martedì 20 febbraio 2024

Nuovo BUY - Un network di 30.000 fast food nel mondo con dividendi elevati e forti prospettive di crescita

Nel report di oggi utilizziamo una parte della liquidità disponibile in portafoglio, derivante dagli ultimi dividendi incassati, per investire su una importante società internazionale, che offre elevati potenziali di crescita per i prossimi anni, abbinati a un solido track record di 12 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. In aggiunta, l'azienda vanta tra i propri soci autorevoli investitori internazionali, divenuti popolari a Wall Street per le performance superiori ottenute negli ultimi anni. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 37 dollari di rendita annua per il portafoglio.

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un andamento positivo per i nostri portafogli, che hanno messo a segno buoni rialzi, nonostante la flessione di Wall Street da venerdì scorso. In questo contesto, ben 23 società appartenenti al nostro modello Top Analisti hanno ottenuto guadagni settimanali superiori al 2%. Tra queste, al primo posto spicca WK Kellogg Co (KLG), leader mondiale dei cereali, con un guadagno di +21,6% nella settimana, dopo l'annuncio di risultati superiori alle attese.

4

In particolare, l’intero anno 2023 ha registrato un fatturato netto di 2,763 miliardi di dollari, in aumento del 2,5% su base annua. L'utile netto è stato di 110 milioni di dollari, che ha portato a un margine EBITDA rettificato del 9,4%, battendo le stime degli analisti. Su queste basi, la società ha migliorato le previsioni per il 2024, che hanno generato i forti rialzi del titolo in borsa nell'ultima settimana. In aggiunta, la società presenta un price earning pari a sole 11 volte gli utili attesi, e offre una ricca rendita annua, con un rendimento del dividendo pari al 4,23% sulle attuali quotazioni di borsa. Su queste basi, manteniamo il titolo in portafoglio con un rating BUY.

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Coca Cola (KO), leader mondiale delle bevande, ha aumentato il dividendo trimestrale del 5,4% a 0,485 dollari per azione, portando a 62 anni consecutivi di aumenti dei dividendi

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, con 22 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. L'analista Jason Gursky di Citi ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di prezzo di 508 dollari, pari a +19,8% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, con 61 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. L'analista Robert Ohmes di Bank of America Securities ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 289 dollari, pari a +27,4% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, con 56 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. L'analista Kate McShane di Goldman Sachs ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 176 dollari, pari a +20,2% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2, con 52 anni consecutivi di aumento dei dividendi - L'analista Shagun Singh Chadha di RBC Capita ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 128 dollari pari a +14,2% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 con 15 anni consecutivi di aumento dei dividendi - L'analista Lisa Lewandowski di Bank of America Securities ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 113 dollari, pari a +25,5% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su Walmart (WMT) - Leader mondiale dei supermercati con 50 anni consecutivi di aumento dei dividendi - L'analista Paul Lejuez di Citi ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 190 dollari, pari a +11,6% dalle attuali quotazioni. Dal 26/02/2023 Walmart effettuerà uno split, assegnando tre azioni nuove ogni vecchia azione posseduta

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione del portafoglio Top Analisti: Questo particolare modello è attualmente uno dei più visualizzati dai nostri abbonati, e racchiude in un unico portafoglio le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di rendimento e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 singole cedole distribuite, corrispondenti ad un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale assegnata a ciascuna società.

Fondamentali del portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il modello presenta un dividendo medio atteso pari al 3,2% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 15,6 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,6. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, vengono privilegiate società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e indica la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Prospettive di crescita del portafoglio Top Analisti per i prossimi 6-12 mesi: +9,3% secondo i target medi di 16 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell, a cui si aggiunge un dividendo medio pari al 3,2% per una crescita potenziale complessiva pari a +12,5%

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: Utilizziamo parte della liquidità derivante dagli ultimi dividendi incassati e acquistiamo in apertura di mercato. Questo nuovo acquisto dovrebbe generare da subito ulteriori 37 dollari di rendita annua per il portafoglio. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi della nuova società che acquistiamo oggi per il portafoglio.

Nuovo BUY - Un network di 30.000 fast food nel mondo con dividendi elevati e forti prospettive di crescita

Principali motivazioni di acquisto:

  • Questa importante società operante nella ristorazione vanta tra i propri soci autorevoli investitori internazionali.
  • La società ha una presenza globale e diversificata, con diversi marchi di ristorazione veloce che operano in più di 100 paesi del mondo.
  • La società ha mostrato una crescita del fatturato e degli utili nel corso degli ultimi anni.
  • La società ha un rapporto prezzo utili inferiore alla media del settore dei ristoranti, che indica una valutazione relativamente attraente.
  • La società offre un rendimento da dividendo del 3%, superiore alla media del settore e del mercato. In aggiunta, la scorsa settimana l’azienda ha annunciato un aumento del dividendo, portando a 12 anni consecutivi di aumenti dei dividendi.
  • La società ha un obiettivo di migliorare i risultati sostenibili relativi al cibo, al pianeta, alle persone e alle comunità attraverso uno specifico piano implementato dal management.

Descrizione del business: Fondata nel 1954 ed oltre 500.000 tra dipendenti e collaboratori in franchising, questa azienda detiene attualmente un network di oltre 30.000 ristoranti in 100 paesi del mondo, suddivisi su alcuni dei marchi più conosciuti del settore, per un totale di oltre 11 milioni di clienti serviti ogni giorno in tutto il mondo. I numeri sono da record, con ricavi per 7 miliardi annui, 2 miliardi di tazze di caffè e 2,1 miliardi di hamburger serviti ogni anno. In aggiunta, la società ha annunciato un ambizioso obiettivo che prevede di raggiungere un minimo di 40.000 ristoranti nel mondo, 60 miliardi di dollari di vendite a livello di sistema e 3,2 miliardi di dollari di reddito operativo aggiustato entro il 2028, con una crescita annua media del 5% dei ristoranti e dell’8% delle vendite a livello di sistema, che dovrebbe tradursi in una crescita del reddito operativo di almeno l’8%. La società si concentrerà sul miglioramento dei risultati sostenibili relativi al cibo, che include iniziative come la riduzione dell’impronta ambientale, il sostegno alla diversità e all’inclusione, la promozione della sicurezza alimentare e la creazione di opportunità per i dipendenti e i franchisor. In questo contesto, la società punterà a espandere i suoi quattro marchi di ristorazione veloce in diversi mercati, sia esistenti che nuovi, sfruttando le opportunità di innovazione dei prodotti, di digitalizzazione, di delivery e di drive-thru. Per il marchio principale, la società si propone di aumentare la penetrazione del mercato in Europa, Medio Oriente e Africa, con l’obiettivo di aprire 1.500 nuovi ristoranti entro il 2028, grazie a partnership con nuovi master franchisor, lanciare nuovi prodotti come hamburger vegetali e al salmone, potenziare le piattaforme digitali e di delivery, con l’obiettivo di raggiungere il 50% delle vendite tramite canali digitali entro il 2028. Per il marchio caffetterie, la società si propone di crescere nel segmento del servizio veloce in Nord America, con una particolare attenzione al Canada, dove detiene già una quota di mercato elevata in caffè, prodotti da forno e colazione; ampliare il menu con nuove offerte per il pomeriggio, le bevande fredde e i prodotti salati; migliorare l’esperienza dei clienti con il rinnovamento dei ristoranti, il potenziamento del drive-thru e il lancio di un programma fedeltà digitale. Per il marchio PASSA AL LIVELLO 2, la società si propone di sfruttare il successo del suo iconico sandwich di pollo per attrarre nuovi clienti e aumentare la frequenza delle visite; espandersi in nuovi mercati internazionali, come il Regno Unito, la Romania, la Spagna e la Svizzera, con l’obiettivo di aprire 1.500 nuovi ristoranti entro il 2028; investire in tecnologia e delivery per migliorare la convenienza e la velocità del servizio. Infine, per il marchio PASSA AL LIVELLO 2 la società intende sviluppare rapidamente i suoi canali digitali per raggiungere valori vicini al 100% delle vendite nei prossimi anni; migliorare la velocità del servizio attraverso l’innovazione delle attrezzature; accelerare la crescita netta dei ristoranti in mercati attraenti, con l’obiettivo di aprire 300 nuovi ristoranti ogni anno nei prossimi anni, per un totale di 800 nuovi ristoranti entro il 2028. Secondo il management, la politica di dividendi elevati, abbinata alla crescita dei flussi di cassa e alla strategia di acquisti di azioni proprie (buyback) saranno i motori della creazione di valore per gli azionisti. Sulla base dei piani di sviluppo previsti dall'azienda gli analisti prevedono utili in crescita di oltre il 9% annuo composto per i prossimi 5 anni.

Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con 12 anni consecutivi di aumenti del dividendo. Il dividendo attuale è pari al 3% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 59%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 10 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 24,8% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi livelli di crescita conseguiti nell’ultimo decennio, tra dieci anni la rendita da dividendo potrebbe superare ampiamente il 10% annuo.

6

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili con una crescita media del 7,3% annuo composto. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano una crescita annua composta degli utili pari al 9,1% annuo.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 16,1 volte gli utili attesi per il 2024. La capitalizzazione attuale è pari a 23,5 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 3,4 volte.

Performance in borsa: Negli ultimi 10 anni il titolo ha messo a segno risultati positivi, con un rendimento complessivo pari a +151,8%, considerando il reinvestimento dei dividendi (fonte Morningstar). Nonostante la crescita ottenuta, il titolo mantiene elevati potenziali di crescita per i prossimi anni, secondo gli analisti.

5

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 22 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 1,9 BUY su una scala da 1 a 5 (1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un target medio pari a +10,1% per i prossimi 12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo atteso pari al 3%, per un potenziale complessivo pari a +13,1%

Valutazione: Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo.

Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 2,32 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: +7% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita effettiva, ottenuta dalla società negli ultimi 10 anni

3) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

2

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 82,75 dollari. Considerando le ultime quotazioni di borsa, il titolo presenta oggi uno sconto pari al 6,7% rispetto al valore calcolato. Su queste basi, aumentiamo oggi l'esposizione sulla società per il nostro portafoglio Top Analisti.

martedì 13 febbraio 2024

Dividendo 5,4% annuo - Dieci società con target elevati ed oltre 40 anni consecutivi di aumenti dei dividendi

Questo particolare portafoglio ci permette di incassare ogni anno una solida rendita crescente, investendo in un paniere composto da 10 società leader internazionali ad alto dividendo, con target elevati di crescita assegnati dagli analisti e una media di 44 anni consecutivi di aumenti delle distribuzioni. In aggiunta ai ricchi dividendi, queste dieci aziende hanno messo a segno performance record in borsa negli ultimi decenni e offrono ulteriori potenziali di crescita per il futuro. In particolare, nel report di oggi analizziamo nel dettaglio una importante società operante nel settore strategico dell'energia, che offre alle attuali quotazioni un rendimento da dividendo tra i più elevati, pari al 7,6% annuo, in costante crescita da 28 anni consecutivi, abbinato a prospettive di crescita di utili e ricavi per i prossimi anni. In aggiunta al dividendo elevato, questa azienda quota attualmente con uno sconto del 25% rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model), e ad un livello inferiore rispetto ai massimi toccati nel 2022.

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un andamento positivo di Wall Street, con l'indice S&P500 che ha chiuso venerdì scorso sopra i 5000 punti per la prima volta nella sua storia. In questo contesto, ben 10 società appartenenti al nostro modello Top Analisti hanno messo a segno guadagni settimanali superiori al 3%. Tra queste, al primo posto spiccano Emerson Electric (EMR) e Williams Sonoma (WSM), entrambe con un guadagno di +9,8% nella settimana, che portano il progresso complessivo a +107,7% e +76,1% dalle date del nostro inserimento in portafoglio. Prosegue anche il trend positivo di The Macerich Company, quotata sul Nyse con simbolo MAC, con un rialzo di +9,4% nelle ultime cinque sedute, portando a +32% il progresso degli ultimi 6 mesi.

6

The Macerich Company (MAC) è un fondo di investimento immobiliare (REIT) che si occupa dello sviluppo, dell'acquisizione, della gestione e della valorizzazione di centri commerciali negli Stati Uniti. Nonostante le crescite ottenute negli ultimi mesi, il titolo offre ancora potenziali di crescita per il futuro. Attualmente, gli analisti di Morningstar assegnano alla società un rating elevato di quattro stelle, con uno sconto del 32% in borsa rispetto al valore intrinseco calcolato. Su queste basi, manteniamo il titolo in portafoglio.

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Pepsico (PEP), leader mondiale di snacks e bevande, ha aumentato il dividendo trimestrale del 7% a 5,42 dollari per azione, portando a 52 anni consecutivi di aumenti dei dividendi

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 - L’analista Gerald Pascarelli di Wedbush ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 195 dollari, pari a +16,3% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2, con 67 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - L'analista Brett Linzey di Mizuho Securities ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 130 dollari, pari a +26,9% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su McDonald's (MCD) - Leader mondiale della ristorazione fast-food, con 48 anni consecutivi di aumento dei dividendi. L'analista Andy Barish di Jefferies ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 343 dollari, pari a +15,9% dalle attuali quotazioni

Nuovo massimo a 12 mesi per PASSA AL LIVELLO 2 con 51 anni consecutivi di aumento dei dividendi - L’analista Robyn Karnauskas di Truist Financial ha assegnato un rating Buy, con un obiettivo di 195 dollari, pari a +12,5% dalle attuali quotazioni

Dopo l'aggiornamento di martedì scorso del portafoglio Top Analisti ed ETF Italia, il report di oggi è interamente dedicato al portafoglio Top Dividend, il nostro modello composto in maniera costante da dieci società internazionali leader per dividendo. Questo portafoglio, si propone di generare una rendita passiva crescente ogni anno, investendo in un paniere di aziende leader, caratterizzate da lunghi track record di aumenti dei dividendi, con un requisito minimo di almeno 25 anni consecutivi di crescite. Su un totale di oltre 8.000 aziende quotate a Wall Street, solamente 137 società superano attualmente questo importante parametro di selezione. In totale, meno di 2 aziende su 100 sono state capaci di aumentare i dividendi ogni anno per oltre 25 anni, indipendentemente dall'andamento altalenante dei cicli economici, con numerose recessioni e fasi di debolezza. I dividendi sono denaro contante che le società distribuiscono ogni trimestre ai propri azionisti. Per mantenere trend di aumenti costanti dei dividendi, sono necessari bilanci solidi, supportati da business consolidati e lunghi track record di crescite di utili e ricavi. Senza questi requisiti fondamentali, risulta difficile per le società sostenere aumenti delle distribuzioni per periodi più prolungati, e di fatto la crescita del dividendo costituisce un indicatore di solidità finanziaria di una impresa. Di conseguenza, questa ristretta elite di titoli, ha premiato gli investitori con performance superiori e una volatilità più contenuta rispetto agli indici di borsa. All'interno di questo gruppo, il nostro portafoglio Top Dividend seleziona solamente quelle società con i dividendi più elevati, con una revisione mensile della composizione. Attualmente, tutti i dieci titoli che compongono il portafoglio, superano ampiamente il requisito di almeno 25 anni di aumenti dei dividendi, con una media di oltre 44 anni consecutivi di incrementi, con 4 società che superano i 50 anni di aumenti. Su queste basi, proseguiamo con la nostra metodologia, basata sui dividendi e sui fondamentali, con una rigida selezione di dieci società internazionali sottovalutate, potenzialmente capaci di generare rendite superiori nel lungo termine, con qualsiasi andamento di mercato. L'investimento in società a crescite dei dividendi è una maratona, che genera risultati superiori negli anni, sfruttando il potente effetto dell'interesse composto. Albert Einstein definiva l'interesse composto come l'ottava meraviglia del mondo, affermando: “Chi lo capisce guadagna, chi non lo capisce paga”. Ad esempio, con un rendimento del 15% annuo, un capitale raddoppia ogni cinque anni e quadruplica ogni dieci anni, creando quello che molti definiscono come l'effetto palla di neve. Se prendiamo una piccola palla di neve e la facciamo rotolare giù da una montagna, questa accumulerà progressivamente altra neve diventando sempre più grande fino ad assumere dimensioni enormi (effetto composto). In sintesi, Top Dividend è uno strumento semplice e potente, che permette di costruire una elevata rendita passiva crescente, abbinata a potenziali capital gain nel medio lungo termine. Top Dividend è uno dei tre modelli di portafoglio consultabili tramite la registrazione al servizio online di Secondo Livello e viene elaborato utilizzando un sofisticato sistema di ricerca, in grado di identificare un ristretto gruppo di sole dieci società, caratterizzate da dividendi periodici attestati ai massimi livelli e fondamentali a sconto rispetto al mercato, con una revisione mensile della composizione. In aggiunta al requisito di dividendo elevato, per appartenere al portafoglio Top Dividend, le società candidate devono superare un ulteriore rigido parametro di selezione: avere mantenuto un track record di almeno 25 anni consecutivi di crescite dei dividendi, a garanzia della sicurezza e stabilità delle rendite distribuite dal modello. Questo ulteriore criterio conferma il profilo di elevata qualità delle aziende selezionate. Storicamente, le aziende con lunghi track record di aumenti dei dividendi, (dividend growth) hanno sistematicamente ottenuto performance superiori al mercato con una minore volatilità, e hanno dimostrato una maggiore capacità di attraversare indenni anche le fasi più difficili dei mercati, come recessioni economiche, crisi politiche, guerre locali e regionali, gravi attentati e shock petroliferi, che si sono alternate di frequente in questi ultimi decenni nel mondo.

L'importanza dei dividendi nel lungo termine - 62 anni di storia

Molti studi autorevoli hanno confermato in questi ultimi anni l'importanza dei dividendi nel lungo termine. Tra questi, uno studio realizzato da Hartford Funds e Morningstar, prende in considerazione gli ultimi 62 anni di borsa Usa (dal 1960 al 2022). Secondo lo studio, un capitale di 10.000 dollari investito nel 1960 sui titoli a dividendo appartenenti all'indice S&P500, si è trasformato a fine 2022 in un importo pari a 4.053.236 dollari, pari al 10,17% annuo composto considerando il reinvestimento dei dividendi, contro 641.091 dollari, pari al 6,94% senza i dividendi, confermando come nel lungo termine gran parte della ricchezza accumulata sia stata generata proprio dai dividendi, spostando in secondo piano i soli capital gain.

4

Performance e dividendi dal 1871 ad oggi

Considerando l'intero periodo storico del mercato azionario Usa, e analizzando le performance secolari, notiamo che più si allunga l'orizzonte temporale e più i dividendi acquistano maggiore importanza nella determinazione della performance complessiva. Il potente effetto leva generato dell'interesse composto (effetto palla di neve) ha amplificato in maniera esponenziale i guadagni. Un solo dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 è diventato oggi 900 dollari senza considerare i dividendi, con un rendimento del 4,5% annuo composto, e ben 561.524 dollari, con un rendimento del 9,1% annuo composto, calcolando il reinvestimento dei dividendi! (fonte dqydi.net)

2

Anche rettificando i dati per gli effetti dell'inflazione, i risultati storici restano elevati. Un dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 vale oggi 37 dollari in termini reali senza considerare i dividendi, e ben 23.091 dollari calcolando il reinvestendo dei dividendi, con un rendimento pari al 6,8% annuo composto al netto dell'inflazione!

3

Sulla base di queste analisi, possiamo affermare che i dividendi sono stati la maggiore componente per la performance complessiva dei mercati azionari nel lungo termine. Con una redditività elevata, e una media di oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti, Top Dividend si propone di ottenere un mix di dividendi e performance superiori nel corso di un intero ciclo di mercato. Vediamo ora nel dettaglio il nuovo portafoglio Top Dividend per il mese in corso.

Dividendo 5,4% annuo e 44 anni di aumenti - Le dieci società del nuovo portafoglio Top Dividend per marzo 2024

Per visualizzare tutti i titoli in forma integrale e scaricare il portafoglio  PASSA AL LIVELLO 2

5

Come si evidenzia, la tabella sopra contiene diversi indicatori fondamentali, per permettere ai nostri abbonati di effettuare ulteriori analisi e approfondimenti. Vediamo nel dettaglio i principali parametri fondamentali del portafoglio Top Dividend.

Dividendo %: La nuova selezione dei dieci titoli conferma rendimenti elevati, con un dividendo medio pari al 5,4% annuo, oltre il triplo rispetto all'1,5% dell'indice S&P500, con un massimo di 9,8% annuo per la società con il maggiore dividendo, ad un minimo di 3,1% annuo per la società con il minore dividendo.

Cap in mil $: Indica la capitalizzazione di borsa in milioni di dollari alle attuali quotazioni. Il valore attuale per le dieci società del portafoglio Top Dividend mostra un valore medio di 86 miliardi di dollari, con un massimo di 285 miliardi di Chevron, primaria società petrolifera con la maggiore capitalizzazione, ad un minimo di 2,7 miliardi per la società con la minore capitalizzazione.

Payout Ratio: Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti ed inferiori a 1, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Il valore attuale per le dieci società del portafoglio Top Dividend mostra un Pay Out medio pari a 0,9.

Beta 60 mesi: Il Beta è il coefficiente che misura il comportamento di un singolo titolo rispetto al mercato. Un Beta maggiore di uno evidenzia oscillazioni di un titolo superiori al mercato, mentre un Beta inferiore ad uno mostra movimenti del titolo inferiori alle variazioni del mercato. Attualmente il Beta medio del portafoglio è pari a 1, in linea con il mercato.

Fwd Price Earning: E' uno degli indicatori più usati nella valutazione delle società. In questa colonna è riportato il Forward Price Earning, ovvero il rapporto tra prezzo di borsa e utili attesi per l'anno in corso. Attualmente il Price Earning medio delle dieci società del portafoglio è pari a 13,2 volte, contro 18 volte dell'indice S&P500.

Giudizio Analisti: Indica i giudizi medi dei broker e analisti internazionali che seguono attualmente le società. Il valore attuale per le dieci società del portafoglio Top Dividend mostra un giudizio medio pari a HOLD (2,6), su una scala da 1 a 5 (1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell).

Numero Analisti: Indica il totale degli analisti che seguono le società. In media, le valutazioni riportate in tabella si basano su un totale di 14 analisti.

Target Analisti: indica il potenziale di crescita medio dai prezzi attuali di borsa calcolato dagli analisti per i prossimi 6-12 mesi. Attualmente l'obiettivo di guadagno medio del portafoglio Top Dividend è pari a +10,6%. Sommando i dividendi previsti, pari ad un ulteriore 5,4% annuo, il rendimento obiettivo totale sale a +16%. I target potenziali degli analisti sono pubblicati a scopo informativo e per un maggiore approfondimento da parte dei nostri lettori, ma non vengono considerati nella costruzione del portafoglio. La nostra selezione dei titoli si basa principalmente sulla stabilità e crescite dei dividendi.

Movimenti per il portafoglio Top Dividend:

VenditePASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquistiPASSA AL LIVELLO 2 Questo investimento sta generando una rendita annua elevata, e pari al 7,6% annuo per il portafoglio. Segue analisi dettagliata del titolo. Per una corretta diversificazione del rischio, consideriamo sempre il titolo in abbinamento in parti uguali con gli altri nove titoli che compongono attualmente il portafoglio Top Dividend, scaricabile in forma integrale agli abbonati di Secondo Livello. Considerati i dividendi elevati e i fondamentali a sconto in borsa, i dieci titoli che compongono attualmente il modello vengono confermati per le prossime quattro settimane, fino a martedì 12 marzo 2024, data di pubblicazione del prossimo aggiornamento mensile del portafoglio. Segue analisi dettagliata della società.

Dividendo 7,6% e quotazioni a sconto per un leader nelle infrastrutture petrolifere ed energie rinnovabili

Principali motivazioni di acquisto - Ecco qui di seguito le motivazioni chiave che ci spingono oggi a considerare questa azienda.

Dividendo elevato e quotazioni a sconto: La società è una delle poche aziende presenti contemporaneamente in entrambi i nostri portafogli, Top Analisti e Top Dividend e vanta un lungo track record di  28 anni consecutivi di incrementi dei dividendi, con ben 69 anni di pagamenti senza interruzioni. Con il suo ricco dividendo pari al 7,6% annuo sulle attuali quotazioni di borsa, questa azienda rappresenta una delle posizioni con le rendite più elevate dei nostri modelli. In aggiunta, l'azienda quota attualmente con uno sconto di oltre il 25% rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model). Il grafico sotto (fonte Morningstar), mostra l'andamento del titolo rispetto al valore intrinseco calcolato, dal 2014 ad oggi. Le aree in arancione evidenziano i periodi di sopravvalutazione, mentre le aree in azzurro indicano i periodi di sottovalutazione. Come si evidenzia, da inizio 2023 ad oggi il titolo presenta uno sconto crescente in borsa rispetto al valore intrinseco stimato dagli analisti.

4

Crescita globale della domanda di energia: La domanda di energia è destinata ad aumentare nei prossimi anni, a causa della crescita della popolazione e dell'economia. In questo contesto, la società è ben posizionata per soddisfare questa domanda, grazie alla sua vasta rete di oleodotti e gasdotti.

martedì 6 febbraio 2024

Dividendo 9,5% annuo e quotazioni a sconto per una delle società più performanti a Wall Street negli ultimi decenni


Nel report di oggi analizziamo nel dettaglio una importante società internazionale, classificata attualmente tra le aziende con i dividendi più elevati a Wall Street. Sulla base delle attuali quotazioni, il titolo produce attualmente una rendita da dividendi pari al 9,5% annuo, in costante crescita da 53 anni consecutivi. In aggiunta, il titolo presenta attualmente quotazioni scontate in borsa. Il grafico sopra (fonte Morningstar), mostra l'andamento del titolo rispetto al valore intrinseco calcolato, dal 2014 ad oggi. Le aree in arancione evidenziano i periodi di sopravvalutazione, mentre le aree in azzurro indicano i periodi di sottovalutazione. Come si evidenzia, dal 2017 il titolo è passato in area di sottovalutazione, e presenta uno sconto crescente in borsa rispetto al valore intrinseco stimato dagli analisti.

Iniziamo il primo report di febbraio con l'analisi dei dividendi incassati nel primo mese del 2024 per il portafoglio Top Analisti, il nostro modello a rendita crescente, con oltre 270 singole cedole accreditate per ogni anno solare. Come si evidenzia dai dati, il mese di gennaio appena trascorso ha generato flussi elevati in entrata, con un totale dividendi pari a 3154 dollari netti, ripartiti su 18 cedole. Complessivamente, il totale dei dividendi del portafoglio è aumentato costantemente anno dopo anno, senza apporti di nuova liquidità e reinvestendo esclusivamente i dividendi percepiti. Questo dato è in linea con i nostri obiettivi di produrre nel tempo una rendita passiva crescente, investendo in un ristretto gruppo di società internazionali leader, caratterizzate da lunghi track record di aumenti di utili e dividendi. L'analisi evidenzia un dato significativo: negli ultimi 10 anni i dividendi del portafoglio Top Analisti hanno contribuito per quasi il 50% della performance complessiva, confermando l'importanza della componente cedole per i risultati di lungo termine. L'aumento della rendita ha evidenziato un andamento costante ogni anno, con crescite stabili indipendentemente dalle oscillazioni di breve termine degli indici azionari. Dopo questi incrementi, il nostro rendimento è attestato ora al 8,3% annuo calcolato sui prezzi di acquisto (yield on cost), e al 3,2% sulle attuali quotazioni di borsa. Per raggiungere questi obiettivi, in questi anni, abbiamo interamente reinvestito tutte le rendite percepite in nuove società ad elevato dividendo, sfruttando il potente effetto leva generato dall'interesse composto. Ipotizzando per i prossimi 10 anni le stesse crescite dei dividendi registrate nell'ultimo decennio, potremmo aspettarci una rendita annua sui prezzi di carico di quasi il 17% annuo nel 2034!

1

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Chevron (CVX), leader petrolifero globale, ha aumentato il dividendo trimestrale del 7,9% a 1,63 dollari per azione, portando a 37 anni consecutivi di aumenti dei dividendi

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, con 52 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. L'analista Matthew Taylor di Jefferies ha mantenuto un rating Buy, alzando l’obiettivo a 315 dollari, pari a +32,8% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, con 56 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. L'analista Kate McShane di Goldman Sachs ha assegnato un rating Buy, con un obiettivo di 176 dollari, pari a +21,8% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su AbbVie (ABBV) - Leader farmaceutico globale con 51 anni consecutivi di aumento dei dividendi - L’analista Christopher Raymond di Piper Sandler ha assegnato un rating Buy, con un obiettivo di 180 dollari, pari a +9,8% dalle attuali quotazioni

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,2% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 15,7 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,6. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+12,4% (9,2% target medio analisti +3,2% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 16 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: PASSA AL LIVELLO 2. Questo investimento sta generando una rendita annua di 3528 dollari per il portafoglio. Segue analisi dettagliata del titolo.

Dividendo 9,5% annuo e quotazioni a sconto per una delle società più performanti a Wall Street negli ultimi decenni

Principali motivazioni di acquisto: Questa società è una delle aziende del nostro portafoglio con i dividendi più elevati. Sulla base delle attuali quotazioni, il titolo produce attualmente una rendita da dividendi pari al 9,5% annuo, in costante crescita da 53 anni consecutivi. In aggiunta ai ricchi dividendi, questa società si è classificata nei primi posti assoluti per performance in borsa tra tutte le aziende quotate a Wall Street dal 1972 ad oggi, con un rendimento pari al 14,6% annuo composto, considerando il reinvestimento dei dividendi (fonte Morningstar). Grazie al potente effetto leva generato dall'interesse composto nel lungo termine, un importo di 10.000 dollari investito nel 1972 su questo titolo si è trasformato oggi in un capitale multimilionario pari ad oltre 11 milioni di dollari! Nonostante le performance maturate, attualmente il titolo quota oggi ad un livello inferiore del 44% rispetto ai massimi raggiunti a giugno 2017, creando una interessante occasione per accumulare sul titolo a prezzi scontati. Con una rischiosità inferiore del 33% rispetto al mercato, questa società costituisce uno degli investimenti chiave del nostro portafoglio Top Analisti.

6

Descrizione del business: Fondata nel lontano 1822, la società è una delle maggiori aziende al mondo per la produzione di sigarette, prodotti collegati al tabacco come sigari e tabacco da pipa e prodotti senza fumo (smokeless) a base di nicotina. Tra i marchi commercializzati dall'azienda troviamo alcuni tra i più conosciuti a livello globale. L'azienda vende i suoi prodotti principalmente a grossisti, distributori, grandi organizzazioni di vendita al dettaglio, e importanti catene di negozi. In aggiunta, l'azienda vanta una importante partecipazione in uno dei maggiori produttori mondiali di birra, con circa il 30% del mercato globale, e una produzione di oltre 500 milioni di ettolitri.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili ad un tasso pari a +4,9% annuo. Per i prossimi 5 anni gli analisti confermano il trend e stimano una crescita annua composta degli utili pari al 2,3% annuo.

Trend del dividendo: La società distribuisce un ricco dividendo del 9,5% annuo, ed ha incrementato la cedola per 53 anni consecutivi. Negli ultimi 10 anni il dividendo è cresciuto ad un tasso di +7.6% annuo composto. Il payout risulta sostenibile, e pari al 80%. Negli ultimi anni, il dividendo si è mosso da un minimo del 4% nei periodi di maggiore sopravvalutazione, ad un massimo del 7% nei periodi di maggiore sottovalutazione del titolo. Il dividendo attuale, pari al 9,5% annuo, indica un forte sconto del titolo in borsa. Per tornare in area di sopravvalutazione il titolo dovrebbe quasi  raddoppiare dai valori attuali.

4

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a sole 8,2 volte gli utili attesi per il 2024, uno dei livelli più bassi tra tutte le grandi aziende quotate a Wall Street. La capitalizzazione attuale è pari a 73 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 3,6 volte.

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 12 analisti e broker che seguono il titolo è pari a HOLD (2,7) su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un target medio per i prossimi 12 mesi pari a +13,1% dai livelli attuali, a cui si aggiunge il ricco dividendo atteso pari al 9,5%, per un potenziale complessivo pari a +22,6%. In aggiunta, gli analisti di Morningstar assegnano attualmente al titolo un rating di quattro stelle, con un potenziale pari a +24,6% dal valore intrinseco calcolato.

Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo. Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 3,92 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: 2,5% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita prevista per gli utili nei prossimi anni.

3) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

2

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 53,57 dollari. Considerando le ultime quotazioni di borsa pari a 41,36 dollari, il titolo presenta un forte sconto pari al 22,8% rispetto al valore calcolato. Sulla base di queste valutazioni, il titolo rimane una delle partecipazioni chiave per il nostro portafoglio Top Analisti, e la attuale debolezza può costituire una interessante opportunità di ingresso, mediando i corsi.

martedì 30 gennaio 2024

Nuovo BUY - 13 anni di aumenti dei dividendi e quotazioni a sconto per il leader mondiale del caffè

Nel report di oggi utilizziamo parte della liquidità disponibile in portafoglio, derivante dagli ultimi dividendi incassati, per investire su una importante società internazionale leader nel settore del caffè, che offre un mix di dividendi in costante crescita, abbinati a potenziali guadagni per i prossimi anni. Attualmente, la società quota con uno sconto di oltre il 20% in borsa rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model). In aggiunta, questa azienda vanta un track record di 13 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, contribuendo alla crescita della rendita complessiva del nostro portafoglio. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 27 dollari di rendita per il nostro portafoglio Top Analisti. Nella giornata odierna questa società comunicherà i risultati trimestrali. Su queste basi, ci attendiamo movimenti giornalieri del titolo superiori alla media, al rialzo o al ribasso, a seconda dell’entità dei risultati rispetto alle attese degli analisti. Nella seconda parte del report, dedicata al portafoglio ETF Italia, analizziamo nel dettaglio un particolare ETF ad elevata distribuzione semestrale, che investe nelle aziende a maggiore dividendo dei principali paesi emergenti, distribuendo contestualmente ai partecipanti due ricche cedole semestrali, in grado di produrre una rendita attestata ai massimi livelli di mercato.

“La rendita passiva da dividendi è la chiave per trasformare i sogni finanziari in una realtà duratura.” - Jack Bogle, fondatore di The Vanguard Group

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da ulteriori progressi per i nostri portafogli, sulla scia del buon andamento di Wall Street, con i principali indici azionari attestati sui valori massimi. In particolare, il portafoglio ETF Italia, composto attualmente da un pannello di 22 ETF internazionali a dividendo, ha messo a segno un guadagno di +2,4% da venerdì scorso, con 5 ETF che hanno ottenuto progressi superiori al 3%, e 21 ETF che hanno registrato aumenti settimanali. In rialzo anche il portafoglio Top Analisti, composto attualmente da un paniere di 69 società internazionali a dividendo, selezionate tra quelle presenti attualmente nei portafogli dei grandi investitori e analisti internazionali. In particolare, ben 16 società appartenenti al modello hanno ottenuto progressi settimanali superiori al 3%. Tra queste spicca International Business Machines Corporation (IBM), leader mondiale nel software e information technology, con un rialzo di +9,3% in sole cinque sedute, dopo la pubblicazione di risultati trimestrali migliori delle attese, portando il guadagno complessivo a +45,6% dal nostro primo inserimento nel portafoglio Top Analisti, e avvicinandosi ai suoi precedenti massimi storici. In aggiunta, la società vanta un track record di 28 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, con una rendita attuale pari al 3,5% annuo sulle attuali quotazioni di borsa. Dopo questi ultimi rialzi, il titolo appare sopravvalutato. Per questa ragione ci asteniamo dall'effettuare nuovi acquisti e manteniamo la posizione in portafoglio con un rating HOLD. Forte aumento settimanale anche per Verizon Communications Inc. (VZ), leader Usa nel settore telecom, con un progresso settimanale di +7,8%, portando il guadagno complessivo a +27,1% in soli quattro mesi dal nostro primo inserimento nel portafoglio Top Analisti. In aggiunta, la società vanta un track record di 20 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, con una rendita attuale pari al 6,3% annuo sulle attuali quotazioni di borsa. In questo caso, nonostante i rialzi conseguiti il titolo rimane sottovalutato secondo gli analisti e rimane interessante per ulteriori acquisti. In questo contesto, gli analisti di Morningstar, nelle ultime settimane stanno assegnando al titolo un rating elevato, pari a quattro stelle, con un ulteriore potenziale pari a +38% rispetto al valore intrinseco calcolato. Su queste basi, manteniamo il titolo in portafoglio con un rating BUY.

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 con 21 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - L'analista Brad Zelnick di Deutsche Bank ha mantenuto un rating Buy alzando l’obiettivo da 415 a 450 dollari, pari a +11,4% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 - Leader nel settore farmaceutico, con 61 anni consecutivi di aumento dei dividendi. L'analista Josh Jennings di TD Cowen ha riconfermato un rating Buy, con un obiettivo di 195 dollari, pari a +22,5% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, con 13 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - L'analista Carter Gould di Barclays ha mantenuto una valutazione Buy, alzando l’obiettivo da 130 a 135 dollari, pari a +13% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su McDonald's (MCD) - Leader mondiale della ristorazione fast-food, con 48 anni consecutivi di aumento dei dividendi. L'analista Jake Bartlett di Truist Financial ha mantenuto un rating Buy, alzando l’obiettivo da 340 a 345 $, pari a +15,6% dalle attuali quotazioni

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,2% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 15,5 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,6. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+11,9% (8,7% target medio analisti +3,2% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 16 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: PASSA AL LIVELLO 2

Nuovi acquisti: utilizziamo parte del controvalore derivante dagli ultimi dividendi incassati, e acquistiamo PASSA AL LIVELLO 2 azioni Starbucks Corporation, quotata sul Nasdaq con simbolo SBUX e codice Isin US8552441094, leader mondiale nella torrefazione e distribuzione di caffè, portando il totale a PASSA AL LIVELLO 2 del portafoglio. Questo nuovo acquisto dovrebbe generare ulteriori 27 dollari annui di rendita aggiuntiva per il portafoglio Top Analisti. Segue analisi dettagliata del titolo.

Nuovo BUY- 13 anni di aumenti dei dividendi e quotazioni a sconto per il leader mondiale del caffè

Principali motivazioni di acquisto: Secondo una ricerca di Grandview Research, il mercato globale del caffè dovrebbe crescere ad un tasso del 5,3% annuo composto fino al 2030. Questo trend è guidato da diversi fattori, tra cui l'aumento della domanda di caffè da parte dei consumatori di tutto il mondo, la crescita delle economie emergenti e l'innovazione nel settore del caffè.

La domanda di caffè, in aumento a livello globale, è guidata da una serie di fattori, tra cui:

L'aumento del reddito disponibile dei consumatori, che consente loro di spendere di più per beni e servizi di lusso, come il caffè.
La crescita della popolazione urbana, che è più propensa a consumare caffè rispetto alla popolazione rurale.
La crescente consapevolezza dei benefici per la salute del caffè, che viene spesso pubblicizzato come un'alternativa sana alle bevande zuccherate.
In aggiunta, le economie emergenti, come la Cina e l'India, stanno registrando una crescita significativa della domanda di caffè. Questo è dovuto a una serie di fattori, tra cui:

L'aumento del reddito disponibile della classe media nelle economie emergenti.
La crescente occidentalizzazione dei gusti alimentari, che ha portato a un aumento della domanda di caffè.
L'aumento della disponibilità di caffè a prezzi accessibili nelle economie emergenti.

L'innovazione nel settore del caffè sta anche contribuendo alla crescita del mercato. I produttori di caffè stanno sviluppando nuove varietà di caffè, nuovi metodi di preparazione e nuove forme di consumo del caffè. Questi sviluppi stanno rendendo il caffè più accessibile e attraente per un pubblico più ampio.

In particolare, la ricerca di Grandview Research ha identificato i seguenti trend che guideranno il mercato del caffè nei prossimi anni:

La crescita della domanda di caffè specialty, che è prodotto da chicchi di caffè di alta qualità e viene preparato con metodi tradizionali.
La crescente popolarità del caffè solubile, che è più conveniente e facile da preparare rispetto al caffè macinato o in grani.
L'aumento della domanda di caffè a base di latte, che è più popolare tra i consumatori più giovani.

6

La crescita prevista del mercato del caffè è un'opportunità significativa per le aziende che operano nel settore, ed in particolare per questa importante società leader del settore. L'azienda è presente nel nostro portafoglio senza interruzioni dal 2017, con una performance maturata pari a +56%, a cui si aggiungono tutti i dividendi incassati nel periodo. Nonostante i buoni risultati ottenuti, il titolo quota oggi ad un livello inferiore del 23% rispetto ai massimi toccati a luglio del 2021, creando una interessante opportunità di investimento a prezzi scontati. Questa società è stata capace di trasformare una commodity tradizionale come il caffè in uno dei business di maggiore successo a livello globale, con oltre 38.000 punti vendita in tutto il mondo e ricavi in costante crescita negli ultimi anni. Dal 2012 ad oggi il fatturato è più che raddoppiato, con utili cresciuti di quasi il 200% nel periodo.

Descrizione del business: Fondata nel 1971 ed oltre 380.000 dipendenti, questa azienda è leader mondiale nella torrefazione e distribuzione di caffè di qualità, con una rete di oltre 38.000 caffetterie in 83 paesi del mondo. I suoi punti vendita sono diventati nell'immaginario collettivo le mete ideali per una pausa o per un incontro e offrono un servizio breakfast completo, con una ampia gamma di bevande a base di caffè, the e succhi di frutta, prodotti alimentari freschi, pasticcini, snacks, e tramezzini. Nel 2023, i ricavi di Starbucks sono stati di 35 miliardi di dollari. Di questi, il 64% proviene dall'America, mentre il 36% proviene dal resto del mondo. La ripartizione dei ricavi tra America e resto del mondo è rimasta sostanzialmente stabile negli ultimi anni. L'America rimane il mercato di riferimento per Starbucks, ma il resto del mondo sta crescendo a un ritmo più rapido. Nel 2023, la crescita dei ricavi in America è stata del 10%, mentre la crescita dei ricavi nel resto del mondo è stata del 20%. Starbucks prevede che la crescita dei ricavi nel resto del mondo continuerà a superare la crescita dei ricavi in America nei prossimi anni. L'azienda ha annunciato che prevede di aprire 6.000 nuove caffetterie in Cina entro il 2030, che contribuiranno a guidare la crescita dei ricavi nel resto del mondo. La Cina è già oggi il mercato internazionale più importante, con il 16% dei punti vendita dell'azienda. La società è presente da qualche anno anche in Italia.

Trend del dividendo: La società ha iniziato a distribuire dividendi a partire dal 2010 ed ha incrementato la cedola ogni anno, per 13 anni consecutivi. Il dividendo attuale è pari al 2,5% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 59%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 5 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 15,7% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi tassi di crescita conseguiti nell’ultimo decennio, tra dieci anni il dividendo potrebbe già attestarsi a livelli vicini al 10% annuo.

5

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili ad un tasso di +8,6% annuo. Gli analisti stimano una continuazione del trend positivo, con una crescita annua composta degli utili ancora superiore, pari al 15,3% annuo per i prossimi cinque anni.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 22 volte gli utili attesi per il 2024. La capitalizzazione attuale è pari a 105 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 2,9 volte.

Performance in borsa: Dal 30 giugno 1992, data del collocamento in borsa, il titolo ha messo a segno risultati record, con un rendimento complessivo pari a +33844% confermandosi come uno dei titoli più performanti a Wall Street nel periodo (fonte Morningstar). Grazie a questi incrementi, un importo di 10.000 dollari investito nel 1992 sul titolo si è trasformato in un capitale milionario, pari a 3.384.450 dollari, calcolando il reinvestimento dei dividendi. Nonostante il forte rialzo, il titolo quota oggi ad un livello inferiore del 23% rispetto ai massimi toccati a luglio 2021, creando una interessante finestra di ingresso a prezzi più contenuti.

4

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 26 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2,2 (BUY) su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell) con un potenziale pari a +18,4% per prossimi 12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo pari al 2,5%, per un total return previsto pari a +20,9%. In aggiunta, nelle ultime settimane gli analisti di Morningstar assegnano al titolo un rating di tre stelle, con un potenziale pari a +13% dal livello intrinseco calcolato.

Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo. Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 1,96 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: 8% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita effettiva ottenuta dalla società negli ultimi 5 anni

4) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

2

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 123,12 dollari. Sulla base delle ultime quotazioni di borsa pari a 91,86 dollari, il titolo presenta uno sconto pari al 24,6% rispetto al valore calcolato. Sulla base di queste considerazioni, confermiamo questo investimento come una delle posizioni strategiche a forte crescita dei dividendi per il nostro portafoglio Top Analisti.

martedì 23 gennaio 2024

Nuovo BUY - 16 anni di aumenti dei dividendi e target elevati per un leader globale di internet e Pay TV

Approfittando delle quotazioni favorevoli e delle prospettive di crescita per il futuro, nel report di oggi utilizziamo parte della liquidità disponibile nel nostro portafoglio Top Analisti, derivante dagli ultimi dividendi incassati, per investire su una delle aziende mondiali leader nei settori di internet, 5G, Pay TV, cinema e parchi a tema, che vanta una storia di importanti successi e performance record a Wall Street negli ultimi decenni. In aggiunta, questa azienda vanta un track record di ben 16 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. Da settembre 2022, data del nostro primo inserimento nel portafoglio, il titolo mostra già un progresso di oltre il 20%. Nonostante l'incremento, la società quota attualmente in borsa con uno sconto del 32% rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model). Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 37 dollari annui di rendita aggiuntiva per il portafoglio Top Analisti.

Settimana stabile per i nostri portafogli, sulla scia del buon andamento di Wall Street, con i principali indici azionari che venerdì scorso hanno segnato nuovi massimi storici. Al primo posto tra le nostre posizioni spicca Chubb Limited (CB), primaria compagnia assicurativa americana, con un rialzo di +4,3% in sole cinque sedute, portando il guadagno complessivo a +148% da febbraio 2014, data del nostro primo inserimento nel portafoglio Top Analisti. In aggiunta, la società vanta un track record di 30 anni consecutivi di aumenti dei dividendi, con una crescita dell'8,5% annuo negli ultimi 10 anni. Al secondo posto nella settimana troviamo un'altra compagnia assicurativa, Cincinnati Financial (CINF), con un rialzo di +3,7% da venerdì scorso, portando il guadagno complessivo a +193% da gennaio 2012, data del nostro inserimento nel portafoglio. Anche questa società vanta un eccezionale track record, con ben  63 anni consecutivi di aumenti dei dividendi e una crescita della cedola pari al 6,1% annuo negli ultimi 10 anni. Nonostante i progressi maturati entrambe le società mantengono inalterate le prospettive di crescita per il futuro e si confermano come potenti e stabili macchine da reddito per il portafoglio. Su queste basi, manteniamo i due titoli in portafoglio, con un rating HOLD per Chubb e BUY per Cincinnati Financial.

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 con 50 anni consecutivi di aumento dei dividendi - L'analista Corey Tarlowe di Jefferies ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 190 dollari, pari a +17% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 , con 21 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - L'analista Stefan Slowinski di Exan BNP Paribas ha alzato il rating da Neutrale a Buy, con un obiettivo a 471 dollari, pari a +20% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su Merck & Company (MRK) - Leader nel settore farmaceutico, con 13 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - L'analista Andrew Baum di UBS ha mantenuto una valutazione Buy, alzando l’obiettivo da 122 a 140 dollari, pari a +14,2% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, leader nel settore farmaceutico, con 52 anni consecutivi di aumento dei dividendi - L'analista Larry Biegelsen di Wells Fargo ha mantenuto un rating Buy, alzando l’obiettivo da 121 a 131 dollari pari a +15,1% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2, con 61 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. L’analista Dean Rosemblum di Bernstein ha mantenuto un rating Buy, alzando l’obiettivo da 235 a 251 dollari, pari a +13,8% dalle attuali quotazioni

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,2% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 15,4 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,5. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+12,4% (9,2% target medio analisti +3,2% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 16 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Movimenti di oggi per il portafoglio Top Analisti:

Vendite: nessuna

Nuovi acquisti: utilizziamo parte della liquidità disponibile in portafoglio, derivante dagli ultimi dividendi incassati, e acquistiamo oggi PASSA AL LIVELLO 2. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 37 dollari annui di rendita aggiuntiva per il nostro portafoglio Top Analisti.

Nuovo BUY - 16 anni di aumenti dei dividendi e target elevati per un leader globale di internet e Pay TV

Principali motivazioni di acquisto: Molti tra i nostri lettori saranno sicuramente già clienti di questa società con un abbonamento mensile alla Pay TV o al servizio Wi-Fi ultraveloce. Ora, considerate le quotazioni a forte sconto in borsa, è possibile partecipare a questo business di successo anche da azionisti, beneficiando di flussi crescenti di dividendi. La nuova società che analizziamo oggi per il portafoglio Top Analisti è una delle aziende del portafoglio con i target più elevati per i prossimi 12 mesi e rappresenta una delle storie di maggiore successo a Wall Street degli ultimi decenni. In aggiunta, l'azienda vanta un track record di 15 anni consecutivi di crescite dei dividendi. Ecco in particolare alcune motivazioni per investire nella società:

1. Leader nel settore dei media: L'azienda è leader nel settore dei media, con una vasta gamma di servizi, tra cui la TV via cavo, l'accesso a Internet ad alta velocità, la telefonia e la produzione di contenuti, il che significa che la società ha diverse fonti di reddito.

2. Forte posizione di mercato: La società ha una forte posizione di mercato negli Stati Uniti, essendo uno dei più grandi operatori di TV via cavo nel paese, il che le conferisce un vantaggio significativo rispetto ai concorrenti.

3. Continua espansione: L'azienda ha continuato ad ampliare la sua attività grazie ad acquisizioni di imprese, come ad esempio l'acquisizione di importanti società di produzione cinematografiche. Questa espansione potrebbe migliorare la posizione competitiva e aumentare i suoi profitti.

4. Buon rendimento del dividendo: La società offre un rendimento del dividendo solido, in crescita da 16 anni consecutivi, il che la rende un'opzione interessante per gli investitori che cercano un flusso di reddito costante.

5. Buona performance finanziaria: Nel complesso, l'azienda ha registrato una buona performance finanziaria negli ultimi anni, con un aumento costante del reddito operativo.

6. Il titolo presenta attualmente quotazioni scontate in borsa, con i maggiori analisti e broker internazionali che attribuiscono potenziali superiori vicini al 15% nei prossimi 12 mesi. Il grafico sotto (fonte Morningstar), mostra l'andamento del titolo rispetto al valore intrinseco calcolato, dal 2013 ad oggi. Le aree in arancione evidenziano i periodi di sopravvalutazione, mentre le aree in azzurro indicano i periodi di sottovalutazione. Come si evidenzia, da metà del 2021 il titolo è passato in area di sottovalutazione, e presenta uno sconto crescente in borsa rispetto al valore intrinseco stimato dagli analisti.

2

Descrizione del business: Fondata nel 1963 e quasi 190.000 dipendenti, la società opera in tutto il mondo attraverso i segmenti Comunicazioni via cavo, Media, Studi di produzione cinematografici, Parchi a tema e Pay TV. Il segmento Comunicazioni via cavo offre servizi a banda larga, video, voce, wireless e altri servizi a clienti residenziali e commerciali. Il segmento Media gestisce le piattaforme televisive e streaming di reti via cavo nazionali, regionali e internazionali. Il segmento Studios gestisce le operazioni di produzione e distribuzione degli studi cinematografici e televisivi. Il segmento Parchi a tema gestisce parchi a tema in Florida, Hollywood, California, a Osaka in Giappone e a Pechino in Cina. Il segmento Pay TV offre servizi diretti al consumatore, come video, banda larga, servizi telefonici vocali e wireless, e il business dei contenuti gestisce reti di intrattenimento e sport.

Trend del dividendo: La società ha incrementato il suo dividendo ogni anno negli ultimi 16 anni. Il dividendo attuale è pari al 2,7% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali. Storicamente, il rendimento del dividendo si è mosso da un minimo di 1,6% nei periodi di sopravvalutazione del titolo ad un massimo di 2,8% nei periodi di maggiore sottovalutazione del titolo. L'attuale rendimento del dividendo, pari al 2,7% indica un forte sconto del titolo rispetto alle medie storiche. Per ritornare in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe quasi  raddoppiare dai valori attuali.

6

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili ad un tasso di +8,8% annuo. Gli analisti stimano una continuazione del trend positivo, con una crescita annua composta degli utili pari al 9,4% annuo per i prossimi cinque anni.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a sole 10,1 volte gli utili attesi per il 2024. La capitalizzazione attuale è pari a 174 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 1,5 volte.

Dati di bilancio della società

7

Performance in borsa: La società è stata una delle più performanti negli ultimi decenni a Wall Street, con un guadagno complessivo del 17% annuo composto dal 31 gennaio 1973 ad oggi (fonte Morningstar). Grazie a questi risultati, un capitale di 10.000 dollari investiti sul titolo 51 anni fa, si sono trasformati ad oggi in un capitale multimilionario, pari ad oltre 30 milioni di dollari, calcolando il reiNvestimento dei dividendi. Nonostante i brillanti risultati ottenuti, il titolo quota ora ad un livello inferiore del 28% rispetto ai massimi toccati ad agosto del 2021, creando una interessante finestra di ingresso per nuovi investimenti.

4

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 25 analisti e broker che seguono il titolo è pari a BUY (2,2) su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell) con un target medio pari a +14,7% per i prossimi 6-12 mesi, a cui si aggiunge il dividendo del 2,7%, per un Total Return complessivo pari a +17,4%. In aggiunta, nelle ultime settimane, gli analisti di Morningstar stanno assegnando al titolo un rating elevato di quattro stelle, con un potenziale di +60% rispetto al valore intrinseco calcolato.

martedì 16 gennaio 2024

Dieci società internazionali con oltre 40 anni di aumenti dei dividendi

Dividendo 5% annuo ed oltre 40 anni di aumenti delle distribuzioni Dieci società ad elevato dividendo e target elevati per febbraio 2024. Questo particolare portafoglio ci permette di incassare ogni anno una solida rendita crescente, investendo in un paniere composto da 10 società leader internazionali ad alto dividendo, con target elevati di crescita assegnati dagli analisti e una media di oltre 44 anni consecutivi di aumenti delle distribuzioni. In aggiunta ai ricchi dividendi, queste dieci aziende hanno messo a segno performance record in borsa negli ultimi decenni e offrono forti potenziali di crescita per il futuro. In particolare, nel report di oggi vendiamo interamente una delle società appartenenti al modello, dopo il recente taglio del dividendo annunciato dalla società, e investiamo il controvalore su una società internazionale leader globale nel settore dei dispositivi medici avanzati, che vanta un eccezionale track record di 46 anni consecutivi di crescite dei dividendi. In aggiunta al dividendo elevato, questa azienda quota attualmente con uno sconto del 25% rispetto al valore intrinseco calcolato con il metodo del DDM (Dividend Discount Model).

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un buon andamento dei nostri modelli di portafoglio, sulla scia del rialzo di Wall Street, con l'indice S&P500 che ha chiuso in progresso di +1,84% nelle ultime 5 sedute. In particolare, ben 16 società appartenenti al modello Top Analisti hanno messo a segno guadagni settimanali superiori al 2%. Tra queste, al primo posto spicca Microsoft (MSFT), con un guadagno di +5,6% nella settimana, che porta il progresso complessivo del titolo a +1.319% dalla data del nostro inserimento in portafoglio, confermandosi come uno dei titoli principali e più performanti del modello. Nonstante i forti rialzi, i 45 analisti internazionali che seguono attualmente il titolo, assegnano a Microsoft un giudizio BUY (1,7), con un target medio a 12 mesi pari a 412,71 dollari, pari a +6,2% dalle attuali quotazioni. Su queste basi manteniamo il titolo in portafoglio. Al secondo posto nella settimana troviamo The Macerich Company, quotata sul Nyse con simbolo MAC, con un rialzo di +4,9% nelle ultime cinque sedute, portando il progresso complessivo a +16,2% da dicembre. Alle attuali quotazioni, la società offre un ricco dividendo derivante da affitti pari al 4,3% annuo, corrisposto in rate trimestrali. The Macerich Company (MAC) è un fondo di investimento immobiliare (REIT) che si occupa dello sviluppo, dell'acquisizione, della gestione e della valorizzazione di centri commerciali negli Stati Uniti. Nonostante i forti progressi ottenuti, il titolo offre ancora potenziali di crescita per il futuro. Attualmente, gli analisti di Morningstar assegnano alla società un rating elevato di quattro stelle, con uno sconto del 37% in borsa rispetto al valore intrinseco calcolato. Su queste basi, manteniamo il titolo in portafoglio.

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo Buy su PASSA AL LIVELLO 2 con 15 anni consecutivi di aumenti dei dividendi - L'analista Suneet Kamath di Jefferies ha mantenuto un rating Buy, alzando l’obiettivo da 58 a 60 dollari, pari a +32,6% dalle attuali quotazioni

Nuovo BUY su PASSA AL LIVELLO 2 con 52 anni consecutivi di crescita dei dividendi. L'analista Matthew Smith di Stifel Nicolaus ha mantenuto un rating Buy, alzando l’obiettivo da 45 a 50 dollari, pari a +20,9% dalle attuali quotazioni

Nuovo Buy su Coca-Cola (KO), leader mondiale delle bevande con 61 anni consecutivi di aumento dei dividendi - L’analista Christopher Carey di Wells Fargo ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di 67 dollari, pari a +10,9% dalle attuali quotazioni

Dopo l'aggiornamento di martedì scorso del portafoglio Top Analisti ed ETF Italia, il report di oggi è interamente dedicato al portafoglio Top Dividend, il nostro modello composto in maniera costante da dieci società internazionali leader per dividendo. Questo portafoglio, si propone di generare una rendita passiva crescente ogni anno, investendo in un paniere di aziende leader, caratterizzate da lunghi track record di aumenti dei dividendi, con un requisito minimo di almeno 25 anni consecutivi di crescite. Su un totale di oltre 8.000 aziende quotate a Wall Street, solamente 137 società superano attualmente questo importante parametro di selezione. In totale, meno di 2 aziende su 100 sono state capaci di aumentare i dividendi ogni anno per oltre 25 anni, indipendentemente dall'andamento altalenante dei cicli economici, con numerose recessioni e fasi di debolezza. I dividendi sono denaro contante che le società distribuiscono ogni trimestre ai propri azionisti. Per mantenere trend di aumenti costanti dei dividendi, sono necessari bilanci solidi, supportati da business consolidati e lunghi track record di crescite di utili e ricavi. Senza questi requisiti fondamentali, risulta difficile per le società sostenere aumenti delle distribuzioni per periodi più prolungati, e di fatto la crescita del dividendo costituisce un indicatore di solidità finanziaria di una impresa. Di conseguenza, questa ristretta elite di titoli, ha premiato gli investitori con performance superiori e una volatilità più contenuta rispetto agli indici di borsa. All'interno di questo gruppo, il nostro portafoglio Top Dividend seleziona solamente quelle società con i dividendi più elevati, con una revisione mensile della composizione. Attualmente, tutti i dieci titoli che compongono il portafoglio, superano ampiamente il requisito di almeno 25 anni di aumenti dei dividendi, con una media di oltre 44 anni consecutivi di incrementi, con 4 società che superano i 50 anni di aumenti. Su queste basi, proseguiamo con la nostra metodologia, basata sui dividendi e sui fondamentali, con una rigida selezione di dieci società internazionali sottovalutate, potenzialmente capaci di generare rendite superiori nel lungo termine, con qualsiasi andamento di mercato. L'investimento in società a crescite dei dividendi è una maratona, che genera risultati superiori negli anni, sfruttando il potente effetto dell'interesse composto. Albert Einstein definiva l'interesse composto come l'ottava meraviglia del mondo, affermando: “Chi lo capisce guadagna, chi non lo capisce paga”. Ad esempio, con un rendimento del 15% annuo, un capitale raddoppia ogni cinque anni e quadruplica ogni dieci anni, creando quello che molti definiscono come l'effetto palla di neve. Se prendiamo una piccola palla di neve e la facciamo rotolare giù da una montagna, questa accumulerà progressivamente altra neve diventando sempre più grande fino ad assumere dimensioni enormi (effetto composto). In sintesi, Top Dividend è uno strumento semplice e potente, che permette di costruire una elevata rendita passiva crescente, abbinata a potenziali capital gain nel medio lungo termine. Top Dividend è uno dei tre modelli di portafoglio consultabili tramite la registrazione al servizio online di Secondo Livello e viene elaborato utilizzando un sofisticato sistema di ricerca, in grado di identificare un ristretto gruppo di sole dieci società, caratterizzate da dividendi periodici attestati ai massimi livelli e fondamentali a sconto rispetto al mercato, con una revisione mensile della composizione. In aggiunta al requisito di dividendo elevato, per appartenere al portafoglio Top Dividend, le società candidate devono superare un ulteriore rigido parametro di selezione: avere mantenuto un track record di almeno 25 anni consecutivi di crescite dei dividendi, a garanzia della sicurezza e stabilità delle rendite distribuite dal modello. Questo ulteriore criterio conferma il profilo di elevata qualità delle aziende selezionate. Storicamente, le aziende con lunghi track record di aumenti dei dividendi, (dividend growth) hanno sistematicamente ottenuto performance superiori al mercato con una minore volatilità, e hanno dimostrato una maggiore capacità di attraversare indenni anche le fasi più difficili dei mercati, come recessioni economiche, crisi politiche, guerre locali e regionali, gravi attentati e shock petroliferi, che si sono alternate di frequente in questi ultimi decenni nel mondo.

L'importanza dei dividendi nel lungo termine - 62 anni di storia

Molti studi autorevoli hanno confermato in questi ultimi anni l'importanza dei dividendi nel lungo termine. Tra questi, uno studio realizzato da Hartford Funds e Morningstar, prende in considerazione gli ultimi 62 anni di borsa Usa (dal 1960 al 2022). Secondo lo studio, un capitale di 10.000 dollari investito nel 1960 sui titoli a dividendo appartenenti all'indice S&P500, si è trasformato a fine 2022 in un importo pari a 4.053.236 dollari, pari al 10,17% annuo composto considerando il reinvestimento dei dividendi, contro 641.091 dollari, pari al 6,94% senza i dividendi, confermando come nel lungo termine gran parte della ricchezza accumulata sia stata generata proprio dai dividendi, spostando in secondo piano i soli capital gain.

4

Performance e dividendi dal 1871 ad oggi

Considerando l'intero periodo storico del mercato azionario Usa, e analizzando le performance secolari, notiamo che più si allunga l'orizzonte temporale e più i dividendi acquistano maggiore importanza nella determinazione della performance complessiva. Il potente effetto leva generato dell'interesse composto (effetto palla di neve) ha amplificato in maniera esponenziale i guadagni. Un solo dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 è diventato oggi 900 dollari senza considerare i dividendi, con un rendimento del 4,5% annuo composto, e ben 561.524 dollari, con un rendimento del 9,1% annuo composto, calcolando il reinvestimento dei dividendi! (fonte dqydi.net)

2

Anche rettificando i dati per gli effetti dell'inflazione, i risultati storici restano elevati. Un dollaro investito sull'indice della borsa Usa nel 1871 vale oggi 37 dollari in termini reali senza considerare i dividendi, e ben 23.091 dollari calcolando il reinvestendo dei dividendi, con un rendimento pari al 6,8% annuo composto al netto dell'inflazione!

3

Sulla base di queste analisi, possiamo affermare che i dividendi sono stati la maggiore componente per la performance complessiva dei mercati azionari nel lungo termine. Con una redditività elevata, e una media di oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti, Top Dividend si propone di ottenere un mix di dividendi e performance superiori nel corso di un intero ciclo di mercato. Vediamo ora nel dettaglio il nuovo portafoglio Top Dividend per il mese in corso.

Dividendo 5% annuo e 44 anni di aumenti - Le dieci società del nuovo portafoglio Top Dividend per febbraio 2024

Per visualizzare tutti i titoli in forma integrale e scaricare il portafoglio  PASSA AL LIVELLO 2

2

Come si evidenzia, la tabella sopra contiene diversi indicatori fondamentali, per permettere ai nostri abbonati di effettuare ulteriori analisi e approfondimenti. Vediamo nel dettaglio i principali parametri fondamentali del portafoglio Top Dividend.