di storia

Molti studi autorevoli hanno confermato in questi ultimi anni l'importanza dei dividendi nel lungo termine. Tra questi, uno studio realizzato da Hartford Funds e Morningstar, prende in considerazione gli ultimi 63 anni di borsa Usa (dal 1960 al 2022). Secondo lo studio, un capitale di 10.000 dollari investito nel 1960 sui titoli a dividendo appartenenti all'indice S&P500, si è trasformato a fine 2023 in un importo pari a 5.118.735 dollari, pari al 10,4% annuo composto considerando il reinvestimento dei dividendi, contro 796.432 dollari, pari al 7,2% senza i dividendi, confermando come nel lungo termine gran parte della ricchezza accumulata sia stata generata proprio dai dividendi, spostando in secondo piano i soli capital gain.

6

Performance e dividendi dal 1871 ad oggi

Considerando l'intero periodo storico del mercato azionario Usa, e analizzando le performance secolari, notiamo che più si allunga l'orizzonte temporale e più i dividendi acquistano maggiore importanza nella determinazione della performance complessiva. Il potente effetto leva generato dell'interesse composto (effetto palla di neve) ha amplificato in maniera esponenziale i guadagni. Un solo dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 è diventato oggi 1.178 dollari senza considerare i dividendi, con un rendimento del 4,7% annuo composto, e ben 779.012 dollari, con un rendimento del 9,2% annuo composto, calcolando il reinvestimento dei dividendi! (fonte dqydi.net)

7

Anche rettificando i dati per gli effetti dell'inflazione, i risultati storici restano elevati. Un dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 vale oggi 47 dollari in termini reali senza considerare i dividendi, e ben 31.205 dollari calcolando il reinvestendo dei dividendi, con un rendimento pari al 6,9% annuo composto al netto dell'inflazione!

8

Sulla base di queste analisi, si conferma che i dividendi sono stati la maggiore componente per la performance complessiva dei mercati azionari nel lungo termine. Con una redditività elevata, e una media di oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti, Top Dividend si propone di ottenere un mix di dividendi e performance superiori nel corso di un intero ciclo di mercato. Vediamo ora nel dettaglio il nuovo portafoglio Top Dividend per il mese in corso.

Dividendo 4,9% annuo e 39 anni di aumenti - Le dieci società del nuovo portafoglio Top Dividend per luglio 2024

Per visualizzare tutti i titoli in forma integrale e scaricare il portafoglio  PASSA AL LIVELLO 2

2

Come si evidenzia, la tabella sopra contiene diversi indicatori fondamentali, per permettere ai nostri abbonati di effettuare ulteriori analisi e approfondimenti. Vediamo nel dettaglio i principali parametri fondamentali del portafoglio Top Dividend.

Dividendo %: La nuova selezione dei dieci titoli conferma rendimenti elevati, con un dividendo medio pari al 4,9% annuo, oltre il triplo rispetto all'1,4% dell'indice S&P500, con un massimo di 8,5% annuo per la società con il maggiore dividendo, ad un minimo di 3,1% annuo per la società con il minore dividendo.

martedì 28 maggio 2024

Nuovo BUY - Un network di 30.000 ristoranti nel mondo con dividendi elevati e forti prospettive di crescita

Nel report di oggi utilizziamo una parte della liquidità disponibile nel portafoglio Top Analisti, derivante dagli ultimi dividendi incassati, per investire su una importante società internazionale leader nel settore della ristorazione, che offre elevati potenziali di crescita per i prossimi anni, abbinati a un solido track record di 12 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. In aggiunta, l'azienda vanta tra i propri soci autorevoli investitori internazionali, divenuti popolari a Wall Street per le performance superiori ottenute negli ultimi anni. In base alle nostre valutazioni calcolate con il metodo del DDM (Dividend Discount Model), la società quota con uno sconto di quasi il 20% in borsa rispetto al valore intrinseco. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 37 dollari di rendita per il nostro portafoglio. Nella seconda parte del report, riservata al portafoglio ETF Italia, analizziamo nel dettaglio un innovativo ETF quotato a Milano, adatto ad investitori che come noi ricercano strumenti capaci di generare rendite elevate, che offre una ricca e stabile cedola trimestrale, investendo su un largo paniere di oltre 250 azioni privilegiate Usa.

La settimana appena trascorsa, con una seduta in meno a causa della festività Usa del Memorial Day di ieri, è stata caratterizzata da un andamento in flessione dei nostri portafogli, dopo gli ultimi record messi a segno nel mese di maggio. Tra le società che si sono mosse in controtendenza spicca ancora una volta Microsoft (MSFT), con un progresso di +2,4% da venerdì scorso che si conferma come uno dei titoli con le performance più elevate all'interno del nostro portafoglio Top Analisti, e un guadagno record pari a +1471% dalla data del nostro acquisto, a cui si aggiungono tutti i dividendi incassati nel periodo. Grazie ai forti incrementi, il solo rendimento da dividendo si attesta ora al 10,9% annuo sui nostri prezzi originali di carico (yield on cost). Nonostante i brillanti risultati conseguiti, Microsoft mantiene intatti i potenziali di crescita per il futuro, grazie agli importanti progressi conseguiti dalla società nel campo dell'intelligenza artificiale del cloud e del software. Su queste basi, i  33 analisti di Wall Street che seguono il titolo attribuiscono un rating BUY, con un obiettivo di prezzo medio pari a 491 dollari,  con una previsione massima di 600 dollari  e una previsione minima di 450 dollari. L'obiettivo di prezzo medio rappresenta una variazione pari a +14,2% rispetto all'ultimo prezzo di 430,16 dollari. Su queste basi manteniamo il titolo in portafoglio. Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo Buy su Medtronic (MDT) - Leader mondiale dei dispositivi medici, con 47 anni consecutivi di aumento dei dividendi. In data 24/05/24 l'analista Travis Steed di Bank of America ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 100 dollari, pari a +21,5% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2 con 54 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - In data 23/05/24 l’analista Mark Carden di UBS ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 87 dollari, pari a +19,3% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su Target Corp (TGT) - Network di oltre 2000 supermercati, con 57 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. In data 23/05/24 l'analista Corey Tarlowe di Jefferies ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 190 dollari, pari a +33,4% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 con 61 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. In data 22/05/24 l'analista Robert Ohmes di Bank of America ha assegnato un rating Buy, con un obiettivo di 280 $, pari a +27% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, con 62 anni consecutivi di aumento dei dividendi. In data 21/05/24 l'analista Josh Jennings di TD Cowen ha riconfermato un rating Buy, con un obiettivo di 195 dollari, pari a +28,9% dalle attuali quotazioni

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione del portafoglio Top Analisti: Questo particolare modello è attualmente uno dei più visualizzati dai nostri abbonati, e racchiude in un unico portafoglio le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di rendimento e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 singole cedole distribuite, corrispondenti ad un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale assegnata a ciascuna società.

Fondamentali del portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il modello presenta un dividendo medio atteso pari al 3,2% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 15,9 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,5. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, vengono privilegiate società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e indica la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Prospettive di crescita del portafoglio Top Analisti per i prossimi 6-12 mesi: +12,4% secondo i target medi di 17 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,1), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell, a cui si aggiunge un dividendo medio pari al 3,2% per una crescita potenziale complessiva pari a +15,6%

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: Utilizziamo parte della liquidità derivante dagli ultimi dividendi incassati e acquistiamo PASSA AL LIVELLO 2. Questo nuovo acquisto dovrebbe generare da subito ulteriori 37 dollari di rendita annua per il portafoglio. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi della nuova società che acquistiamo oggi per il portafoglio.

Nuovo BUY - Un network di 30.000 ristoranti nel mondo con dividendi elevati e forti prospettive di crescita

Principali motivazioni di acquisto:

  • Questa importante società operante nella ristorazione vanta tra i propri soci importanti investitori internazionali. Tra questi spicca il miliardario Bill Ackman, che detiene oltre 23 milioni di azioni, con una quota di 1,8 miliardi di dollari e una partecipazione pari al 7,5% del capitale della società.
  • La società ha una presenza globale e diversificata, con quattro marchi di ristorazione veloce che operano in più di 100 paesi del mondo.
  • La società ha mostrato una crescita del fatturato e degli utili nel corso degli ultimi anni.
  • La società ha un rapporto prezzo utili inferiore alla media del settore dei ristoranti, che indica una valutazione relativamente attraente.
  • La società offre un rendimento da dividendo del 3%, superiore alla media del settore e del mercato. In aggiunta, lo scorso febbraio l’azienda ha annunciato un aumento del dividendo trimestrale del 5,5% a 0,58 dollari per azione, portando a 12 anni consecutivi di aumenti dei dividendi.
  • La società ha un obiettivo di migliorare i risultati sostenibili relativi al cibo, al pianeta, alle persone e alle comunità attraverso uno specifico piano implementato dal management.

Descrizione del business: Fondata nel 1954 ed oltre 500.000 tra dipendenti e collaboratori in franchising, questa azienda detiene attualmente un network di oltre 30.000 ristoranti in 100 paesi del mondo, suddivisi su quattro dei marchi più conosciuti del settore, per un totale di oltre 11 milioni di clienti serviti ogni giorno in tutto il mondo. I numeri sono da record, con ricavi per 7 miliardi annui, 2 miliardi di tazze di caffè e 2,1 miliardi di hamburger serviti ogni anno. In aggiunta, la società ha annunciato un ambizioso obiettivo che prevede di raggiungere un minimo di 40.000 ristoranti nel mondo, 60 miliardi di dollari di vendite a livello di sistema e 3,2 miliardi di dollari di reddito operativo aggiustato entro il 2028, con una crescita annua media del 5% dei ristoranti e dell’8% delle vendite a livello di sistema, che dovrebbe tradursi in una crescita del reddito operativo di almeno l’8%. La società si concentrerà sul miglioramento dei risultati sostenibili relativi al cibo, che include iniziative come la riduzione dell’impronta ambientale, il sostegno alla diversità e all’inclusione, la promozione della sicurezza alimentare e la creazione di opportunità per i dipendenti e i franchisor. In questo contesto, la società punterà a espandere i suoi quattro marchi di ristorazione veloce in diversi mercati, sia esistenti che nuovi, sfruttando le opportunità di innovazione dei prodotti, di digitalizzazione, di delivery e di drive-thru. Secondo il management, la politica di dividendi elevati, abbinata alla crescita dei flussi di cassa e alla strategia di acquisti di azioni proprie (buyback) saranno i motori della creazione di valore per gli azionisti. Sulla base dei piani di sviluppo previsti dall'azienda gli analisti prevedono utili in crescita di oltre il 9% annuo composto per i prossimi 5 anni.


Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con 12 anni consecutivi di aumenti del dividendo. Il dividendo attuale è pari al 3,4% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 57%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 10 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 24% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi livelli di crescita conseguiti nell’ultimo decennio, tra dieci anni la rendita da dividendo potrebbe superare ampiamente il 10% annuo.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili con una crescita media del 7,2% annuo composto. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano una crescita annua composta degli utili pari al 9,3% annuo.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 14,4 volte gli utili attesi per il 2024. La capitalizzazione attuale è pari a 21,2 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 4,2 volte.

Performance in borsa: Dal 31/12/2014 il titolo ha messo a segno risultati positivi, con un rendimento complessivo pari a +121,9%, considerando il reinvestimento dei dividendi (fonte Morningstar). Nonostante la crescita ottenuta, il titolo mantiene elevati potenziali di crescita per i prossimi anni, secondo gli analisti.

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 18 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2,2 BUY su una scala da 1 a 5 (1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un target medio pari a +27,5% per i prossimi 12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo atteso pari al 3,4%, per un potenziale complessivo pari a +30,9%. In aggiunta, gli analisti di Morningstar, nelle ultime settimane stanno assegnando al titolo un rating elevato, pari a quattro stelle, con un potenziale pari a +17% rispetto al valore intrinseco calcolato.

Valutazione: Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo.

Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 2,32 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: +7% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita effettiva, ottenuta dalla società negli ultimi 10 anni

3) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

2

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 82,75 dollari. Considerando le ultime quotazioni di borsa, il titolo presenta oggi uno sconto pari al 18,7% rispetto al valore calcolato. Su queste basi, aumentiamo oggi l'esposizione sulla società per il nostro portafoglio Top Analisti.

martedì 21 maggio 2024

Dividendo record 9,4% annuo ed elevate prospettive di crescita per un leader mondiale del tabacco

Nonostante i nuovi massimi storici dei principali indici azionari internazionali raggiunti la scorsa settimana, esistono ancora sul mercato singole società che offrono quotazioni attraenti e dividendi elevati, abbinati a forti potenziali di crescita per i prossimi anni. Approfittando delle quotazioni a sconto, nel report di oggi investiamo una parte della liquidità disponibile presente nel nostro modello Top Analisti, e derivante dagli ultimi dividendi incassati, su una di queste società, leader globale nel settore del tabacco, che offre un rendimento tra i più elevati del nostro portafoglio, con un ricco dividendo vicino al 10% annuo, abbinato a target elevati di crescita secondo gli analisti. In base alle nostre valutazioni calcolate con il metodo del DDM (Dividend Discount Model), la società quota con uno sconto di oltre il 25% in borsa rispetto al valore intrinseco. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 89 dollari di rendita per il nostro portafoglio.

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un andamento in netto rialzo per i nostri portafogli, che hanno beneficiato del buon andamento di Wall Street, e di aumenti record di alcune delle società appartenenti ai modelli. Tra queste al primo posto spicca Vodafone (VOD), con un guadagno settimanale di +12,5% in sole cinque giornate, dopo la pubblicazione dei risultati trimestrali migliori delle attese. La società ha riportato un ritorno alla crescita dei ricavi in tutti i settori  nel quarto trimestre, poiché il piano di rilancio della nuova amministratrice delegata Margherita Della Valle inizia a dare i suoi frutti. L'azienda ha registrato un aumento del 6,3% dei ricavi da servizi dalla sua attività di telecomunicazioni, pari a 29,9 miliardi di euro (25,7 miliardi di sterline). I ricavi complessivi sono diminuiti del 2,5% a 36,7 miliardi di euro dopo la vendita di una partecipazione nel business delle torri telecom e la cessione delle sue attività in Ungheria e Ghana dello scorso anno. L'utile operativo si è attestato a 3,7 miliardi di euro, in calo dopo il forte aumento dello scorso anno. La società ha anche annunciato che si prepara ad investire pesantemente sulle reti mobili, e ha varato un piano di buy back di azioni proprie da 2 miliardi. Per queste ragioni, Vodafone manterrà inalterato il dividendo per l'anno in corso ma lo dimezzerà a partire dal prossimo esercizio 2025, "con l'ambizione di farlo crescere nel tempo". La società ha dichiarato: "Il nuovo dividendo è stato fissato a un livello sostenibile, che garantisce un'adeguata copertura del flusso di cassa e una flessibilità sufficiente per investire nel business per la crescita". Su queste basi, nonostante il previsto taglio del dividendo, manteniamo il titolo in portafoglio con un rating BUY. Al secondo posto per rialzo settimanale spicca la società assicurativa Chubb (CB), dopo l'annuncio da parte di Warren Buffett di avere investito tramite la sua holding Berkshire Hathaway un controvalore record da 6,7 miliardi di dollari nella compagnia, portando questa partecipazione tra le dieci più importanti del suo portafoglio. Subito dopo l'annuncio, il titolo è decollato in borsa con un progresso settimanale di +7,6%. Chubb è attualmente presente senza interruzioni nel nostro portafoglio Top Analisti dal febbraio 2014, con una performance maturata pari a +274%, a cui si aggiungono tutti i dividendi incassati nel periodo. In aggiunta, la società vanta un eccezionale track record, con 31 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. Ci fa piacere constatare che le nostre valutazioni fondamentali fatte dieci anni fa per il nostro investimento su Chubb, coincidono oggi con le scelte autorevoli di Warren Buffett e su queste basi, nonostante il forte guadagno maturato, manteniamo ancora il titolo in portafoglio con un rating BUY.

4

"Quando troviamo un'azienda che ci piace, le previsioni sull’andamento del mercato non hanno davvero nessun impatto sulle nostre decisioni. Valutiamo sempre ogni singola società e non passiamo essenzialmente tempo a pensare a fattori macroeconomici. In altre parole, se qualcuno ci consegnasse una previsione da parte di uno degli intellettuali più autorevoli sull'argomento, con stime sulla disoccupazione, sui tassi di interesse, o su qualunque altra cosa per i prossimi due anni, non ci presteremmo alcuna attenzione. Cerchiamo semplicemente di concentrarci sulle aziende che pensiamo di capire e dove ci piace il prezzo e la gestione.” Warren Buffett

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2, con 52 anni consecutivi di aumento dei dividendi. In data 16/05/24 l’analista Josh Jennings di TD Cowen ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 130 dollari pari a +24,9% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su Microsoft (MSFT)- Leader software e intelligenza artificiale, con 22 anni di aumenti dei dividendi – In data 17/05/24 l’analista Rishi Jaluria di RBC Capital ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 500 dollari, pari a +18,9% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su Target Corp (TGT) - Network di oltre 2000 supermercati, con 56 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. In data 15/05/24 l'analista Joe Feldman di Telsey Advisory ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 195 dollari, pari a +23,6% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 con 27 anni consecutivi di aumento dei dividendi - In data 15/05/24 l’analista Peter Welford di Jefferies ha confermato un rating Buy, con un obiettivo di 121 dollari, pari a +17,3% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 con 52 anni consecutivi di aumento dei dividendi - In data 14/05/24 l’analista Mohit Bansai di Wells Fargo ha confermato un rating Buy, con un obiettivo di 200 dollari, pari a +23,7% dalle attuali quotazioni

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione del portafoglio Top Analisti: Questo particolare modello è attualmente uno dei più visualizzati dai nostri abbonati, e racchiude in un unico portafoglio le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di rendimento e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 singole cedole distribuite, corrispondenti ad un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale assegnata a ciascuna società.

Fondamentali del portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il modello presenta un dividendo medio atteso pari al 3,1% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 16,2 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,5. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, vengono privilegiate società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e indica la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Prospettive di crescita del portafoglio Top Analisti per i prossimi 6-12 mesi: +9,5% secondo i target medi di 17 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell, a cui si aggiunge un dividendo medio pari al 3,1% per una crescita potenziale complessiva pari a +12,6%

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: utilizziamo parte della liquidità disponibile derivante dagli ultimi dividendi incassati, e acquistiamo PASSA AL LIVELLO 2. Questo nuovo acquisto dovrebbe generare ulteriori 89 dollari annui di rendita aggiuntiva per il portafoglio Top Analisti. Segue analisi dettagliata del titolo.

Dividendo record 9,4% ed elevate prospettive di crescita per un leader mondiale del tabacco

Principali motivazioni di acquisto: Il mese scorso abbiamo già effettuato un investimento su questa società, realizzando un guadagno pari a +4,2% in soli 48 giorni. Approfittando delle quotazioni ancora deboli in borsa e dei dividendi particolarmente elevati, aumentiamo oggi ulteriormente la nostra partecipazione sul titolo. Con oltre 100 anni di storia, questa multinazionale già nel 1912 risultava tra le prime dodici società con la maggiore capitalizzazione di borsa. Oggi l'azienda vanta un portafoglio di oltre 200 marchi, occupa una posizione solida in tutti i paesi nei quali opera, ed è leader del settore in oltre 60 mercati. Negli ultimi dieci anni, la società ha registrato un aumento di circa il 50% della propria quota di mercato a livello mondiale, raggiungendo il 13% circa, posizionandosi così al secondo posto su scala internazionale nel suo settore. Nonostante le forti crescite del business il titolo quota oggi ad un livello inferiore del 45% rispetto ai massimi toccati nel gennaio 2017, creando una rara opportunità di investimento a prezzi scontati. In aggiunta, l'azienda distribuisce un dividendo del 9,4% annuo, corrisposto in rate trimestrali. Il grafico sotto (fonte Morningstar), mostra l'andamento del titolo rispetto al valore intrinseco calcolato, dal 2013 ad oggi. Le aree in arancione evidenziano i periodi di sopravvalutazione, mentre le aree in azzurro indicano i periodi di sottovalutazione. Come si evidenzia, da fine 2017 ad oggi il titolo presenta un forte sconto in borsa rispetto al valore intrinseco stimato dagli analisti.

5

Descrizione del business: Fondata nel 1902, con oltre 54.000 dipendenti, è una delle compagnie di tabacco più antiche e storiche al mondo. Con sede principale a Londra, nel Regno Unito, opera in oltre 180 paesi, con vendite annue di circa 705 miliardi di sigarette ed alcuni dei marchi più diffusi a livello globale. L'azienda è l’unico Gruppo internazionale che s'interessi attivamente anche alla coltivazione del tabacco, collaborando con migliaia di agricoltori in tutto il mondo. Le aziende del Gruppo adottano programmi che prevedono l’assistenza diretta ai coltivatori se questi non dispongono di altri aiuti. Tali programmi riguardano in particolare il supporto agronomico e interventi volti all’adozione di pratiche in materia di salvaguardia ambientale. Negli ultimi anni, le aziende del Gruppo hanno acquistato approssimativamente 440.000 tonnellate di tabacco, prodotto da circa 200.000 coltivatori. L’azienda, nota per la sua leadership nel settore e la sua continua innovazione nei prodotti, è impegnata nella responsabilità sociale e ambientale, ed ha adottato pratiche di produzione sostenibili per minimizzare l'impatto ambientale delle sue attività. La società ha inoltre implementato programmi per promuovere la salute e la sicurezza dei propri dipendenti e fornitori. L’azienda si è posta diversi obiettivi aziendali per il futuro, tra cui:

  1. Crescita e sviluppo: La società mira a continuare la sua crescita e sviluppandosi ulteriormente come azienda a livello globale, attraverso l'espansione della sua presenza in nuovi mercati e l'acquisizione di nuovi marchi.
  2. Innovazione: L’azienda è costantemente impegnata nello sviluppo di prodotti alternativi al tabacco, come prodotti per la vaporizzazione, per soddisfare le esigenze dei consumatori in evoluzione.
  3. Sostenibilità: La società è impegnata nella responsabilità sociale e ambientale e mira a minimizzare l'impatto ambientale delle sue attività attraverso pratiche di produzione sostenibili.
  4. Salute e sicurezza: La società è impegnata a promuovere la salute e la sicurezza dei propri dipendenti e fornitori attraverso programmi di formazione e sensibilizzazione.
  5. Trasparenza: L'azienda mira a essere trasparente nelle sue attività e a collaborare con le parti interessate per affrontare le sfide globali del settore del tabacco.

Tramite questi obiettivi, la società mira a confermarsi come leader nell'industria del tabacco e a soddisfare le esigenze dei propri clienti in tutto il mondo.

Contestualmente, la società ha posto in atto diverse iniziative per creare valore per i propri azionisti, tra cui:

  1. Crescita dei ricavi: L’azienda mira a continuare a crescere i ricavi attraverso l'espansione della sua presenza in nuovi mercati e l'acquisizione di nuovi marchi.
  2.  Crescita dei dividendi: La società mantiene una politica di pagamento di dividendi elevati e regolari per i propri azionisti.
  3. Innovazione: L’azienda è impegnata nello sviluppo di prodotti alternativi al tabacco, per soddisfare le esigenze dei consumatori in evoluzione, creando nuove opportunità di crescita.
  4. Efficienza operativa: L'azienda mira a migliorare l'efficienza operativa e a ridurre i costi per creare valore per i propri azionisti.
  5. Performance finanziaria: La società mira a mantenere una solida performance finanziaria attraverso la gestione attenta del bilancio e della liquidità.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili del 2,7% annuo. Per i prossimi 5 anni gli analisti confermano il trend e stimano una crescita annua degli utili superiori, e pari al 5,3% annuo.

Trend del dividendo: La società distribuisce un ricco dividendo del 9,4% annuo, in aumento rispetto alla media di 6,5% degli ultimi 5 anni.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a sole 7 volte gli utili attesi per il 2024, uno dei livelli più bassi tra tutte le società del portafoglio Top Analisti. La capitalizzazione attuale è pari a 69 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 2 volte.

Performance in borsa: Dal 31 ottobre 1984 ad oggi il titolo ha messo a segno risultati record, con un rendimento complessivo pari a +2020% (fonte Morningstar). Grazie a questi incrementi, un importo di 10.000 dollari investito nel 1984 sul titolo si è trasformato in un capitale pari a 212.000 dollari, calcolando il reinvestimento dei dividendi. Nonostante il forte rialzo, il titolo quota oggi ad un livello inferiore del 45% rispetto ai massimi toccati nel 2017, creando una interessante finestra di ingresso a prezzi più contenuti.

3

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei principali analisti e broker che seguono il titolo è pari a "BUY" (1,8) con un potenziale pari a +26,4% per i prossimi 6-12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo pari a 9,4%, per un Total Return previsto di +35,8%. In aggiunta, gli analisti di Morningstar assegnano attualmente al titolo il rating massimo di cinque stelle, con un potenziale pari a +55% rispetto al valore intrinseco calcolato.

martedì 14 maggio 2024

Nuovo BUY - Dividendo 6% in crescita da 14 anni per un leader mondiale nel settore farmaceutico

Nel report di oggi investiamo parte della liquidità disponibile del portafoglio Top Analisti, in una società leader mondiale nel settore  farmaceutico, che vanta performance storiche record e distribuisce un elevato dividendo, pari al 6% annuo, in costante aumento per 14 anni consecutivi. Su queste basi, l'azienda si conferma come una delle posizioni con le rendite più elevate dei nostri modelli. In aggiunta, la società quota attualmente con uno sconto di oltre il 20% rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model). Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 262 dollari di rendita aggiuntiva per il nostro modello. Nella seconda parte del report, riservata al portafoglio ETF Italia, approfittando del trend positivo degli ultimi mesi, analizziamo nel dettaglio un innovativo ETF azionario, caratterizzato da fondamentali a forte sconto, che permette di investire con un solo strumento in un paniere di 50 società dei paesi emergenti ad elevato dividendo, selezionate con rigidi requisiti, con una distribuzione semestrale delle rendite, che superano attualmente il 5% annuo.

Iniziamo il report di oggi con l'analisi dei dividendi incassati nel mese scorso per il portafoglio Top Analisti, il nostro modello a rendita crescente, con oltre 270 singole cedole accreditate per ogni anno solare. Come si evidenzia dai dati, il mese di aprile ha generato flussi elevati in entrata, con un totale dividendi pari a 3653 dollari netti, ripartiti su 22 cedole, in forte aumento rispetto ai 2634 dollari incassati ad aprile dello scorso anno. Complessivamente, il totale dei dividendi del portafoglio è aumentato costantemente anno dopo anno, senza apporti di nuova liquidità e reinvestendo esclusivamente i dividendi percepiti. Questo dato è in linea con i nostri obiettivi di produrre nel tempo una rendita passiva crescente, investendo in un ristretto gruppo di società internazionali leader, caratterizzate da lunghi track record di aumenti di utili e dividendi. L'analisi evidenzia un dato significativo: negli ultimi 15 anni i dividendi del portafoglio Top Analisti hanno contribuito per quasi il 50% della performance complessiva, confermando l'importanza della componente cedole per i risultati di lungo termine. L'aumento della rendita ha evidenziato un andamento costante ogni anno, con crescite stabili indipendentemente dalle oscillazioni di breve termine degli indici azionari. Dopo questi incrementi, il nostro rendimento è attestato ora al 8,5% annuo calcolato sui prezzi di acquisto (yield on cost), e al 3,1% sulle attuali quotazioni di borsa. Per raggiungere questi obiettivi, in questi anni, abbiamo interamente reinvestito tutte le rendite percepite in nuove società ad elevato dividendo, sfruttando il potente effetto leva generato dall'interesse composto. Ipotizzando per i prossimi 10 anni le stesse crescite dei dividendi registrate nell'ultimo decennio, potremmo aspettarci una rendita annua sui prezzi di carico di quasi il 17% annuo nel 2034!

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un andamento positivo dei nostri portafogli, sulla scia del buon andamento di Wall Street, che ritorna a sperare in un primo ribasso dei tassi di interesse nei prossimi mesi, dopo la pubblicazione di alcuni dati economici più deboli rispetto alle attese. Nonostante i rialzi delle ultime sedute, diverse società presenti attualmente nei nostri modelli offrono ancora ancora interessanti potenziali di crescita per i prossimi mesi. In particolare, i 17 analisti e broker internazionali che seguono i titoli, attribuiscono al portafoglio Top Analisti un rating medio pari a 2,2 BUY (in una scala da 1 STRONG BUY a 5 SELL). Tra queste, ben 11 aziende del modello Top Analisti detengono il rating massimo di cinque stelle da parte di Morningstar, e altre 20 aziende mantengono un rating di quattro stelle, per un totale di 31 società sulle 70 che compongono il portafoglio, attestate attualmente in area potenziale di acquisto, segnando le migliori valutazioni degli ultimi mesi. A conferma del trend complessivo di rialzo, tra le 31 società posizionate in area di potenziale acquisto, troviamo oggi numerose aziende leader ad elevata capitalizzazione, che raramente compaiono in queste liste, in quanto spesso caratterizzate da quotazioni a premio. Tra queste, segnaliamo McDonald's Corp, quotata sul Nyse con simbolo MCD, una delle società più importanti del portafoglio Top Analisti, presente senza interruzione nel modello dal 2009, con una performance record pari a +359%, a cui si aggiungono i ricchi dividendi incassati nel periodo. L'attuale dividendo, pari a 6,68 dollari per azione, genera attualmente per il portafoglio una ricca rendita pari al 11,1% annuo calcolata sul nostro prezzo medio di acquisto, pari a 59,86 dollari per azione (yield on cost). Venerdì scorso il titolo ha chiuso a 275 dollari. Nonostante i brillanti risultati ottenuti, McDonald's è tornato da qualche settimana nelle BUY list, con gli analisti di Morningstar che assegnano al titolo un rating di quattro stelle, e uno sconto in borsa pari all'8% rispetto al valore intrinseco calcolato di 300 dollari per azione. In aggiunta, il giudizio medio dei 32 analisti e broker che seguono il titolo è pari a BUY (1,7) su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un potenziale medio pari a +15,6% per i prossimi 12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo pari al 2,4%, per un total return pari a +18%. Altre importanti multinazionali con rating BUY, e caratterizzate da pluriennali track record di crescite dei dividendi, offrono secondo gli analisti prospettive simili o superiori a McDonald's. Tra quelle più interessanti da considerare per eventuali ulteriori acquisti in queste ultime settimane troviamo PASSA AL LIVELLO 2, leader mondiale nella telefonia e dati, PASSA AL LIVELLO 2, con 62 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, PASSA AL LIVELLO 2, leader alimentare nei cereali e snacks, con 20 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, e PASSA AL LIVELLO 2, leader globale del tabacco, con 52 anni consecutivi di aumenti dei dividendi.

Su queste basi, il portale Tipranks, che tiene regolarmente monitorate le performance di oltre 700.000 portafogli internazionali, sta attualmente assegnando al nostro portafoglio Top Analisti giudizi particolarmente elevati. In particolare, venerdì scorso il nostro modello ha ricevuto il rating massimo pari a cinque stelle, attestandosi nel primo 1,2% della classifica tra tutti i modelli analizzati, con una percentuale del 78% di successo nella selezione dei titoli, e confermandosi alla posizione numero 8.836 per performance, su un totale di 733.704 portafogli monitorati. Anche se il nostro obiettivo principale rimane quello di generare una rendita passiva crescente basata sui dividendi, ci fa piacere notare come la elevata posizione che abbiamo ottenuto nella classifica, confermi contestualmente l'efficacia della strategia di selezione, per l'ottenimento di risultati complessivi superiori nel lungo termine.

7

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2, con 67 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - In data 10/05/24 l'analista Chris Dankert di Loop Capital ha mantenuto un rating BUY, con un obiettivo di 135 dollari, pari a +16,7% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2 - Leader globale nei dispositivi medici, con 52 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - In data 06/05/24 l’analista Matt Miksic di Barclays ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 312 dollari, pari a +30,9% dalle attuali quotazioni.

Nuovo BUY su Microsoft Corp (MSFT) - Leader mondiale nel software, cloud e intelligenza artificiale con 22 anni consecutivi di aumenti dei dividendi –In data 06/05/24 l’analista Yun Kim di Loop Capital Markets ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 500 dollari, pari a +21,3% dalle attuali quotazioni.

Nuovo BUY su Sysco Corp (SYY) - Leader alimentare Usa, con 54 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - In data 06/05/24 l’analista Jeff Bernstein di Barclays ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 88 dollari, pari a +16,1% dalle attuali quotazioni.

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione del portafoglio Top Analisti: Questo particolare modello è attualmente uno dei più visualizzati dai nostri abbonati, e racchiude in un unico portafoglio le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di rendimento e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 singole cedole distribuite, corrispondenti ad un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale assegnata a ciascuna società.

Fondamentali del portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il modello presenta un dividendo medio atteso pari al 3,1% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 16,1 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,5. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, vengono privilegiate società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e indica la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Prospettive di crescita del portafoglio Top Analisti per i prossimi 6-12 mesi: +9,4% secondo i target medi di 17 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell, a cui si aggiunge un dividendo medio pari al 3,1% per una crescita potenziale complessiva pari a +12,5%

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: Vendiamo oggi PASSA AL LIVELLO 2, dopo risultati trimestrali inferiori alle attese, abbinati ad un contestuale taglio del dividendo, interrompendo una lunga serie di 53 anni consecutivi di aumenti. Di conseguenza, vendiamo oggi l'intera partecipazione, realizzando una minusvalenza, e destinando il controvalore della vendita al contestuale acquisto di una nuova società operante nel settore farmaceutico, che offre quotazioni a sconto, con un dividendo pari al 6% annuo, ed un track record di 14 anni consecutivi di aumento dei dividendi.

Nuovi acquisti: Utilizziamo il ricavato della vendita, e parte della disponibilità liquida derivante dagli ultimi dividendi incassati, e acquistiamo oggi PASSA AL LIVELLO 2. Questo nuovo acquisto dovrebbe generare ulteriori 262 dollari annui di rendita aggiuntiva per il portafoglio Top Analisti. Segue analisi dettagliata del titolo. Segue analisi dettagliata del titolo.

Nuovo BUY- Dividendo 6% in crescita da 14 anni per un leader mondiale nel settore farmaceutico

Principali motivazioni di acquisto:

  • Business difensivo in costante crescita: Il settore dei farmaci è uno dei business più difensivi, capace di performare in modo costante anche durante le fasi di recessione o rallentamento economico. I consumatori difficilmente riducono l'utilizzo di farmaci in caso di crisi, destinando piuttosto ad altri comparti eventuali tagli o risparmi di spesa. Secondo uno studio di IQVIA, il mercato globale dei farmaci crescerà in media in un range annuale compreso fra il 3 e il 6% fino al 2027, raggiungendo circa 1,9 trilioni di dollari di valore totale. Questa crescita sarà guidata da diversi fattori, tra cui: L'aumento della popolazione anziana, che è più suscettibile a malattie croniche e necessita di cure più costose; I progressi tecnologici in campo farmaceutico, che stanno portando allo sviluppo di nuovi farmaci più efficaci e costosi; L'espansione dei mercati emergenti, dove la spesa per i farmaci sta crescendo a un ritmo più rapido rispetto ai mercati sviluppati.
  • Solide basi finanziarie: Questa società ha un solido track record di crescita dei ricavi e degli utili, con una posizione finanziaria forte. La società ha un bilancio sano, con un basso rapporto debito/capitale e un'elevata liquidità.
  • Portafoglio diversificato di prodotti: L'azienda ha un portafoglio diversificato di prodotti, tra cui farmaci di marca, farmaci generici e vaccini. Ciò fornisce alla società una base di ricavi più stabile e riduce il rischio di fluttuazioni del prezzo delle azioni.
  • Presenza globale: La società ha una forte presenza globale, con operazioni in oltre 150 paesi. Questo le consente di raggiungere un ampio mercato e di beneficiare della crescita economica globale.
  • Focus sull'innovazione: L'azienda è impegnata nella ricerca e nello sviluppo di trattamenti e vaccini innovativi. La società ha un team di ricerca e sviluppo di classe mondiale e una lunga storia di successi nell'innovazione.
  • Quotazioni attraenti: Il titolo presenta attualmente quotazioni scontate in borsa. Il grafico sotto (fonte Morningstar), mostra l'andamento del titolo rispetto al valore intrinseco calcolato, dal 2014 ad oggi. Le aree in arancione evidenziano i periodi di sopravvalutazione, mentre le aree in azzurro indicano i periodi di sottovalutazione. Come si evidenzia, da inizio 2023 il titolo è passato in area di sottovalutazione, e presenta uno sconto crescente in borsa rispetto al valore intrinseco stimato dagli analisti.

2

Descrizione del business: Fondata oltre 170 anni fa, questa società ha saputo trasformarsi da una piccola impresa chimica a un colosso globale della ricerca, dello sviluppo e della produzione di farmaci e vaccini. Oggi, con 83.000 dipendenti in tutto il mondo è una delle prime compagnie biofarmaceutiche al mondo. La missione della società è quella di applicare la scienza e le sue risorse globali per portare terapie alle persone per migliorare significativamente la loro vita. La società si impegna a stabilire lo standard per la qualità, la sicurezza e il valore nella scoperta, nello sviluppo e nella produzione di prodotti sanitari. Il suo portafoglio globale include farmaci e vaccini per l’immunologia, l’oncologia, la cardiologia, l’endocrinologia e la neurologia, oltre a molti prodotti per la salute tra i più noti al mondo. La società ha dimostrato la sua capacità di innovare e di rispondere alle esigenze più urgenti dei pazienti in tutto il mondo. Nel 2023, ha ottenuto un numero record di nove approvazioni di nuove entità molecolari da parte della Food and Drug Administration (FDA) statunitense, che si prevede avranno un impatto positivo sulle sue performance nei prossimi anni. In questo contesto, ha completato la sua più grande acquisizione di sempre, rilevando una importante azienda biotech oncologica, per oltre 40 miliardi di dollari, nel dicembre 2023. Questa operazione ha permesso alla società di accedere a importanti asset per la lotta al cancro, in particolare nel campo degli anticorpi coniugati, una tecnologia che consente di inviare la chemioterapia direttamente alle cellule tumorali, limitando il danno alle cellule sane. La società ha anche annunciato di voler entrare nel mercato dei farmaci per l’obesità, che si stima possa raggiungere i 100 miliardi di dollari entro la fine del decennio. Il CEO ha espresso fiducia nella capacità di competere e avere successo in questo settore, nonostante abbia interrotto lo sviluppo di un farmaco per la perdita di peso a causa di gravi effetti collaterali lo scorso anno. La società ha inoltre una pipeline ricca e diversificata, con 112 progetti in fase di sviluppo, di cui 40 in fase avanzata. Tra questi, spiccano potenziali blockbuster come tra cui un antidolorifico per l’osteoartrite,, un farmaco per l’alopecia areata, e un trattamento per l’emofilia. La società ha dimostrato di essere una società solida, con una redditività orientata agli azionisti, in grado di generare flussi di cassa consistenti e di remunerare costantemente i soci. La società ha registrato un utile netto di 9,9 miliardi di dollari nel 2023, con un margine netto del 17%. Ha anche generato un flusso di cassa operativo di 29,3 miliardi di dollari, con un rendimento sul capitale investito del 18,5%. Su queste basi, ha distribuito 9 miliardi di dollari in dividendi nel 2023, con un aumento del 3% rispetto all’anno precedente. Si tratta del 14° anno consecutivo di incrementi dei dividendi, che testimonia l’impegno a creare valore per gli azionisti.

Trend del dividendo: La società ha incrementato il suo dividendo ogni anno negli ultimi 14 anni. Ai prezzi attuali di borsa, il dividendo è pari al 6% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali. Storicamente, il dividendo si è mosso da un minimo di 2,9% nei periodi di sopravvalutazione del titolo, ad un massimo di 4,3% nei periodi di maggiore sottovalutazione del titolo. L'attuale dividendo, pari al 6% indica una forte sottovalutazione del titolo in borsa rispetto alle medie storiche. Per ritornare in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe crescere di oltre il 100% dai valori attuali.

6

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha mantenuto stabili gli utili. Per i prossimi 5 anni gli analisti prevedono un miglioramento del trend, con un aumento di +28,8% annuo degli utili.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 12,8 volte gli utili attesi per il 2024. La capitalizzazione attuale è pari a 158 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 2,8 volte.

Performance in borsa: Storicamente, questa società ha messo a segno risultati record, classificandosi tra i 10 titoli più performanti a Wall Street negli ultimi 67 anni, secondo uno studio del prof. Jeremy Siegel, della Wharton University. Grazie a questi risultati, un importo di soli 1.000 dollari investiti sul titolo il 1 marzo 1957, si è trasformato a fine 2021 in un importo milionario, con un valore pari a 3.741.673 dollari, con un rendimento record del 13,5% annuo composto . Nonostante i buoni risultati ottenuti, il titolo quota ora ad un livello inferiore del 53% rispetto ai massimi toccati a settembre del 2021, creando una interessante finestra di ingresso per nuovi investimenti su questo potente strumento a rendita.

3

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 22 analisti e broker che seguono il titolo è pari a BUY (2,5) su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un potenziale medio pari a +12% per i prossimi 12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo atteso pari al 6%, per un potenziale complessivo pari a +18%. In aggiunta, gli analisti di Morningstar, nelle ultime settimane stanno assegnando al titolo il rating massimo, pari a cinque stelle, con un potenziale pari a +50% rispetto al valore intrinseco calcolato.

4

Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo. Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 1,68 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: 5% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita effettiva ottenuta dalla società negli ultimi 10 anni

4) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

5

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 35,28 dollari. Sulla base delle ultime quotazioni di borsa pari a 28,01 dollari, il titolo presenta oggi uno sconto pari al 20,6% rispetto al valore calcolato. Sulla base di queste considerazioni e del dividendo elevato aumentiamo oggi l'esposizione su questa società per il nostro portafoglio Top Analisti.

lunedì 6 maggio 2024

Alla ricerca di un rendimento da dividendi solido? Questo leader globale dell'energia potrebbe essere la risposta

Dividendo 5% con 39 anni consecutivi di aumenti delle distribuzioni Dieci campioni dei dividendi con target elevati per giugno 2024. Questo particolare portafoglio ci permette di incassare ogni anno una solida rendita crescente, investendo in un paniere composto da 10 società leader internazionali ad alto dividendo, con target elevati di crescita assegnati dagli analisti e una media di 39 anni consecutivi di aumenti delle distribuzioni. In aggiunta ai ricchi dividendi, queste dieci aziende hanno messo a segno performance record in borsa negli ultimi decenni e offrono ulteriori potenziali di crescita per il futuro. In particolare, nel report di oggi vendiamo una società del portafoglio e investiamo il controvalore derivante dalla vendita su una nuova società leader nel settore dell'energia, con un track record di 37 anni consecutivi di aumenti dei dividendi ed elevati target di crescita per il futuro secondo gli analisti internazionali. Il giudizio medio dei 3 analisti e broker che seguono il titolo indica un potenziale pari a +27,6%, a cui si aggiunge un ricco dividendo del 6,2% annuo, per un total return previsto pari a +33,8% per i prossimi 6-12 mesi.

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un buon andamento dei nostri portafogli, sulla scia di Wall Street che ha beneficiato del dato sui nuovi occupati negli Stati Uniti, scesi a 175.000 unità ad aprile. Pur essendo ancora positivo, il dato è risultato inferiore rispetto alle attese degli analisti, anticipando un potenziale rallentamento dell'economia americana, che fa ben sperare per una più rapida prospettiva di riduzione dei tassi di interesse da parte della Fed. A ridurre l'entusiasmo degli investitori internazionali, ci ha pensato il dollaro Usa, in discesa venerdì dopo l'uscita dei nuovi dati del mercato del lavoro. In questo contesto, ben 19 titoli appartenenti al portafoglio Top Analisti hanno registrato nella settimana guadagni superiori al 2%. Tra questi spicca la brillante performance di Pfizer Inc (PFE), società farmaceutica leader con 14 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, con un guadagno pari a +9,5% da venerdì scorso, dopo la pubblicazione di utili trimestrali sensibilmente superiori alle attese degli analisti. Nonostante il forte rimbalzo, in data 01/05/24 l’analista Akash Tewari di Jefferies ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 32 dollari, pari a +15% dalle attuali quotazioni, a cui si aggiunge un ricco dividendo del 6% annuo corrisposto in rate trimestrali. Su queste basi manteniamo il titolo in portafoglio.

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2, con 42 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - In data 03/05/24 l’analista John Barnidge di Piper Sandler ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 95 dollari, pari a +14,2% dalle attuali quotazioni.

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2, con 52 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - In data 03/05/24 l’analista Larry Biegelsen di Wells Fargo ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 290 dollari, pari a +23,6% dalle attuali quotazioni.

Nuovo BUY su McDonald's Corp (MCD) – Oltre 40.000 ristoranti in più di 100 paesi del mondo, con 49 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - In data 03/05/24 l’analista Jake Bartlett di Truist Financial ha confermato un giudizio BUY, con un obiettivo di 320 dollari, pari a +18,4% dalle attuali quotazioni.

Dopo l'aggiornamento di martedì scorso del portafoglio Top Analisti ed ETF Italia, il report di oggi è interamente dedicato al portafoglio Top Dividend, il nostro modello composto in maniera costante da dieci società internazionali leader per dividendo. Questo portafoglio, si propone di generare una rendita passiva crescente ogni anno, investendo in un paniere di aziende leader, caratterizzate da lunghi track record di aumenti dei dividendi, con un requisito minimo di almeno 25 anni consecutivi di crescite. Su un totale di oltre 8.000 aziende quotate a Wall Street, solamente 142 società superano attualmente questo importante parametro di selezione. In totale, meno di 2 aziende su 100 sono state capaci di superare questo traguardo, indipendentemente dall'andamento altalenante dei cicli economici, con numerose recessioni e fasi di debolezza. I dividendi sono denaro contante che le società distribuiscono ogni trimestre ai propri azionisti. Per mantenere trend di aumenti costanti dei dividendi, sono necessari bilanci solidi, supportati da business consolidati e lunghi track record di crescite di utili e ricavi. Senza questi requisiti fondamentali, risulta difficile per le società sostenere aumenti delle distribuzioni per periodi prolungati, e di fatto la crescita del dividendo costituisce un indicatore di solidità finanziaria di una impresa. Di conseguenza, questa ristretta élite di titoli, ha premiato gli investitori con performance superiori e una volatilità più contenuta rispetto agli indici di borsa. All'interno di questo gruppo, il nostro portafoglio Top Dividend seleziona solamente quelle società con i dividendi più elevati, con una revisione mensile della composizione. Attualmente, tutti i dieci titoli che compongono il portafoglio, superano ampiamente il requisito di almeno 25 anni di aumenti dei dividendi, raggiungendo una media di 39 anni consecutivi di incrementi, e 3 società che superano i 50 anni di aumenti. Su queste basi, proseguiamo con la nostra metodologia, basata sui dividendi e sui fondamentali, con una rigida selezione di dieci società internazionali sottovalutate, potenzialmente capaci di generare rendite superiori nel lungo termine, con qualsiasi andamento di mercato. L'investimento in società a crescite dei dividendi è una maratona, che genera risultati superiori negli anni, sfruttando il potente effetto dell'interesse composto. Albert Einstein definiva l'interesse composto come l'ottava meraviglia del mondo, affermando: “Chi lo capisce guadagna, chi non lo capisce paga”. Ad esempio, con un rendimento del 15% annuo, un capitale raddoppia ogni cinque anni e quadruplica ogni dieci anni, creando quello che viene definito come l'effetto palla di neve. Se prendiamo una piccola palla di neve e la facciamo rotolare giù da una montagna, questa accumulerà progressivamente altra neve diventando sempre più grande fino ad assumere dimensioni enormi (effetto composto). In sintesi, Top Dividend è uno strumento semplice e potente, che permette di costruire una elevata rendita passiva crescente, abbinata a potenziali capital gain nel medio lungo termine. Top Dividend è uno dei tre modelli di portafoglio inclusi nella registrazione al servizio online di Secondo Livello e viene elaborato utilizzando un sofisticato sistema di ricerca, in grado di identificare un ristretto gruppo di sole dieci società, caratterizzate da dividendi periodici attestati ai massimi livelli e fondamentali a sconto rispetto al mercato, con una revisione mensile della composizione. In aggiunta al requisito di dividendo elevato, per appartenere al portafoglio Top Dividend, le società candidate devono superare un ulteriore rigido parametro di selezione: avere mantenuto un track record di almeno 25 anni consecutivi di crescite dei dividendi, a garanzia della sicurezza e stabilità delle rendite distribuite dal modello. Questo importante criterio conferma il profilo di elevata qualità delle aziende selezionate. Storicamente, le aziende con lunghi track record di aumenti dei dividendi, (dividend growth) hanno sistematicamente ottenuto performance superiori al mercato con una minore volatilità, e hanno dimostrato una maggiore capacità di attraversare indenni anche le fasi più difficili dei mercati, come recessioni economiche, crisi politiche, guerre locali e regionali, gravi attentati e shock petroliferi, che si sono alternate di frequente in questi ultimi decenni nel mondo.

L'importanza dei dividendi nel lungo termine - 63 anni di storia

Molti studi autorevoli hanno confermato in questi ultimi anni l'importanza dei dividendi nel lungo termine. Tra questi, uno studio realizzato da Hartford Funds e Morningstar, prende in considerazione gli ultimi 63 anni di borsa Usa (dal 1960 al 2022). Secondo lo studio, un capitale di 10.000 dollari investito nel 1960 sui titoli a dividendo appartenenti all'indice S&P500, si è trasformato a fine 2023 in un importo pari a 5.118.735 dollari, pari al 10,4% annuo composto considerando il reinvestimento dei dividendi, contro 796.432 dollari, pari al 7,2% senza i dividendi, confermando come nel lungo termine gran parte della ricchezza accumulata sia stata generata proprio dai dividendi, spostando in secondo piano i soli capital gain.

6

Performance e dividendi dal 1871 ad oggi

Considerando l'intero periodo storico del mercato azionario Usa, e analizzando le performance secolari, notiamo che più si allunga l'orizzonte temporale e più i dividendi acquistano maggiore importanza nella determinazione della performance complessiva. Il potente effetto leva generato dell'interesse composto (effetto palla di neve) ha amplificato in maniera esponenziale i guadagni. Un solo dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 è diventato oggi 1.178 dollari senza considerare i dividendi, con un rendimento del 4,7% annuo composto, e ben 779.012 dollari, con un rendimento del 9,2% annuo composto, calcolando il reinvestimento dei dividendi! (fonte dqydi.net)

7

Anche rettificando i dati per gli effetti dell'inflazione, i risultati storici restano elevati. Un dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 vale oggi 47 dollari in termini reali senza considerare i dividendi, e ben 31.205 dollari calcolando il reinvestendo dei dividendi, con un rendimento pari al 6,9% annuo composto al netto dell'inflazione!

8

Sulla base di queste analisi, si conferma che i dividendi sono stati la maggiore componente per la performance complessiva dei mercati azionari nel lungo termine. Con una redditività elevata, e una media di oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti, Top Dividend si propone di ottenere un mix di dividendi e performance superiori nel corso di un intero ciclo di mercato. Vediamo ora nel dettaglio il nuovo portafoglio Top Dividend per il mese in corso.

Dividendo 5% annuo e 39 anni di aumenti - Le dieci società del nuovo portafoglio Top Dividend per giugno 2024

Per visualizzare tutti i titoli in forma integrale e scaricare il portafoglio  PASSA AL LIVELLO 2

4

Come si evidenzia, la tabella sopra contiene diversi indicatori fondamentali, per permettere ai nostri abbonati di effettuare ulteriori analisi e approfondimenti. Vediamo nel dettaglio i principali parametri fondamentali del portafoglio Top Dividend.

Dividendo %: La nuova selezione dei dieci titoli conferma rendimenti elevati, con un dividendo medio pari al 5% annuo, oltre il triplo rispetto all'1,4% dell'indice S&P500, con un massimo di 9% annuo per la società con il maggiore dividendo, ad un minimo di 3,1% annuo per la società con il minore dividendo.

Cap in mil $: Indica la capitalizzazione di borsa in milioni di dollari alle attuali quotazioni. Il valore attuale per le dieci società del portafoglio Top Dividend mostra un valore medio di 88 miliardi di dollari, con un massimo di 297 miliardi per la società con la maggiore capitalizzazione, ad un minimo di 5 miliardi per la società con la minore capitalizzazione.

Payout Ratio: Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti ed inferiori a 1, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Il valore attuale per le dieci società del portafoglio Top Dividend mostra un Pay Out medio pari a 0,8.

Beta 60 mesi: Il Beta è il coefficiente che misura il comportamento di un singolo titolo rispetto al mercato. Un Beta maggiore di uno evidenzia oscillazioni di un titolo superiori al mercato, mentre un Beta inferiore ad uno mostra movimenti del titolo inferiori alle variazioni del mercato. Attualmente il Beta medio del portafoglio è pari a 1, in linea con il mercato.

Fwd Price Earning: E' uno degli indicatori più usati nella valutazione delle società. In questa colonna è riportato il Forward Price Earning, ovvero il rapporto tra prezzo di borsa e utili attesi per l'anno in corso. Attualmente il Price Earning medio delle dieci società del portafoglio è pari a 12,8 volte, contro 19 volte dell'indice S&P500.

Giudizio Analisti: Indica i giudizi medi dei broker e analisti internazionali che seguono attualmente le società. Il valore attuale per le dieci società del portafoglio Top Dividend mostra un giudizio medio pari a BUY (2,3), su una scala da 1 a 5 (1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell).

Numero Analisti: Indica il totale degli analisti che seguono le società. In media, le valutazioni riportate in tabella si basano su un totale di 14 analisti.

Target Analisti: indica il potenziale di crescita medio dai prezzi attuali di borsa calcolato dagli analisti per i prossimi 6-12 mesi. Attualmente l'obiettivo di guadagno medio del portafoglio Top Dividend è pari a +10,8%. Sommando i dividendi previsti, pari ad un ulteriore 5% annuo, il rendimento obiettivo totale sale a +15,8%. I target potenziali degli analisti sono pubblicati a scopo informativo e per un maggiore approfondimento da parte dei nostri lettori, ma non vengono considerati nella costruzione del portafoglio. La nostra selezione dei titoli si basa principalmente sulla stabilità e crescite dei dividendi.

Movimenti per il portafoglio Top Dividend:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2 vendiamo oggi l'intera partecipazione, realizzando una minusvalenza, e destinando il controvalore della vendita al contestuale acquisto di una nuova società operante nel settore dell'energia, che offre quotazioni a sconto, con un dividendo superiore al 6% annuo, ed un track record di 37 anni consecutivi di aumento dei dividendi

Nuovi acquisti: Utilizziamo il controvalore derivante dalla vendita e acquistiamo in data di oggi PASSA AL LIVELLO 2, società leader nel settore dell'energia, con un track record di 37 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. Per una corretta diversificazione del rischio, investiamo su questa società in abbinamento in parti uguali agli altri nove titoli che compongono attualmente il portafoglio Top Dividend, scaricabile in forma integrale agli abbonati di Secondo Livello. Considerati i dividendi elevati e i fondamentali a sconto in borsa, manteniamo invariate le altre posizioni che compongono attualmente il modello per le prossime quattro settimane, fino a martedì 4 giugno 2024, data di pubblicazione del prossimo aggiornamento mensile del portafoglio.

Alla ricerca di un rendimento da dividendi solido? Questo leader globale dell'energia potrebbe essere la risposta

Principali motivazioni di acquisto: In un panorama energetico in continua evoluzione, questa società si posiziona come un protagonista solido e affidabile, con una storia decennale di crescita e redditività. Con oltre 140 anni di storia, vanta una forza lavoro di oltre 5.000 dipendenti dedicati a fornire soluzioni energetiche innovative e personalizzate a clienti residenziali, commerciali e industriali negli Stati Uniti e in altri 30 paesi del mondo. L'azienda vanta una solida performance finanziaria, con un track record di crescita costante di utili e ricavi. Negli ultimi anni, ha dimostrato una notevole resilienza di fronte alle numerose sfide economiche, evidenziando la solidità del suo modello di business diversificato. Su queste basi, vanta un eccellente curriculum in materia di dividendi, con un impegno di lunga data a restituire valore agli azionisti, aumentando il suo dividendo annuale per 37 anni consecutivi e posizionandosi come un titolo da reddito affidabile per gli investitori a lungo termine. In aggiunta, questa società presenta diverse caratteristiche interessanti che la rendono un'opzione d'investimento allettante.

Portafoglio diversificato: il modello di business diversificato di questa società offre una protezione contro le fluttuazioni del mercato e garantisce una generazione di entrate stabili.
Solida redditività e flussi di cassa: la comprovata redditività di questa società, unita a flussi di cassa in aumento negli anni, consente di sostenere dividendi solidi e investimenti in crescita.
Impegno per la sostenibilità: questa società è impegnata nella promozione di pratiche aziendali sostenibili e nella riduzione del suo impatto ambientale, posizionandola in modo favorevole per il futuro.
Team di gestione esperto: il team di gestione di questa società vanta una comprovata esperienza nel settore energetico e un solido track record di successi.

Descrizione del business: Fondata nel lontano 1882, l'azienda è una holding che distribuisce, immagazzina, trasporta e commercializza prodotti energetici e servizi correlati. Negli Stati Uniti, la società possiede e gestisce un'attività di commercializzazione e distribuzione di propano al dettaglio, servizi di distribuzione di gas naturale ed elettricità, e attività di marketing energetico, infrastrutture midstream, stoccaggio, raccolta e lavorazione di gas naturale, produzione di gas naturale, generazione di elettricità e servizi energetici. In Europa, la società commercializza e distribuisce propano e altri gas di petrolio liquefatti (GPL) e commercializza altri prodotti e servizi energetici. Opera attraverso quattro segmenti: Gas Propano negli Stati Uniti, Divisione internazionale, Midstream & Marketing e Utilities. Il primo segmento opera nella distribuzione di propano a circa 1,3 milioni di clienti residenziali, commerciali/industriali, di carburante per motori, agricoli e all'ingrosso attraverso 1.400 punti di distribuzione del propano. L'azienda distribuisce gas di petrolio liquefatti (GPL) a clienti residenziali, commerciali, industriali, agricoli, all'ingrosso e di carburante per autoveicoli; e fornisce servizi logistici, di stoccaggio e di altro tipo a distributori di GPL di terze parti.  In aggiunta, fornisce elettricità a circa 62.600 attraverso 4.100 chilometri di linee e 14 sottostazioni, con un mix di impianti di generazione elettrica alimentati a carbone, a gas di discarica, ad energia solare e a gas naturale. Il segmento Internazionale comprende attività di distribuzione di GPL in Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Ungheria, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Romania e altri paesi.

Trend del dividendo: La società ha incrementato il suo dividendo ogni anno negli ultimi 37 anni. Ai prezzi attuali di borsa, il dividendo è pari al 6,2% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali. Si tratta attualmente di una delle posizioni del nostro portafoglio Top Dividend con il dividendo più elevato. Storicamente, il rendimento del dividendo si è mosso da un minimo di 1,9% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo di 4,2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione del titolo. L'attuale rendimento, pari al 6,2% annuo indica un forte sconto del titolo in borsa. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 200% dai livelli attuali.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha mantenuto un trend stabile degli utili. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano una crescita più sostenuta degli utili, con un aumento pari al 5,8% annuo.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a sole 8,4 volte gli utili attesi per il 2024. La capitalizzazione attuale è pari a 5 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 0,7 volte.

Performance in borsa: Dal 30 giugno 1972 ad oggi il titolo ha messo a segno risultati record, con un rendimento complessivo pari a +7.834%, calcolando il reinvestimento dei dividendi (fonte Morningstar). Nonostante i buoni risultati ottenuti, il titolo quota ora ad un livello inferiore di oltre il 50% rispetto ai massimi toccati nel 2018, creando una interessante finestra di ingresso per nuovi investimenti su questo potente strumento a rendita.

5